Come comprare e investire in Azioni Pernod Ricard

Le Azioni Pernod Ricard (Ticker PERP, Codice ISIN FR0000120693) vengono emesse da Pernod Ricard SA, società francese con sede a Parigi, attiva nel settore alimentare. Nel dettaglio, la compagnia produce e distribuisce vini e liquori in tutto il mondo. L’azienda opera in tre segmenti geografici: America, Europa e Asia/Resto del mondo. La società detiene un portafoglio di marchi molto ampio che include, tra gli altri, Absolut Vodka, Ricard pastis, Ballantine’s, Chivas Regal, Royal Salute e The Glenlivet Scotch whisky, Jameson Irish whisky, Martell cognac, rum Havana Club, Beefeater gin, Malibu liquore, Mumm e Perrier- Champagne Jouet, nonché i marchi di vini Jacob’s Creek, Brancott Estate, Campo Viejo e Kenwood.

pernod ricard azioni titolo quotazione previsioni grafico dividendi

Il titolo Pernod Ricard è quotato principalmente sulla Borsa di Parigi dal 1985, mentre la compagnia è stata fondata dieci anni prima. Chi desidera fare trading sulle azioni Pernod Ricard andrà ad operare finanziariamente su un’azienda con una capitalizzazione di mercato di 41.67B e oltre 260,8 milioni di azioni attualmente in circolazione.

Per investire in azioni Pernod Ricard è necessario iscriversi su un broker regolamentato e fare trading. LiquidityX è uno dei broker più consigliabili in quanto, oltre a disporre di un vasto numero di azioni sulle quali operare, vanta una piattaforma semplice ed intuitiva. Chi opera su questa piattaforma può usufruire dei corsi di trading per imparare ad investire in modo professionale e sfruttare tutti gli strumenti appieno. Per accedere alle lezioni basta attivare un conto trading con un deposito di soli 200 euro. Per iscriverti su LiquidityX e imparare a fare trading clicca qui.

Apri un Conto Gratis con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: LiquidityX

Deposito: 200€

Licenza: HCMC

  • Demo Gratis
  • Trading Central gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

74% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: XTB

Deposito: Nessun Minimo Richiesto

Licenza: CySEC/KNF/FCA

  • Demo Gratis
  • 0% Commissioni su Azioni

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

79% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: Capex.com

Deposito: 100€

Licenza: CySEC

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

69% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: Etoro

Deposito: 50€

Licenza: CySEC

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

78% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Comprare azioni Pernod Ricard: cosa analizzare per conoscere l’azienda?

Pernod Ricard è una multinazionale francese che si occupa della produzione e della commercializzazione di vini e alcolici.
La società possiede 350 marchi, tra i quali Perrier Jouet, Martell, Jameson, Chivas Regal, Ballantine’s, Absolut e Amaro Ramazzotti.
L’azienda è stata fondata nel 1975 in seguito alla fusione di due società francesi, Pernod e Ricard, ed è quotata alla borsa di Parigi a partire dal 2017.
Per comprare azioni in modo sicuro e mirato occorre conoscere l’azienda nel dettaglio. In questo articolo andremo ad esaminare la compagnia nell’ordine che segue:

  1. Il modello di business dell’azienda;
  2. Profitti e perdite presenti negli ultimi bilanci aziendali;
  3. Studio dei competitor dello stesso settore;
  4. Le persone chiave collegate all’azienda (i c-level);
  5. Il sentimento dei lavoratori dell’azienda;
  6. Livello d’indebitamento dell’azienda;
  7. La Roadmap societaria.

Il modello di business dell’azienda

Pernod Ricard si occupa della produzione, dell’acquisto e della commercializzazione di vini, liquori e prodotti alimentari.
Nello specifico, l’azienda è divisa in tre settori:

  • America
  • Europa
  • Il resto del mondo

Tra i prodotti che l’azienda offre troviamo:

  • Anice – Pastis 51, Ricard, Sambuca Ramazzotti
  • Aperitivi – Italicus, Dubonnet
  • Bourbon – Rabbit Hole
  • Champagne – Mumm, Perrier – Jouët
  • Cognac e Brandy – Ararat, Martell
  • Gin – Beefeater, Monkey 47, Malfy, Plymouth, Ki No Bi
  • Liquori e Amari – Amaro Ramazzotti, Kahlùa, Lillet
  • Rum – Havana Club, Malibu
  • Whisky – Ballantine’s, Chivas Regal, Clan Campbell, Imperial, Passport Scotch, Royal Salute, The Glenlivet, J.P. Wiser’s, 100 Pipers, Blender’s Pride, Imperial, Royal Stag, Jameson, Midleton, Powers, Redbreast
  • Tequile – Aviòn, Olmeca
  • Vino – Brancott Estate, Campo Viejo, Jacob’s Creek, Kenwood
  • Vodka – Absolut Vodka, Wyborowa

Profitti e perdite presenti negli ultimi bilanci aziendali

Conoscendo i risultati finanziari raggiunti dalla società nel corso degli anni, è possibile rintracciare il suo potenziale di crescita.
Dopo aver subito un calo dell’8.96% nel 2020, la società è tornata a registrare ottime entrate nel 2021 e nel 2022, arrivando a crescere rispettivamente del 10.54% e del 6.44%.
Di seguito riportiamo le entrate della società, dal 2010 ad oggi, in miliardi di euro:

  • 2010 – 8.66
  • 2011 – 11.06
  • 2012 – 10.39
  • 2013 – 11.15
  • 2014 – 10.84
  • 2015 – 8.56
  • 2016 – 8.68
  • 2017 – 9.01
  • 2018 – 8.72
  • 2019 – 9.18
  • 2020 – 8.45
  • 2021 – 8.82
  • 2022 – 10.70

Studio dei competitor dello stesso settore

La competizione deve essere monitorata attentamente non solo dalle aziende stesse ma anche dagli investitori, poiché permette di riconoscere possibili problemi che potrebbero portare ad un calo finanziario futuro.
I maggiori competitor di Pernod Ricard sono:

  • Bacardi
  • Brown-Forman
  • Diageo
  • Constellation Brands

Le persone chiave collegate all’azienda (i c-level)

Per conoscere un azienda sotto tutti i punti di vista, occorre studiare anche il percorso professionale e formativo di chi detiene la responsabilità del successo e dell’insuccesso della stessa.
Il CEO di Pernod Ricard è Alexandre Ricard, che ricopre questo ruolo dal 2015 diventando così il più giovane amministratore delegato tra le 40 società più importanti quotate alla borsa di Parigi.
Laureato all’ESCP Europe nel 1995, ha conseguito un MBA con specializzazione in finanza presso la Wharton School of Business, e un master in studi internazionali presso la University of Pennsylvania School of Arts and Sciences.
Dal 1997 al 1999 è stato consulente di strategia presso Accenture e dal 2001 è entrato a far parte del gruppo Morgan Stanley a Londra, dove ha avuto modo di specializzarsi in fusioni e acquisizioni.
Nel 2003 è entrato a far parte dell’azienda di famiglia, ricoprendo il ruolo di contabile.
Grazie alle capacità acquisite durante gli anni da Morgan Stanley, l’azienda ha finalizzato l’acquisto di Allied Domecq.
Nel 2004 è stato nominato Direttore finanziario e amministrativo della filiale di Dublino e, due anni dopo, è diventato amministratore delegato del settore Asia Duty Free della compagnia.
Nel 2008 è diventato dirigente del marchio Jameson Whisky e nel 2012 è diventato amministratore delegato di Pernod Ricard, dopo la morte improvvisa dello zio, e allora CEO, Patrick Ricard.

Il sentimento dei lavoratori dell’azienda

L’analisi aziendale spesso si basa su numeri e informazioni resi pubblici dalla società stessa. Un modo per avere una visione più completa, è tramite i lavoratori, che conoscono l’azienda e la qualità di gestione dall’interno.
Nel caso di Pernod Ricard, i lavoratori raccontano che la mole di lavoro è spesso stressante, le opportunità di crescita scarseggiano e gli stipendi sono bassi rispetto alla media.
Molti lamentano la mancanza di comunicazione tra il management e i lavoratori e tra i vari dipartimenti.
Nonostante questo, la società prova a creare un ambiente sereno e migliorare il sentimento dei dipendenti regalando liquori, permettendo di partire per viaggi sia di lavoro che di piacere, organizzando delle giornate all’aperto e concedendo pranzi gratuiti una volta al mese.
Sicuramente l’azienda ha molti aspetti da migliorare, ma sembra che stia apportando diversi cambiamenti volti a rendere le sedi più piacevoli per chi ci lavora.

Livello di indebitamento dell’azienda

I debiti di Pernod Ricard ammontano a 9.45 miliardi di euro.
Con un patrimonio netto totale di 15.94, il rapporto debt to equity è di 0.59.

La Roadmap societaria

La roadmap di Pernod Ricard si concentra su un futuro sostenibile e i piani dell’azienda sono allineati con gli obbiettivi di sostenibilità delle Nazioni Unite.
La tabella di marcia si suddivide in quattro progetti, che si concentrano su:

  • Coltivazione del terreno
  • Valorizzazione delle persone
  • Riciclaggio
  • Lotta contro l’abuso di alcol nella società

In aggiunta la società ha annunciato un investimento di 250 milioni di euro per la costruzione di una nuova distilleria all’avanguardia che dovrebbe essere operativa nel 2025.
La nuova distilleria sarà carbon neutral, grazie all’implementazione della nuova e innovativa tecnologia MVR che permette di riutilizzare il calore di scarto e l’uso del biogas prodotto in loco.

Investire in Azioni Pernod Ricard

Il titolo Pernod Ricard, dal 2017, fa parte dell’indice CAC40. Nel corso degli anni, la compagnia ha attuato un’efficace strategia di espansione, attraverso una serie di acquisizioni mirate. La crescita del gruppo, nato dalla fusione dei precedenti marchi Pernod e Ricard, risulta costante nel tempo.

Il grafico sottostante evidenzia l’andamento storico del titolo Pernod Ricard.

Grafico azioni Pernod Ricard aggiornato in tempo reale

Previsioni titolo Pernod Ricard

Le previsioni sulle Azioni Pernod Ricard si basano principalmente sull’analisi del livello di domanda per i prodotti della società. Il trader dovrà monitorare anche l’andamento del settore e dell’economia in generale.

Più specificatamente, l’investitore dovrà monitorare i bilanci finanziari della compagnia, i piani aziendali e le mosse della concorrenza.

Come premesso, il marchio si espande costantemente attraverso acquisizioni e partnership: ogni notizia in merito può influire sull’andamento del prezzo del titolo.

Storico quotazioni Pernod Ricard

Lo storico delle quotazioni delle azioni Pernod Ricard evidenzia un titolo quasi sempre in crescita, dai suoi esordi ad oggi. Tuttavia, nel breve e medio termine, il prezzo ha subìto la pressione di una certa fisiologica volatilità che ha generato anche significative oscillazioni al rialzo e al ribasso.

Attualmente, il titolo viene scambiato a circa 160 euro per azione. Nel 2019, il prezzo ha raggiunto il suo massimo livello oltre i 180 euro.

Dividendi azioni Pernod Ricard

I dividendi societari di Pernod Ricard SA vengono emessi ogni anno, due volte, generalmente a luglio e novembre. L’ultimo pagamento registrato si riferisce ad un dividendo pari a 2.66 euro per azione e un rendimento dell’1,67%. 

Trading su azioni Pernod Ricard

Il trading online su CFD Pernod Ricard è un tipo di investimento molto interessante, soprattutto per coloro che hanno un budget ridotto e non potrebbero acquistare l’intero valore di un’azione della società. L’azienda è solida e il titolo è forte, motivi che rendono la risorsa adatta al lungo termine, anche per un neofita degli investimenti.

Il nostro voto
Sommario
Come comprare e investire in Azioni Pernod Ricard
Nome Articolo
Come comprare e investire in Azioni Pernod Ricard
Descrizione
Come comprare e investire in azioni Pernod Ricard! ✅ Scopri le previsioni sul titolo e i dividendi, lo storico delle quotazioni e il grafico.
Autore
Sito Editore
TradingCenter.it
Logo Editore