Come comprare e investire in Azioni Mondadori

Le Azioni Mondadori (MOED, Codice ISIN IT0001469383) sono emesse dalla Arnoldo Mondadori Editore S.p.A., una società italiana con sede a Segrate, impegnata nel settore editoriale. Più specificatamente, l’azienda opera in sei segmenti. Nel settore Libri, il marchio è attivo nella pubblicazione di libri, nella gestione di concessioni museali e nell’organizzazione e gestione di mostre ed eventi culturali. Il settore Periodici comprende la pubblicazione di riviste in Italia e in Francia e la distribuzione di giornali e riviste di terzi. Attraverso il settore pubblicità, l’azienda gestisce la vendita di spazi pubblicitari su riviste, siti Web e canali radio. Il segmento digitale comprende invece lo sviluppo delle risorse dell’azienda, come marchi, contenuti e autori, attraverso la tecnologia, i siti Web e le piattaforme online, nonché la ricerca di opportunità nel settore del mercato digitale. The Direct è attivo nella vendita al dettaglio e nel direct marketing, attraverso negozi di libri, media store, edicole e club del libro. Il settore radio è impegnato nella radiodiffusione nazionale. L’azienda opera anche attraverso il social dedicato ai lettori Anobii Ltd e la casa editrice Gruner + Jahr/Mondadori SpA.

mondadori azioni previsioni quotazioni titolo

Il titolo Mondadori è quotato alla Borsa di Milano dal 1991, negli indici FTSE Italia Mid Cap e FTSE Italia STAR. L’azionariato attuale vede Silvio Berlusconi (Fininvest) detenere la maggioranza, con una percentuale del 53,061%, seguito da Silchester International Investors con il 12,363%. Per chi desidera fare trading sulle azioni Mondadori occorre considerare che, allo stato attuale, il Titolo non garantisce un buon rendimento, con i dividendi praticamente nulli. Si tratta però di un bene finanziario poco rischioso, la cui forza relativa è in crescita.

Per investire in azioni Mondadori conviene iscriversi su un broker regolamentato ed attivare un conto sul quale fare trading. Una delle piattaforme più quotate è sicuramente LiquidityX. È possibile iniziare ad investire con un deposito di soli 200 euro, e gli utenti di questo broker hanno il vantaggio di operare con l’aiuto dei segnali di trading. Questo servizio, che per altro è gratuito, permette di riconoscere gli investimenti più redditizi senza sforzi. Per iscriverti su LiquidityX ed iniziare ad investire con l’aiuto dei segnali di trading, clicca qui.

Apri un Conto Gratis con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: LiquidityX

Deposito: 200€

Licenza: HCMC

  • Demo Gratis
  • Trading Central gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

74% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: XTB

Deposito: Nessun Minimo Richiesto

Licenza: CySEC/KNF/FCA

  • Demo Gratis
  • 0% Commissioni su Azioni

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

79% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: Capex.com

Deposito: 100€

Licenza: CySEC

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

69% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: Etoro

Deposito: 50€

Licenza: CySEC

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

78% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Comprare azioni Mondadori: cosa analizzare per conoscere l’azienda?

Arnoldo Mondadori Editore S.p.A, più conosciuto come Mondadori, è un gruppo editoriale italiano.
Fondato nel 1907, è controllato dal gruppo Fininvest sin dal 1991. Nel 2021 la Mondadori acquista il 100% delle azioni di De Agostini Scuola, ramo dedicato all’istruzione della omonima casa editrice, che rende la Mondadori proprietaria anche dei marchi Petrini, Marieti Scuola, Utet Università, Cideb-Black Cat e Garzanti Scuola. Nel 2022, l’azienda acquisisce anche il 50% di De Agostini Libri e del 51% della Star Comics.
Grazie a queste acquisizioni, la Mondadori diventa quindi l’operatore italiano numero uno nell’editoria scolastica e proprietario di maggioranza del principale editore italiano di fumetti, ma vale davvero la pena investire in azioni Mondadori?

Per capirlo, occorre approfondire i dettagli seguenti:

  1. Il modello di business dell’azienda;
  2. Profitti e perdite presenti negli ultimi bilanci aziendali;
  3. Studio dei competitor dello stesso settore;
  4. Le persone chiave collegate all’azienda (i c-level);
  5. Il sentiment dei lavoratori dell’azienda;
  6. Livello di indebitamento dell’azienda;
  7. La RoadMap societaria.

In questo articolo andremo ad analizzare i punti appena menzionati, per capire se comprare azioni Mondadori è davvero una buona idea.

Il modello di business dell’azienda

La Mondadori è proprietaria di un estesa catena di negozi sia in italia che all’estero ed attualmente le attività dell’azienda si concentrano in:

  • Pubblicazione di libri cartacei e digitali
  • Gestione e concessione museali con organizzazione e gestione di mostre ed eventi
  • Pubblicazione di riviste in Italia ed in Francia
  • Distribuzione di riviste e quotidiani di terze parti
  • Gestione di vendita di spazi pubblicitari di riviste, siti internet e canali radio
  • Sviluppo dei beni della società come marchi, contenuti e autori tramite tecnologia e piattaforme online
  • Retail attivo e marketing diretto tramite negozi di libri e prodotti mediali
  • Trasmissioni radio nazionali

Inoltre l’azienda dispone di una concessionaria pubblicitaria in joint venture con Publitalia ’80 e possiede il 20% di Monradio S.r.l che produce Radio 101.

Profitti e perdite presenti negli ultimi bilanci aziendali

Ora che conosciamo più nel dettaglio le attività della Mondadori, occorre controllare gli ultimi bilanci aziendali e vedere se le svariate attività di cui si occupa sono redditizie.
Il 2010 fino al 2013 sono senza dubbio gli anni più fortunati dell’azienda, duranti i quali ha fatturato più di un miliardo ogni anno, dimostrando una crescita continua.
Nel 2018 invece l’azienda chiude l’anno con un reddito netto in perdita di 177 milioni di euro, nonostante gli 890 milioni di entrate totali.
Gli ultimi anni invece mostrano un rialzo con profitti fino a 44 milioni di dollari, ma andiamo a vedere il bilancio in milioni di euro degli ultimi anni nel dettaglio:

  • 2010 – 1558,3
  • 2011 – 1509,8
  • 2012 – 1416,1
  • 2013 – 1275,8
  • 2014 – 1017
  • 2015 – 1012
  • 2016 – 1026
  • 2017 – 970,13
  • 2018 – 891,08
  • 2019 – 884,86
  • 2020 – 743,99
  • 2021 – 807,34

Studio dei competitor dello stesso settore

Lo studio dei competitor è una parte essenziale della ricerca poichè permette di mettere l’azienda a confronto con altre aziende simili.
In Italia, le aziende competitors della Mondadori sono:

  • Tecniche Nuove
  • Giangiacomo Feltrinelli Editore
  • RCS MediaGroup

Le persone chiave collegate all’azienda (i c-level)

I C-Level, ossia i leader dell’azienda, sono i responsabili dei successi e degli insuccessi di essa. Sapere chi sono e quali sono le loro precedenti esperienze lavorative può aiutare ad avere un quadro più completo sulla sua gestione e sul tipo di percorso futuro che intende fare. L’amministratore delegato della Mondadori è Antonio Porro, nato a Milano nel 1965 si laurea in economia e commercio presso l’Università Cattolica di Milano.
Inizia la sua carriera nel 1991 in Fininvest nel settore di business development, e nel 1993  approda alla Mondadori come responsabile dei progetti di sviluppo. Dopo un periodo di 10 anni lavorando per Telecom Italia, torna a lavorare per la Mondadori come responsabile del Mergers & Acqusitions del gruppo. Nel 2011 viene nominato direttore generale e nel 2015 diventa amministratore delegato del settore educational dell’azienda. In aprile 2021, Antonio Porro diventa amministratore delegato del gruppo Mondadori.

Marina Berlusconi, nata a Milano nel 1996, è presidente del gruppo Mondadori. La figlia di Silvio Berlusconi ha frequentato la facoltà di giurisprudenza e di scienze politiche prima di lasciare dopo un anno senza laurearsi. Nel 1996 diventa vicepresidente di Fininvest e mantiene il ruolo fino al 2005, quando diventa presidente. Marina Berlusconi diventa presidente della casa editrice nel 2003, prendendo il posto di Leonardo Mondadori.

Il sentimento dei lavoratori dell’azienda

I dipendenti sono una parte fondamentale del successo di un azienda ed è provato che chi investe tempo e denaro per creare un posto di lavoro inclusivo ed attento alle necessità dei propri dipendenti migliora la qualità del lavoro in modo drastico.
I dipendenti di Mondadori raccontano di un luogo di lavoro inclusivo ed attento alle necessità del personale. Parlano di orari flessibili, buoni pasto, sconti sui libri, bonus per le festività e stipendio sopra la media.
Generalmente la maggior parte dei dipendenti si considera felice e soddisfatto del proprio luogo di lavoro, indice di un azienda inclusiva che comprende il valore dei propri lavoratori.

Livello di indebitamento dell’azienda

Il livello di indebitamento dell’azienda è uno dei fattori più interessanti, poichè indica il rapporto tra le risorse della stessa ed il suo capitale.
Mondadori registra un peggioramento del rapporto debt to equity con un patrimonio totale di 219.18 milioni ed un indebitamento pari a 179.63 milioni.

La RoadMap societaria

Mondadori sta pianificando e mettendo in atto 13 nuove aperture in Italia, per arrivare a 25 opening complessivi entro la fine del 2022.

Investire in Azioni Mondadori

Il titolo Mondadori può essere influenzato da diversi fattori, visti i molteplici settori di attività dell’azienda. Sicuramente, il concetto di diversificazione è intrinseco nel bene finanziario, così come nella strategia del trader che si avvicina a questo tipo di quotazione. L’editoria, negli ultimi anni, ha subito una certa flessione. Tuttavia, al contempo, è aumentata l’editoria digitale. Il marchio è proprietario di siti piuttosto famosi in Italia, come il portale di moda Grazia.it o il sito web sulla salute Starbene.it.

Il grafico sottostante evidenzia l’andamento storico del titolo Mondadori.

Grafico azioni Mondadori aggiornato in tempo reale

Previsioni titolo Mondadori

Per fare delle previsioni sulle Azioni Mondadori che possano rispecchiare il reale andamento futuro del mercato, è basilare andare a valutare il fatturato dell’azienda. Questo dato risulta in calo, rispetto al periodo 2013-2016. Eventuali nuove acquisizioni o collaborazioni, da parte della società, potrebbero spingere gli investitori a puntare con più fiducia sul rialzo del prezzo.

Dopo la fusione con Rizzoli che ha dato vita alla Mondazzoli, il più grande rivale di Mondadori, nel panorama italiano, rimane Adelphi.

Storico quotazioni Mondadori

Lo storico delle quotazioni delle azioni Mondadori mette in evidenza un Titolo che ha raggiunto il suo massimo nei primi mesi del 2000, con il prezzo che ha sfiorato i 22 euro per azione. Per la verità, si è trattato dell’unico rialzo vigoroso e continuo. Ad ogni modo, la quotazione è passata attraverso diversi periodi di crescita. Nel ‘94, nel ‘98, nel 2002 e tra il 2004 e il 2007, senza tuttavia mai superare il valore di 9 euro per azione. Attualmente, il Titolo oscilla attorno al valore di 1,066 euro, ben al di sotto della sua quotazione iniziale pur considerando il cambio in lire. 

Dividendi azioni Mondadori

I dividendi societari di Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. sono stati emessi e pagati, l’ultima volta, a giugno 2020, per un valore di 0.06 per dividendo, con un rendimento del 4,46%.

Trading su azioni Mondadori

Il trading online su CFD Mondadori è una buona alternativa di investimento, rispetto alla compravendita del Titolo tradizionale. Generalmente, questo tipo di trading offre una leva più ampia, a fronte di lotti di transazione di importo piu’ basso. Inoltre, le basse commissioni e i rischi più contenuti rendono ancora più appetibile questo Titolo che, si ricorda, appartiene ad uno dei marchi italiani più famosi, sia sul territorio nazionale che all’estero.

 
Il nostro voto
Sommario
Come comprare e investire in azioni Mondadori
Nome Articolo
Come comprare e investire in azioni Mondadori
Descrizione
Come comprare e investire in azioni Mondadori! ✅ Scopri le previsioni sul titolo e i dividendi, lo storico delle quotazioni e il grafico in tempo reale.
Autore
Sito Editore
TradingCenter.it
Logo Editore

Il 69-83% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Considera se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu accetti la cookie policy.