Sia per gli esperti di trading online, sia per i neofiti del mercato, il 2020 è stato un anno impegnativo. La volatilità selvaggia che caratterizzato gli scambi da Marzo ad oggi ha certamente attirato milioni di investitori nel mercato azionario, nella speranza di arricchirsi rapidamente.

Robinhood, che è un sistema di trading che offre azioni gratuite a nuovi membri, consentendo scambi senza commissioni sulle principali borse statunitensi, ha visto aumentare di milioni il numero dei suoi utenti. L’età media dell’utente tipico di Robinhood è di soli 31 anni.

Da un lato, secondo gli analisti, è fantastico vedere investitori più giovani che utilizzano i loro soldi per lavorare nel mercato azionario. Tanto più che, nel periodo, non c’è stato un creatore di rendite migliore.

Dall’altro lato, però, Robinhood non eccelle nel fornire ai suoi membri gli strumenti e le conoscenze necessarie per comprendere il potere della capitalizzazione e degli investimenti a lungo termine. Gli investitori di Robinhood, quindi, spesso inseguono società pessime e si concentrano sul breve termine.

A quanto pare, però, le cose stanno cambiando. La classifica di Robinhood (ovvero le 100 azioni più detenute sulla piattaforma) ora contiene due acquisti assolutamente da urlo sia per novembre che per il lungo periodo.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: Iq Option

Deposito: 10$

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Bank of America

Il primo Titolo da menzionare è il gigante finanziario Bank of America (NYSE: BAC). Storicamente, il settore bancario beneficia di lunghe espansioni nell’economia. Le recessioni sono inevitabili e, al contempo, rappresentano i momenti migliori per fare scorta di questo tipo di titoli ad un prezzo più basso.

Bank of America è in assoluto la banca più sensibile ai tassi di interesse. Quando la Federal Reserve inizierà ad aumentare il tasso sui fondi federali, all’incirca nel 2024, BofA vedrà probabilmente il massimo beneficio nella colonna del reddito da interessi. Poiché la Fed non ha alcun desiderio di rendere negativo il tasso dei fondi federali, e BofA ha una capitalizzazione di gran lunga migliore rispetto al periodo della Grande Recessione, gli investitori possono tranquillamente presumere che la società abbia già raggiunto il suo minimo.

La Bank of America ha anche fatto un ottimo lavoro nel controllare le spese extra interessi. In particolare, l’istituto ha investito molto nella digitalizzazione, potenziando le transazioni online e mobili.

In generale, le azioni Bank of America non sono attraenti per gli investitori, ma certamente li faranno guadagnare.

Alphabet

Alphabet (NASDAQ: GOOG) (NASDAQ: GOOGL) è un titolo che sembra non sapere cosa significhi la parola recessione. Dopo un intoppo relativamente basso nel secondo trimestre, la società madre di Google, YouTube e Google Cloud ha registrato un aumento delle entrate del 14% su base annua nel terzo trimestre.

Gli investitori di Robinhood sembrano aver capito che Alphabet domina il mercato quanto lo spazio di ricerca sul web. Negli ultimi 12 mesi, la quota di ricerca globale di Google è stata compresa tra il 91,9% e il 93%. Questo dato indica essenzialmente uno status di monopolio e dimostra quanto siano disposti gli inserzionisti a pagare per il posizionamento privilegiato sulla piattaforma.

Come Bank of America, Alphabet è suscettibile a brevi periodi di debolezza durante le recessioni, ma dato che le espansioni economiche durano molto più a lungo delle recessioni, l’attività pubblicitaria di Alphabet è quasi sempre in crescita.

Eppure, il vero fascino di Alphabet sta nelle sue fiorenti operazioni ausiliarie. YouTube è diventata una delle prime tre piattaforme più visitate al mondo e ha giustamente visto aumentare le sue entrate pubblicitarie. Google Cloud è forse addirittura più intrigante. I margini dell’infrastruttura cloud superano facilmente i margini basati sulla pubblicità. Poiché Cloud, che ha raggiunto il massimo storico di $ 3,44 miliardi di fatturato nel terzo trimestre, cresce fino a raggiungere una percentuale maggiore delle vendite totali, il margine operativo e il flusso di cassa di Alphabet potrebbero aumentare seriamente.

Pertanto, investire in Azioni Alphabet non può che rappresentare una scelta profittevole sia nel medio che nel lungo termine.

Altri articoli dello stesso autore: