Investire in Azioni

Scegliere di investire in azioni come strumento di trading online può essere un’ottima opportunità data la presenza di centinaia di titoli azionari che possono essere acquistati e venduti attraverso i broker.

Prima di tutto però è fondamentale comprendere quali sono gli elementi che influenzano gli investimenti in titoli azionari. Per comprare e vendere azioni diventa importantissimo conoscere a fondo la società quotata in borsa in tutti i suoi aspetti.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

BROKERVANTAGGIDEPOSITO MINIMOAPERTURA CONTO
Corsi e Webinar Gratis
Indicatori Gratis
Segnali in piattaforma e via sms
Demo Gratis
250 EURO
Demo Gratis
2000+ Asset Disponibili
Spread agevolati
Piattaforma professionale
100 EURO

Azioni: Guarda il Video per capire subito cosa sono

Azioni: come funziona il mercato?

Attraverso le borse mondiali (per esempio la New York Stock Exchange) si può investire in azioni attraverso la compravendita.

Ovviamente se non si è registrati in borsa è fondamentale passare attraverso uno stockbroker (un broker di azioni appunto). Attraverso il trading con la leva finanziaria, i broker di trading online fanno da intermediario e aprono e chiudono posizioni di acquisto e vendita di azioni secondo le istruzioni del trader privato.

Investire in azioni: cosa influenza il mercato dei titoli azionari?

Senza dubbio ciò che influenza più di tutto il prezzo delle azioni è la domanda e l’offerta. Scopriamo insieme come funzionano questi due aspetti basilari e fondamentali da conoscere se si vuole investire in azioni.

Offerta di azioni

Tutte le società emettono un numero di azioni limitato ma possono anche decidere di aumentare il capitale o comprare parte delle loro stesse azioni così da ridurre l’offerta presente sul mercato azionario. Se un’azienda offre un numero maggiore di azioni ma la domanda di acquisto non aumenta, il valore dell’azione stessa otterrà una diminuzione di prezzo. Nel momento in cui invece, la società compra le sue stesse azioni e la domanda da parte dei mercati rimane sempre alta allora vedremo aumentare il prezzo dell’azione stessa.

Domanda di azioni

La domanda di azioni di una data azienda normalmente può variare per tre ragioni principali ovvero:

  • risultati trimestrali;

  • fattori esterni;

  • sentiment del mercato.

Per ciò che concerne i risultati trimestrali ricordiamo innanzitutto che le borse (quasi tutte quelle mondiali) obbligano le società a pubblicare ogni tre mesi i propri risultati finanziari e una volta ogni anno un rapporto completo sugli stessi. L’analisi dettagliata di tali rapporti da parte dei trader influenza notevolmente il prezzo dell’azione stessa (tale analisi fa parte dell’analisi fondamentale).

Tale analisi fondamentale valuta tutti i fattori esterni ed interni creano il valore attuale corrente della società stessa così che si possa comprendere se il prezzo dell’azione è sottovalutato (in questo caso può essere opportuno comprare) o sopravvalutato (ciò può rappresentare quindi un’occasione di vendita).

All’interno di tale analisi diverrà fondamentale analizzare alcuni aspetti principali, ovvero:

  • ricavi (il fatturato della società);

  • profitto (l’utile finale, ovvero ricavi meno costi);

  • EPS (utili per azione, ovvero profitti diviso numero di azioni presenti sul mercato);

  • rapporto prezzo/utile (prezzo dell’azione diviso l’EPS);

  • dividendi (la parte di profitto che viene versata agli azionisti).

Ci sono anche altri aspetti da analizzare ovviamente come il flusso di denaro disponibile dell’azienda stessa, l’aumento del numero dei clienti o il lancio imminente di un nuovo prodotto.

Tra i fattori esterni che non vanno mai trascurati ricordiamo ad esempio la crescita economica del paese in cui l’azienda opera, i tassi d’interesse applicati ai prestiti effettuati dalla banca centrale. Tali aspetti sono anch’essi importanti nel valutare le azioni su cui investire poiché ad esempio, se i tassi d’interesse sui prestiti aumentano la domanda delle azioni stesse potrebbe diminuire.

Oltre l’analisi fondamentale di un titolo azionario anche il sentiment dei trader (ovvero la visione soggettiva che un trader ha di quell’azione) può creare un aumento o una diminuzione della domanda di una data azione. Ovviamente, è il sentiment dei grandi investitori che fa la differenza: anche se i fattori esterni e le performance sono più che buone, un grande investitore potrebbe vendere e influenzare masse di altri investitori generando così un movimento di mercato probabilmente non giustificato.

Azioni: differenza con le obbligazioni

Per comprender più a fondo il concetto di azioni è bene conoscere la differenza tra obbligazioni e azioni.

Le obbligazioni sono definibili come titoli di debito emessi dalla società che promette un rendimento che normalmente è proporzionale al rischio. Pur essendo possibile (ma raro) che la società possa andare in default (in questo caso le obbligazioni non varranno praticamente nulla), colui il quale sottoscrive le obbligazioni ha la certezza che ne otterrà un profitto alla scadenza.

Se invece si comprano delle azioni non vi sono garanzie: la società ad esempio potrebbe non distribuire dividendi molto a lungo e il titolo azionario potrebbe scendere notevolmente.

Investire in azioni: differenza tra capitalizzazione e flottante

Dato che non conviene investire in azioni di società a bassa capitalizzazione e a basso flottante poiché tali società spesso sono soggette a manipolazioni, è bene conoscere la differenza tra questi due concetti fondamentali per acquistare o vendere azioni.

La capitalizzazione societaria è data dal prodotto tra numero di azioni e valore di ogni singola azione. Il flottante invece è la quota di capitalizzazione disponibile per essere scambiato alla borsa valori quindi, tutte quelle azioni che non appartengono ai soci stabili della società.

Investire in azioni: come fare?

Sapevi che il modo migliore per trarre profitto tramite questo strumento finanziario è quello di investire in azioni senza comprarle o venderle direttamente?

La soluzione migliore e accessibile a tutti infatti è l’utilizzo dei derivati sulle azioni.

I derivati sono degli strumenti il cui valore dipende dall’azione sottostante. Sia in caso di discesa del valore sia in caso di salita si può ottenere un guadagno prevedendone l’andamento.

Il miglior modo per investire in azioni diventa quindi l’utilizzo dei CFD, ovvero i contratti per differenza sulle azioni.

Se il tuo capitale invece è particolarmente alto (ma parliamo di centinaia di migliaia di euro) allora, potresti acquistare direttamente le singole azioni ma questa possibilità ricorda sempre che può essere una scelta particolarmente rischiosa.

Azioni: elenco delle azioni italiane ed estere

Scorrendo questa pagina troverai tutte le informazioni necessarie per conoscere decine di azioni italiane ed estere sulle quali potresti scegliere di investire. Inoltre, troverai all’interno di ogni singola pagina relativa al titolo azionario le quotazioni e l’andamento in tempo reale. Scorri in basso l’elenco alfabetico del listino azionario europeo e mondiale.

Z

Sommario
Investire in Azioni
Nome Articolo
Investire in Azioni
Descrizione
✅Scopri cosa sono le azioni e come funzionano gli investimenti nei titoli azionari. Cambi giornalieri, previsioni e tutti i dettagli sull’andamento!✅
Autore
Sito Editore
TradingCenter.it
Logo Editore