Come comprare e investire in Azioni BP

Le Azioni BP (Ticker BP, Codice ISIN GB0007980591) vengono emesse da BP PLC, società britannica con sede a Londra, attiva nel settore petrolifero. Nel dettaglio, la compagnia è impegnata nel business energetico, a livello globale, con attività in Europa, Nord e Sud America, Australia, Asia e Africa. L’azienda fornisce ai proprio clienti il carburante per i trasporti, l’energia per il calore e la luce, l’energia per l’industria e prodotti petrolchimici utilizzati per realizzare oggetti di uso quotidiano come vernici, vestiti e imballaggi.

I segmenti dell’azienda si suddividono in: Upstream, Downstream, Rosneft e Other business e corporate. Il segmento Upstream è responsabile delle attività di esplorazione, sviluppo e produzione di giacimenti di petrolio e gas naturale. Il segmento Downstream si occupa di operazioni di marketing e produzione globali e comprende le attività relative a combustibili, lubrificanti e prodotti petrolchimici della società.

bp azioni titolo quotazione previsioni grafico dividendi

Il segmento Rosneft gestisce le attività di raffinazione russe attraverso 13 raffinerie in Russia e partecipazioni in raffinerie in Germania, in India e in Bielorussia. Il titolo BP è quotato principalmente sulla Borsa di Londra dagli anni Ottanta. La compagnia è stata fondata nel 1909. Chi desidera fare trading sulle azioni BP andrà ad operare finanziariamente su un’azienda con una capitalizzazione di mercato di 58.97B e oltre 20,3 miliardi di azioni attualmente in circolazione.

Per investire in azioni BP occorre avere un conto trading. Una delle piattaforme di trading regolamentate più gettonate è LiquidityX, che permette di accedere con un deposito di soli 200 euro. Per essere sempre aggiornarti e non perdere le opportunità che offre il mercato azionario, una volta completata l’iscrizione si possono ricevere dei segnali di trading direttamente sulla piattaforma. Per iscriverti su LiquidityX ed iniziare subito ad investire, clicca qui.

Apri un Conto Gratis con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: LiquidityX

Deposito: 200€

Licenza: HCMC

  • Demo Gratis
  • Trading Central gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

74% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: XTB

Deposito: Nessun Minimo Richiesto

Licenza: CySEC/KNF/FCA

  • Demo Gratis
  • 0% Commissioni su Azioni

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

79% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: Capex.com

Deposito: 100€

Licenza: CySEC

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

69% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: Capital.com

Deposito: 20€

Licenza: CySEC

  • Demo Gratis
  • Spread Competitivi

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

83% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: Etoro

Deposito: 50€

Licenza: CySEC

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

78% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Comprare azioni BP: cosa analizzare per conoscere l’azienda?

Con ogni probabilità il sentir parlare in continuazione dell’importanza strategica delle energie nell’ultimo periodo ha instillato in molti la voglia di investire in azioni di gruppi attivi in questo ramo. BP è uno dei leader del settore e pertanto è stata individuata come possibile candidata. Per comprare azioni BP in modo sicuro ti occorre conoscere ogni aspetto importante al fine di poter semplificare la tua scelta e fare quella giusta. Individuare cosa faccia un’azienda e con quali risultati permette di avvalorare il proprio wallet finanziario. Nel corso di questo nostro nuovo articolo ti spiegheremo:

  1. Il modello di business dell’azienda;
  2. Profitti e perdite presenti negli ultimi bilanci aziendali;
  3. Studio dei competitor dello stesso settore;
  4. Le persone chiave collegate all’azienda (i c-level);
  5. Il sentiment dei lavoratori dell’azienda;
  6. Livello di indebitamento dell’azienda;
  7. La RoadMap societaria.

Ora che sai cosa andrai a leggere siamo pronti per iniziare la nostra rassegna dei 7 punti chiave dell’azienda per investire su BP come un vero professionista!

Il modello di business dell’azienda

BP è un’azienda britannica creata nel 1998 dalla fusione fra i gruppi British Petroleum e Amoco attiva nel settore energetico in particolare di petrolio e gas naturale. Il suo modello di business è settoriale in quanto come dice la parola stessa si rivolge ad un bacino di utenza ben definito.  l’azienda presenta i suoi settori di interesse commerciale distinti in 3 reparti che sono:

  • Produzione e operazioni
  • Clienti e prodotti
  • Gas ed energie a bassa emissione di carbonio

L’azienda sta puntando tutto sul tema sostenibilità specie a seguito del disastro ambientale avvenuto nel golfo del Messico che la ha riguardata in prima persona. L’azienda si avvale di una fitta rete di partner a vario titolo al fine di rendere capillare la propria distribuzione.

Profitti e perdite presenti negli ultimi bilanci aziendali

Il valore commerciale e produttivo di un gruppo passa e si mostra attraverso i fatturati questi sono composti da varie voci che costituiscono i flussi di entrata, possono essere generati mediante la vendita o l’abbonamento a beni e servizi e conoscere i bilanci è la porta di ingresso per valutare nel modo corretto l’aspettativa di crescita aziendale.

Nello specifico di BP il fatturato nel 2019 ha mostrato un calo del 6,95% rispetto all’anno precedente chiudendo con 282,616 miliardi di dollari. Nel 2020 il fatturato dell’azienda ha subito un’ulteriore flessione del 35,07% chiudendo l’esercizio annuale con 183,5 miliardi di dollari. In fine nel 2021 i fatturati del gruppo hanno registrato un ulteriore ribasso del 10,52% rispetto all’anno passato chiudendo con 164,195 miliardi di dollari.

Studio dei competitor dello stesso settore

Qualunque settore si decida di puntare per i propri investimenti non includerà mai una sola compagnia. La concorrenza è ciò che stimola le società a fare meglio e a rinnovarsi proprio per far fronte alle insidie degli altri gruppi attivi e che prestano servizi simili o uguali. Il confronto fra il numero di attività e fra la qualità dei servizi offerti può essere d’aiuto per determinare un ulteriore valore dell’attività in cui vogliamo investire. Il nostro cervello tende a paragonare tutto e a fare di continuo considerazioni basandosi sul confronto con quello che già conosce. Stesso dicasi nell’analisi finanziaria ecco perché importante andare a verificare insieme chi siano i principali competitor di BP:

  • Saudi Aramco
  • Chevron Corporation
  • ConocoPhillips
  • DCP Midstream
  • ExxonMobil
  • Valero Energy
  • TotalEnergies
  • ENI
  • Mol Group
  • Polski Koncern Naftowy Orlen
  • SHV Energy
  • ENGIE

Le persone chiave collegate all’azienda

L’analisi delle figure chiave è anch’essa molto importante nella cifra analitica di comprare azioni BP. Tale definizione può avere una gittata molto ampia specie nel caso di compagnie con una storia ventennale come BP. da grandi poteri derivano grandi responsabilità ecco perché investire i nostri risparmi deve tener conto anche del calibro professionale di chi le dirige, ciò apre un ulteriore squarcio visivo sullo status complessivo della società. Nella fattispecie di BP possiamo definire sicuramente come figura chiave l’amministratore delegato del gruppo John Browne.

John Browne è un uomo d’affari britannico classe 1948 è stato amministratore delegato del gruppo BP dal 1995 al 2007. Nella sua carriera in BP viene attribuito a lui il cambiamento strutturale in termini di sostenibilità del gruppo. Ha poi lasciato formalmente il gruppo BP a seguito di controversie personali.

Il sentiment dei lavoratori dell’azienda

Quando si parla di sentiment dei lavoratori si intende andare a misurare lo stato d’animo delle persone che giornalmente passano un’ampia parte del proprio tempo a contatto con il management e con la possibilità di vedere e raccontare situazioni interne magari che per scomodità non vengono divulgate. I lavoratori sono l’azienda e questo è l’assunto da cui bisogna partire se ci si vuole assicurare il successo. Nel caso specifico di BP, il gruppo conta un totale di 65.900 dipendenti secondo una stima del 2021. Il sentiment è molto frammentato come spesso avviene quando ci si trova di fronte a numeri molto alti in termini di risorse umane. Gran parte degli ex lavoratori dell’azienda descrivono infatti la loro esperienza in azienda come negativa con una società poco attenta alla tutela dei lavoratori. Altri invece definiscono l’ambiente di lavoro come buono e stimolante. Altro fattore di incidenza è legato all’area geografica presa in questione vista la presenza estesa della compagnia.

Livello di indebitamento dell’azienda

La struttura del debito societario è composta di varie tipologie di debito come a lungo termine. La formula del debito deve però adeguarsi anche ai numeri di entrata societari per poter restare solida nel tempo e non incorrere nel rischio di essere eccessivamente scoperti. Avere un sistema puntuale nei pagamenti e nelle scadenze è decisivo per mantenere sempre sotto controllo l’esposizione societaria. Nel caso specifico del gruppo BP il debito presentato per il 2021 è stato di 0,61 milioni di euro. 

La RoadMap societaria

Il tema energetico specie riguardo il comparto petrolio e gas è uno dei maggiormente discussi a livello mondiale da quando è iniziata l’invasione russa ai danni dell’Ucraina. Da varie settimane infatti l’azienda sta studiando piani per potersi inserire in questa fessura dovuta all’embargo del gas russo. La BP ha infatti dichiarato dopo 30 anni di rinunciare completamente al gas di Putin. In conclusione l’azienda e tutto il comparto stanno attraversando un momento delicato che può rappresentare una ghiotta opportunità speculativa se gestita correttamente.

Investire in Azioni BP

Il titolo BP è un elemento costitutivo dell’Indice FTSE 100 e si riferisce ad uno dei sette cosiddetti “supermajors” del petrolio e del gas al mondo. Il brand produce oltre 3,5 milioni di barili di petrolio al giorno e opera in circa 80 Paesi nel mondo, in tutte le aree dell’industria petrolifera e del gas. Nel Forbes Global 2000 del 2020, BP è stata classificata come la 357a società pubblica più grande al mondo.

Il grafico sottostante evidenzia l’andamento storico del titolo BP.

Grafico azioni BP aggiornato in tempo reale

Previsioni titolo BP

Le previsioni sulle Azioni BP partono dall’analisi dei risultati finanziari del gruppo con focus sull’utile netto realizzato sia trimestralmente che annualmente.

Segue l’analisi delle notizie riguardanti il pagamento dei dividendi, nonché il monitoraggio del costo delle materie prime utilizzate dalla compagnia.

Per gli investitori, sarà anche importante seguire le news su eventuali scoperte di nuovi giacimenti, sull’andamento del settore e dell’economia e, infine, sul posizionamento della concorrenza.

Storico quotazioni BP

Lo storico delle quotazioni delle azioni BP evidenzia un titolo che ha vissuto un ventennio, tra il 2000 e il 2019, piuttosto redditizio sul mercato. In questo periodo il prezzo ha raggiunto il suo massimo storico di circa 700,00 GPB. Tuttavia, il suo valore ha anche oscillato copiosamente, senza però mai scendere sotto i 300,00 GPB.

Nel 2020, la pandemia del covid19 che ha fatto crollare i prezzi del petrolio ha, di conseguenza, pesato moltissimo anche sul settore energetico e sui produttori. Attualmente, le azioni della società britannica vengono scambiate attorno al valore di 289,00 GPB.

Dividendi azioni BP

I dividendi societari di BP PLC vengono emessi regolarmente quattro volte l’anno, generalmente a Febbraio, Maggio, Agosto e Novembre. L’ultimo pagamento registrato si riferisce ad un dividendo pari a 20.07 GPB e un rendimento del 6,81%.

Trading su azioni BP

Il trading online su CFD BP è un tipo di investimento abbastanza rischioso, come è tipico dei titoli appartenenti al settore petrolifero. Tuttavia, la società mantiene un altissimo seguito di trader grazie alle opportunità a breve termine e ai dividendi redditizi.

Il nostro voto
Sommario
Come comprare e investire in Azioni BP
Nome Articolo
Come comprare e investire in Azioni BP
Descrizione
Come comprare e investire in azioni BP! ✅ Scopri le previsioni sul titolo e i dividendi, lo storico delle quotazioni e il grafico.
Autore
Sito Editore
TradingCenter.it
Logo Editore

Il 69-83% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Considera se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu accetti la cookie policy.