Come comprare e investire in Azioni D’Amico

Le Azioni D’Amico (B7C, Codice ISIN LU0290697514) vengono emesse dalla D’Amico International Shipping SA. Si tratta di una compagnia di trasporto marittima internazionale con sede in Lussemburgo. D’Amico International Shipping SA fa parte del gruppo D’Amico che investe in imprese operanti nel settore del trasporto marittimo. La sua attività principale è di agire come holding di D’Amico Tankers Limited e delle sue controllate, e di Glenda International Shipping Ltd. Le navi cisterna per il trasporto conducono principalmente prodotti petroliferi raffinati, tipicamente benzina, jet carburante, cherosene, olio combustibile, nafta e altri prodotti chimici molli e oli alimentari. Nel settore delle navi cisterna per prodotti, la D’Amico International Shipping SA opera nel segmento di medio raggio, che comprende navi che vanno da 25.000 tonnellate lorde (DWT) a 55.000 tonnellate. L’azienda conta attualmente oltre 700 dipendenti.

damico azioni previsioni quotazioni titolo

Il titolo D’Amico è quotato sulla Borsa Italiana, nel settore Equity, dal 2007.

Per chi desidera fare trading sulle azioni D’Amico, sarà d’obbligo fare riferimento al settore della logistica navale, nonché alla concorrenza e a possibili partnership, acquisizioni o vendite.

Apri un Conto Gratis con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: LiquidityX

Deposito: 200€

Licenza: HCMC

  • Demo Gratis
  • Trading Central gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

74% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: Etoro

Deposito: 50€

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

68% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: Capex

Deposito: 100€

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

69% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: Plus500

Deposito: 100€

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Spread Competitivi

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

77% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Comprare azioni D’Amico: cosa analizzare per conoscere l’azienda? 

D’Amico è un’azienda attiva nel settore dello shipping navale ed è dunque alla base di intere filiere produttive ecco perché comprarne le azioni può rivelarsi vincente. Il comparto non è fra i più popolari dunque per conoscerlo occorre passare per un’attenta rassegna dei principali aspetti societari che metteranno in evidenza i pro e i contro di tale investimento. Quelli che abbiamo selezionato come argomenti chiave sono:

  1. Il modello di business dell’azienda; 
  2. Profitti e perdite presenti negli ultimi bilanci aziendali; 
  3. Studio dei competitor dello stesso settore; 
  4. Le persone chiave collegate all’azienda (i c-level); 
  5. Il sentiment dei lavoratori dell’azienda; 
  6. Livello di indebitamento dell’azienda; 
  7. La RoadMap societaria. 

I nostri 7 punti chiave che spiegano l’attività commerciale del gruppo D’Amico saranno un prezioso strumento di valutazione!

Il modello di business dell’azienda

L’azienda lussemburghese D’Amico International Shipping è stata fondata nel 1936 ed è attiva appunto nel trasporto merci marittimo. L’industria del trasporto marittimo è pensata per rendere efficienti e veloci scambi commerciali fra diversi paesi che alimentano mediante la consegna di materiali ecc. interi comparti produttivi. La strategia del gruppo tiene conto delle linee guida in materia di sostenibilità a cui tali aziende devono essere particolarmente attente per evitare incidenti come sversamenti in mare o peggio. La flotta specializzata del gruppo si occupa di due tipologie di trasporto:

  • Prodotti petroliferi raffinati
  • Prodotti chimici

L’azienda è leader nel settore shipping e serve le principali aziende petrolifere e società di trading.

Profitti e perdite presenti negli ultimi bilanci aziendali

Per sondare il valore che le vendite e i cicli produttivi siano capaci di rendere occorre valutare le prestazioni finanziarie e gli obiettivi annessi conseguiti nel corso degli anni di attività. Tale aspetto interessa agli investitori in quanto è un ritratto della situazione finanziaria e di come l’azienda possa espandersi in futuro facendo di conseguenza aumentare anche il valore della singola azione. Nello specifico del gruppo D’Amico nel 2019 i fatturati sono stati pari a 27,527 milioni di dollari e nel 2020 di 16,556 milioni di dollari. Tali documenti di bilancio devono essere emessi periodicamente dalle aziende per perseguire il principio di trasparenza e possono essere consultati per tracciare i flussi di cassa che hanno interessato l’azienda nell’arco degli anni.

Studio dei competitor dello stesso settore

Il settore dello shipping marittimo è molto vasto in quanto interessa gli scambi commerciali dell’intero globo e richiede mezzi e logistica. Lo studio basato sul paragone fra aziende è molto importante per mettere in risalto le qualità e i difetti aziendali proprio per delineare quale società goda del miglior feedback da parte degli utenti finali. Nello specifico i principali competitor di D’Amico International Shipping sono:

  • Malta Freeport Terminals
  • Terminal Flavio Gioia
  • Saimare
  • Saimare Livorno
  • Rimorchiatori Riuniti Spezzini
  • AIT Worldwide Logistics

Le persone chiave collegate all’azienda (i c-level)

Ogni azienda ha diversi piani e mansioni da coprire e la giusta proporzione e scelta delle figure è in grado di fare una differenza davvero notevole. Per far sì che il ciclo produttivo funzioni nell’insieme occorre che ognuno svolga il proprio compito. Ai vertici troviamo ovviamente le figure di spicco dell’azienda che sono tenute ad amministrare questo insieme di fattori. La scelta e l’assegnazione di tali ruoli avviene per mezzo di valutazioni ben precise, le stesse che se fatte dall’investitore possono mettere in luce un aspetto diverso di valore aziendale legato alla caratura professionale. Nello specifico di D’Amico International Shipping possiamo eleggere come figure chiave del gruppo il CEO Paolo D’Amico e il direttore esecutivo Cesare D’Amico.

Paolo D’Amico entra a far parte dell’azienda di famiglia nel 1971 con la responsabilità del segmento tanker. Nel 1983 entra a far parte del consiglio di amministrazione assumendo la carica di amministratore delegato nel 1988. Dal 2002 è presidente della compagnia. Dal 2019 è inoltre consigliere di amministrazione del gruppo Glenda International Shipping e Presidente dell’associazione norvegese “The International Association of the Independent Tankers Owners” nonché del Registro Italiano Navale. È inoltre membro di diritto in quanto ne ha assunto la presidenza per tre anni dal 2010 al 2012 del consiglio di Confitarma (Confederazione Italiana Armatori) ossia la principale espressione associativa dell’industria italiana della navigazione. Nel 2013 è stato insignito dell’onorificenza di cavaliere del lavoro dal Presidente della Repubblica italiana.

Cesare D’Amico si laurea in economia e commercio nel 1982 ed entra a far parte dell’azienda di famiglia nel 1976 nel settore tecnico della compagnia. Viene trasferito nel 1977 alla divisione navi mercantili e servizi di linea. Ha assunto la carica di amministratore delegato nel 1988. Nel 2010 viene nominato presidente della fondazione G. Caboto. Ricopre inoltre diverse cariche esterne come membro del Consiglio di Amministrazione della Tamburi Investment Partners S.p.A. e dal 2013 è Presidente del Comitato Nazionale ABS Italia.

Il sentiment dei lavoratori dell’azienda

L’azienda è il posto dove le persone passano la maggior parte della propria vita. Se pensiamo infatti che i turni di lavoro mediamente possono essere anche di 8-9 ore al giorno il conto è presto fatto. Avere a disposizione un posto di lavoro confortevole e dove ci si rechi di buona volontà è importante per garantire la buona riuscita dei processi commerciali e avere dipendenti soddisfatti è la chiave per la crescita e il benessere interno all’azienda. Nello specifico il gruppo D’Amico International Shipping conta un totale di 350 operatori a terra e 3000 marittimi a rotazione a bordo delle sue navi. L’ambiente di lavoro è multiculturale e stimolante proprio per la sua natura di tipo itinerante. L’azienda aiuta a detta dei dipendenti a costruire basi solide e acquisire competenze uniche nel loro genere. 

Livello di indebitamento dell’azienda

Misurare il debito aziendale costituisce un passaggio imprescindibile per la buona riuscita di un’analisi finanziaria complessiva dell’asset. Tale valore deve essere esaminato al fine di mettere in luce l’esposizione societaria derivante dal debito accumulato a vario titolo con finanziatori e azionisti. Tale valore viene espresso e misurato con l’apposita formula debt to equity ratio. Il debito complessivo di D’Amico International Shipping per il 2022 è stato di 495.7 milioni di dollari.

La RoadMap societaria

L’azienda come detto è leader del comparto shipping marittimo e offre notevoli prospettive per il futuro, tra le priorità in cima alla tabella di marcia un potenziamento della propria flotta e un incremento delle rotte. In fine possiamo considerare come la nostra analisi abbia dato risalto ad una società che abbia mantenuto risultati sopra le aspettative e con largo spazio di crescita futura.

Investire in Azioni D’Amico

Il titolo D’Amico è particolarmente influenzato dall’andamento del segmento Tankers (Oil e Product). Ne deriva che la quotazione potrà subire le conseguenze dell’andamento del Petrolio in Borsa. Se la domanda sale, salgono i trasporti.

Anche i continui mutamenti negli scenari geopolitici mondiali possono avere un impatto significativo sulla domanda di greggio e, di conseguenza, sul trasporto Oil e Product Tankers. Un certo grado di attenzione va anche dedicato ai costi operativi che l’azienda deve sostenere.

Il grafico sottostante evidenzia l’andamento storico del titolo D’Amico.

Grafico azioni D’Amico aggiornato in tempo reale

Previsioni titolo D’Amico

Per fare delle previsioni sulle Azioni D’Amico occorre valutare diversi elementi, primo tra tutti il settore di attività dell’azienda.

Il settore dei trasporti marittimi è tipicamente un settore ciclico. Vige una scarsa regolamentazione  e si contraddistingue per essere formato da diversi segmenti, ognuno dei quali con caratteristiche distinte e diversamente influenzabili dalle fasi del ciclo economico.

Come in tutti i settori ciclici, anche in quello dei trasporti marittimi la tempistica dell’investimento risulta fondamentale. Durante i periodi di recessione, le perdite possono essere anche molto ampie. Al contrario, se la fase economica è positiva, l’investitore può ottenere più che ottimi guadagni. La logica del trader nell’approccio al Titolo D’amico dovrebbe essere questa.

Storico quotazioni D’Amico

Lo storico delle quotazioni delle azioni D’Amico vede un titolo che ha esordito in Borsa al prezzo di oltre 3 euro per azione. Salvo il rialzo della quotazione nel primo mese di negoziazioni, il trend complessivo mostra un evidente continuo ribasso. Periodi di breve ripresa all’inizio del 2014 e a metà del 2015. L’attuale capitalizzazione di Borsa della società è di circa 0,11 miliardi di euro. La media giornaliera del volume delle transazioni, espressa in migliaia, è di 419 euro. Il punteggio di Corporate Governance è attualmente di 6 punti. Negli ultimi 5 anni, il rendimento del titolo è calato complessivamente del 30%. Il prezzo attuale è di circa 0,090 euro per azione.

Dividendi azioni D’Amico

I dividendi societari della D’Amico International Shipping sono stati emessi e pagati solo nel 2014 e nel 2016, per un valore, rispettivamente, di 0,012 e 0,027.

Trading su azioni D’Amico

Il trading online su CFD D’Amico può risultare estremamente profittevole se il trader sarà in grado di elaborare il giusto piano di azione. L’analisi del settore parte dalle condizioni macroeconomiche del momento, dall’evoluzione della domanda per i prodotti trasportati e, più specificatamente, dal rapporto tra domanda e offerta di navi dello specifico segmento in cui opera D’Amico.

 
Il nostro voto
Sommario
Come comprare e investire in Azioni D’Amico
Nome Articolo
Come comprare e investire in Azioni D’Amico
Descrizione
Come comprare e investire in Azioni D’Amico! ✅ Scopri le previsioni sul titolo e i dividendi, lo storico delle quotazioni e il grafico in tempo reale prima di investire.
Autore
Sito Editore
TradingCenter.it
Logo Editore

Il 63-77% dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu sia d'accordo con la nostra cookie policy che puoi leggere qui.