Come comprare e investire in Azioni Brembo

Le Azioni Brembo (Ticker BRE, Codice ISIN IT0005252728)sono emesse dall’omonima società italiana, operante nel settore della metalmeccanica. In particolare, l’azienda è specializzata nella produzione di impianti frenanti per automobili, motocicli e veicoli commerciali. Fu fondata nel 1961 a Paladina, mentre la sede principale si trova a Stezzano. Con un utile netto di quasi 270 milioni di euro e poco meno di 10mila dipendenti, la compagnia rappresenta uno degli ultimi marchi dell’artigianato italiano sopravvissuti alla crisi economica. Non solo, a partire dal 2012 la società ha iniziato a prosperare in modo significativo. Il Titolo Brembo è quotato nell’indice FTSE MIB della Borsa di Milano, dal 1995. Tra le aziende che utilizzano i prodotti del gruppo troviamo marchi di fama mondiale come Porche, Ferrari, Lamborghini, Ducati, Aprilia e BMW.

brembo azioni previsioni quotazioni titolo

Per investire in azioni Brembo occorre aprire un conto trading. Una delle migliori piattaforme di trading regolamentate in Europa è LiquidityX che offre conti senza commissioni e permette di accedere con un deposito di soli 200 euro. È inoltre possibile esercitarsi con soldi virtuali su un conto demo e procedere a fare trading solo una volta che ci si sente pronti. Per iscriverti su LiquidityX e godere di tutti i vantaggi che offre, clicca qui.

Chiunque sia interessato a fare trading sulle Azioni Brembo può senz’altro contare su una quotazione attualmente ben performante. Vediamo i dettagli.

Apri un Conto Gratis con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: LiquidityX

Deposito: 200€

Licenza: HCMC

  • Demo Gratis
  • Trading Central gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

74% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: XTB

Deposito: Nessun Minimo Richiesto

Licenza: CySEC/KNF/FCA

  • Demo Gratis
  • 0% Commissioni su Azioni

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

79% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: Capex.com

Deposito: 100€

Licenza: CySEC

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

69% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: Capital.com

Deposito: 20€

Licenza: CySEC

  • Demo Gratis
  • Spread Competitivi

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

83% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: Etoro

Deposito: 50€

Licenza: CySEC

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

78% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Comprare azioni Brembo: cosa analizzare per conoscere l’azienda? 

Comprare azioni dell’eccellenza italiana Brembo è sicuramente un’ottima possibilità di guadagno, la solidità del marchio nel corso del tempo ha attirato l’attenzione di diversi investitori analizzando ogni aspetto essenziale dell’azienda potremo definire quali siano i pro e i contro di investire in azioni del gruppo Brembo. Nel corso di questo articolo nello specifico vedremo nell’ordine:

  1. Il modello di business dell’azienda; 
  2. Profitti e perdite presenti negli ultimi bilanci aziendali; 
  3. Studio dei competitor dello stesso settore; 
  4. Le persone chiave collegate all’azienda (i c-level); 
  5. Il sentiment dei lavoratori dell’azienda; 
  6. Livello di indebitamento dell’azienda; 
  7. La RoadMap societaria. 

L’analisi dei nostri 7 punti chiave ti permetterà di capire meglio l’azienda e come comprare azioni Brembo in maniera sicura!

Il modello di business dell’azienda

Brembo è un’azienda italiana molto conosciuta fondata nel 1961 attiva nella produzione di impianti frenanti per veicoli. In particolare l’azienda distingue i suoi settori produttivi e di interesse commerciale in due ovvero:

  • Impianti frenanti per auto
  • Impianti frenanti per moto

Il modello di business che presenta il gruppo Brembo è quello che in gergo si può definire di nicchia in quanto specializzato in un determinato segmento di mercato rivolto in questo caso alle case automobilistiche e motociclistiche in ambito sportivo. Vanta clienti come il noto gruppo Ferrari il quale si è affidata a Brembo per gli impianti frenanti delle proprie vetture in Formula 1.

Profitti e perdite presenti negli ultimi bilanci aziendali

Quello che interessa a noi è capire se comprare azioni Brembo sia una buona scelta oltre ogni ragionevole dubbio e nulla parla più chiaro dei numeri. Tale dato è il biglietto da visita di una compagnia perché ci dice nel dettaglio quanto la compagnia sia riuscita a vendere e se i suoi flussi di cassa possano essere soddisfacenti rispetto ai target ma soprattutto nella copertura dell’eventuale debito contratto in fase di raccolta fondi. Nel 2019 il fatturato del gruppo è stato di 2,592 milioni di euro. Nel 2020 invece il fatturato del gruppo ha subito una notevole flessione chiudendo con 658.7 milioni di euro. Nel 2021 in fine il fatturato a fine esercizio annuale di Brembo era di 2,777.6 milioni di euro. 

Studio dei competitor dello stesso settore

Il settore in cui è attivo il gruppo Brembo è competitivo per definizione. La ricerca e lo sviluppo da parte dei vari gruppi è serrata vista anche la mole di affari che gira attorno al segmento. Avere il migliore prodotto in termini di prestazioni è quello che fa la differenza se pensiamo ad esempio alle vetture usate per la Formula 1 o altre competizioni sportive. Il confronto è sempre un metodo che ripaga nell’esame di un titolo poiché mediante quest’ultimo è possibile porre l’accento sugli aspetti di forza così come sulle carenze strutturali magari suggerendo l’acquisto di un titolo diverso da quello che avevamo pensato in origine a maggior ragione se il comparto in analisi è quello automobilistico sportivo per sua genesi fortemente competitivo. Nello specifico i principali competitor del gruppo Brembo sono:

  • Kongsberg Automotive
  • Ford Otosan
  • Subaru 
  • BorgWarner
  • Brake Parts
  • Mando
  • Rassini S.A.
  • Haldex
  • Knorr-Bremse
  • Dexter Axle

Le persone chiave collegate all’azienda (i c-level)

Altro passaggio molto importante nel corso di un’indagine analitica è considerare i vertici di un’azienda. Le compagnie non sono infatti fatte di soli numeri piuttosto dietro ogni decisione, partnership o acquisizione c’è la mente della dirigenza aziendale da cui spesso dipendono i successi o gli insuccessi di un gruppo. Conoscere da vicino inoltre queste persone e i loro trascorsi professionali ci permette di capire quale sia il calibro dei collaboratori dell’azienda e come essi si pongano in relazione alle diverse iniziative. Nel caso del gruppo Brembo con una storia che inizia dal lontano 1961 molte sono state le figure nel corso del tempo che hanno contribuito a fare grande questa compagnia. Prendendo però in analisi un lasso di tempo più recente possiamo definire come figure chiave il presidente emerito Alberto Bombassei e il presidente esecutivo Matteo Tiraboschi.

Alberto Bombassei è un imprenditore e politico italiano classe 1940. Figlio di Emilio Bombassei ossia il fondatore del gruppo Brembo. Inizia a lavorare per l’azienda di famiglia nel 1964 come responsabile commerciale dell’azienda che all’epoca produceva i primi dischi in metallo per Alfa Romeo. La sua strategia consiste nell’essere vicino ai luoghi dove si genera fatturato è stato inoltre amministratore consigliere di amministrazioni in grandi gruppi come Italcementi, Pirelli e Atlantia.

Matteo Tiraboschi è un dirigente d’azienda italiano classe 1967 è presidente esecutivo del gruppo Brembo dal 2021 ha avuto ruoli di relazione internazionale e di vario tipo in azienda. Inoltre è presente nel consiglio di amministrazione del politecnico di Milano.

Il sentiment dei lavoratori dell’azienda

Come sempre cerchiamo di ricordare ai nostri lettori le aziende sono fatte di persone. Non meno importanti del management di un’azienda sono i suoi lavoratori. Essi costituiscono di fatto il motore senza il quale qualsiasi macchina si ferma. Valorizzarli ed avere dei dipendenti soddisfatti delle proprie paghe e condizioni lavorative garantisce da parte loro una fidelizzazione all’azienda e saranno più produttivi ed efficienti sentendola anche un po’ loro. Nel caso di Brembo il gruppo conta in totale 10,634 dipendenti secondo un’ultima stima risalente al 2018. Nel complesso i lavoratori si dicono soddisfatti di lavorare per l’azienda che definiscono puntuale e in continua evoluzione attiva in un segmento così dinamico, L’ambiente di lavoro viene largamente definito come giovane e stimolante. In sostanza Brembo è il ritratto dell’eccellenza italiana, una ditta seria e con obiettivi altrettanto seri di miglioramento futuro.

Livello di indebitamento dell’azienda

Questo parametro è necessario da analizzare in relazione ai dati sul fatturato in quanto è l’altra faccia della medaglia esso infatti ci permette di comprendere in modo nitido il reale grado di solidità di un’azienda in base al suo grado di esposizione societaria in relazioni ai pacchetti obbligazionari in circolo di cui essa è garante con relativi incentivi. Per le aziende è molto importante disporre di un apparato economico attento ed organizzato al fine di evitare una eccessiva esposizione societaria. Nel caso specifico del gruppo Brembo il debito netto dichiarato per il 2021 è stato 190.9 milioni di euro.

La RoadMap societaria

Brembo è considerato un’eccellenza del suo settore. Infatti i prodotti della compagnia sono scelti a livello globale da diverse case automobilistiche e motociclistiche viste le alte prestazioni necessarie sui terreni di gara. L’azienda ha infatti un polo dedicato allo sviluppo di soluzioni innovative composta da un team di ingegneri altamente specializzati di cui è responsabile Alessandro Ciotti. Di recente il gruppo ha presentato i suoi freni del futuro basati su software. In conclusione la nostra analisi ha rivelato un’azienda forte e stabile nel tempo che può rappresentare una valida opzione di investimento per i nostri lettori “Cassettisti”.

Investire in Azioni Brembo

Il grafico sottostante evidenzia l’andamento storico del titolo Brembo.

Grafico azioni Brembo aggiornato in tempo reale

Previsioni Titolo Brembo

Il trader che esegue le previsioni sulle Azioni Brembo parte da alcuni elementi certi: la qualità dei prodotti realizzati dall’azienda e l’esperienza del team.

Non a caso, gli impianti frenanti della casa di Stezzano vengono utilizzati non solo su strada, ma anche per le competizioni sportive.

Naturalmente, l’investitore sarà interessato anche ai bilanci societari, ai piani aziendali e all’andamento generale del settore metalmeccanico.

Storico Quotazioni Brembo

Come evidenziato nei precedenti paragrafi, lo storico delle quotazioni delle Azioni Brembo ci mostra una forte impennata, a partire dal 2012. Da una quota iniziale inferiore ad 1 euro, il prezzo ha raggiunto il suo massimo storico nel 2017, quando ha sfiorato i 15 euro per azione.

La quotazione attuale ruota attorno ai 10 euro, con un trend che mantiene comunque la sua corsa al rialzo. Ne deriva che si tratta di un titolo quasi certamente in crescita nel futuro e non si ravvisano elementi per far supporre un cambio di previsioni.

Dividendi Azioni Brembo

I dividendi societari di Brembo S.p.A. vengono distribuiti annualmente, nel mese di Maggio. L’entità dei dividendi è cresciuta di pari passo alla quotazione del titolo, fino ad arrivare ad 1 euro per azione nel 2017. Nel 2018, tuttavia, a causa del ribasso sul mercato, è stato assegnato ad ogni dividendo un valore di 0,22 centesimi di euro.

Trading su Azioni Brembo

Il trading online su CFD Brembo può aprire a molte prospettive interessanti. Considerata la crescita del titolo dal 2012 ad oggi, il bene finanziario ben si presta a negoziazioni sia a breve che a lungo termine.

Il nostro voto
Sommario
Come comprare e investire in Azioni Brembo
Nome Articolo
Come comprare e investire in Azioni Brembo
Descrizione
Come comprare e investire in azioni Brembo! ✅ Scopri le previsioni sul titolo e i dividendi, lo storico delle quotazioni e il grafico.
Autore
Sito Editore
TradingCenter.it
Logo Editore

Il 69-83% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Considera se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu accetti la cookie policy.