Come Comprare e Investire in Azioni Amplifon

Le azioni Amplifon S.p.A ( Ticker AMP, codice ISIN IT0004056880) appartengono ad una delle aziende italiane più importanti, leader nel settore hear caring. Amplifon viene fondata nel 1950 da un ex ufficiale delle forze speciali inglesi, che dopo il secondo conflitto mondiale, avvia un’attività di apparecchi uditivi. Amplifon si occupa principalmente della vendita al dettaglio e adattamento di apparecchi acustici e fornitura di servizi correlati volti a risolvere problemi legati alla perdita dell’udito. Il Gruppo attualmente opera in Italia, Francia, Spagna, Portogallo, Svizzera, Austria, Olanda, Stati Uniti, Ungheria ed Egitto. Amplifon opera attraverso una rete di centri di distribuzione.

La società sin da subito s’impone sul territorio italiano, tanto che, nel 1996 raggiunge una quota di mercato superiore al 40%. Successivamente, inizia ad acquisire anche Paesi esteri come gli USA, la Germania, il Regno Unito, l’Irlanda e il Belgio, affinando le proprie strategie di marketing tanto che, nel dicembre 2010, Amplifon ha l’opportunità di acquisire il 100% della National Hearing Care in Australia, Nuova Zelanda e India. Nel 2016, poi, l’azienda compie un passo importante investendo 80 milioni per continuare l’acquisizione in territori esteri, appropriandosi di circa 170 negozi tra Germania e Francia. Continua così fino al 2018, quando si registra il massimo storico di ricavi per l’azienda (210 milioni di euro) dopo aver conquistato anche il territorio spagnolo, portoghese e dell’America Latina attraverso 600 punti vendita.

Con un fatturato di 1,37 miliardi ed un utile netto di 11,34 milioni, Amplifon si è guadagnata il primato tra le aziende per soluzioni uditive stabilendosi in 29 paesi e detenendo una quota di mercato del 9%. Il titolo Amplifon S.p.A appare estremamente invitante: si tratta di un’azienda volta ad una continua crescita organica e altre acquisizioni, così da aumentare il proprio fatturato.

amplifon azioni previsioni quotazioni titolo

Tutto ciò dimostra che fare trading sulle azioni Amplifon S.p.A può risultare una scelta interessante per i probabili guadagni stimati in base alla crescita esponenziale di questa società.

Investire in azioni Amplifon è possibile registrandosi su una delle tante piattaforme di trading presenti online. LiquidityX è tra le preferite dai trader di tutto il mondo. Questo broker vanta una piattaforma semplice ed intuitiva, con grafici aggiornati ed una vasta scelta di azioni sulla quale operare. Uno dei suoi servizi maggiormente acclamati è sicuramente quello dei segnali di trading, che permettono anche a chi è meno informato di fare investimenti sicuri e rimunerativi. Questi segnali vengono inviati giornalmente ai trader della piattaforma e sono il risultato di un attenta analisi di mercato. Accedere al sito è semplicissimo e possibile per tutti. Il deposito richiesto per attivare un conto trading è di soli 200 euro. Per registrarti su LiquidityX e ricevere subito i segnali di trading, clicca qui.

Apri un Conto Gratis con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: LiquidityX

Deposito: 200€

Licenza: HCMC

  • Demo Gratis
  • Trading Central gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

74% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: XTB

Deposito: Nessun Minimo Richiesto

Licenza: CySEC/KNF/FCA

  • Demo Gratis
  • 0% Commissioni su Azioni

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

79% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: Capex.com

Deposito: 100€

Licenza: CySEC

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

69% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: Capital.com

Deposito: 20€

Licenza: CySEC

  • Demo Gratis
  • Spread Competitivi

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

83% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: Etoro

Deposito: 50€

Licenza: CySEC

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

78% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Comprare azioni Amplifon: cosa analizzare per conoscere l’azienda?

Comprare Azioni Amplifon significa riporre fiducia in un marchio storico italiano nel settore dei servizi per la salute dell’udito, tra i massimi leader in questo tipo di attività. Vale dunque la pena andare ad approfondire i seguenti requisiti dell’azienda, per investire con più coerenza e maggiori possibilità di profitto: 

  1. Il modello di business dell’azienda;
  2. Profitti e perdite presenti negli ultimi bilanci aziendali;
  3. Studio dei competitor dello stesso settore;
  4. Le persone chiave collegate all’azienda (i c-level);
  5. Il sentiment dei lavoratori dell’azienda;
  6. Livello di indebitamento dell’azienda;
  7. La RoadMap societaria.

In ognuno di questi aspetti, la società milanese può mostrare dei punti di forza e dei punti di debolezza, con le prospettive che possono cambiare di anno in anno. Andiamo a vedere gli elementi principali che possono influenzare il trading sul titolo di questa azienda nel momento attuale. 

Amplifon: modello di business

Il business model di Amplifon si basa principalmente sui servizi di vendita di apparecchi uditivi. L’azienda offre anche servizi di diagnostica e post vendita che eroga con oltre 500 sedi in Italia e più di 2500 punti di assistenza. Tra i punti chiave che rendono il modello di business di Amplifon piuttosto competitivo c’è la strategia dell’azienda legata all’offerta dei propri servizi. In sostanza, la compagnia segue il cliente in ogni momento del suo percorso, dalla diagnosi alla manutenzione dell’apparecchio. Grazie ai servizi di Amplifon, il consumatore non deve recarsi altrove per nessuna delle fasi legate alla scelta, all’acquisto e alla manutenzione del proprio apparecchio acustico. La società vende anche altri prodotti dedicati alle persone con carenza di udito, come telefoni con suono amplificati, cuffie per la televisione e altro. I punti vendita dell’azienda appaiono agli utenti, infatti, come un ambiente a metà tra lo studio medico e il negozio, passando per il laboratorio tecnico. 

Senza dubbio, l’azienda Amplifon investe moltissimo sulle nuove tecnologie applicate alle soluzioni per l’udito, riuscendo ad offrire ai pazienti prodotti sempre all’avanguardia. La leadership italiana nel suo settore operativo non deve comunque oscurare la presenza del brand anche all’estero, in ben 25 paesi sparsi tra i 5 continenti. Globalmente, le sedi degli studi della società superano le 9000 unità, con oltre 18.600 tra dipendenti, collaboratori e audioprotesisti. 

Profitti e perdite di Amplifon

Dal punto di vista finanziario, l’ultimo report ufficiale ha evidenziato livelli record per l’attività dell’azienda. Nel 2021, infatti, la compagnia ha toccato picchi record per quanto riguarda ricavi ed EBITDA e ha realizzato un utile netto di oltre 175 milioni di euro, con una netta crescita rispetto al 2019 e nonostante la pandemia del 2020. La società ha anche compiuto importanti passi per quanto riguarda i suoi obiettivi espansionistici in Cina nonché nell’utilizzo di un approccio strategico sempre più innovativo e sostenibile. 

Amplifon: chi sono i competitor del settore? 

I competitor di Amplifon che operano in Italia sono davvero numerosi. Tra i nomi più conosciuti segnaliamo Audika, Udiens e AudioNova. La leadership di Amplifon è testimoniata anche dalla sua quota di mercato che corrisponde all’11% a livello mondiale. Per la precisione, il marchio si posiziona al primo posto nella vendita e manutenzione di apparecchi acustici in Italia, Olanda e Svizzera in territorio europeo e in Egitto e in Nuova Zelanda al di fuori del Vecchio continente. Ottima anche la presenza in Francia e Spagna. 

Amplifon: le figure chiave

Per investire anche solo 100 euro su Amplifon vi suggeriamo di concentrarvi anche sulle figure chiave che guidano la società. 

Enrico Vita è l’attuale Amministratore Delegato e Direttore Generale della compagnia. Federico Bardelli è invece Chief Retail Excellence Officer. Alessandro Bonacina è Executive Vice President Americas, mentre Riccardo Cattaneo è Chief Regulatory Officer. E ancora, citiamo Andrea Ciccolini nel ruolo di Chief Information Officer, Federico Dal Poz come Chief Legal Officier, Gabriele Galli come Chief Financial Officer e Cristian Finotti nel ruolo di Chief Procurement & Supply Chain Officer. Tra le donne nella dirigenza di Amplifon segnaliamo Francesca Morichini come Chief HR Officer e Anthea Muir come Executive Vice President APAC. 

Ognuno di questi manager, con iniziative o dichiarazioni, può influenzare direttamente o indirettamente l’andamento societario e, dunque, il prezzo del suo titolo quotato in Borsa. Chi desidera ottenere una rendita mensile da Amplifon, lo ricordiamo, deve porre attenzione a quanti più elementi possibili che riguardano l’azienda.  

Il sentiment dei lavoratori dell’azienda Amplifon

L’ambiente di lavoro in Amplifon non ha mai rappresentato, fino ad ora, un fattore di influenza (positivo o negativo) per la quotazione delle Azioni della società. Tuttavia, segnaliamo che, secondo recenti sondaggi, i dipendenti Amplifon hanno complessivamente assegnato un gradimento medio di tre stelle su cinque all’azienda. Non soddisfano molto le possibilità di carriera anche se l’ambiente è considerato abbastanza stimolante. La serietà nei pagamenti e la flessibilità nella gestione del lavoro rappresentano invece delle caratteristiche molto apprezzate del lavorare in questa compagnia. 

Livello di indebitamento di Amplifon 

Riteniamo che per investire 200 euro su Amplifon sia altrettanto importante valutare il livello di indebitamento della società, che può sicuramente influenzarne le strategie di crescita. Per Amplifon, il debito ammonta a circa 870 milioni, ma la società ha la capacità di ripagarlo, al momento senza problemi. I finanziamenti sono stati richiesti a supporto delle strategie aziendali per la crescita, focalizzate su nuove acquisizioni, nuove tecnologie, strumenti per la soddisfazione dei clienti, espansione territoriale, sostenibilità. Insomma, una spesa che gli investitori vedono di buon grado. Non a caso, negli ultimi due anni anche il titolo azionario di Amplifon ha toccato i suoi massimi storici, arrivando ad un picco di 47,59 euro. 

La RoadMap societaria 

Amplifon ha già tracciato la strada del suo futuro e questa strada si chiama tecnologia. In particolare, la società procederà nello sviluppo e nell’implementazione del suo approccio data-driven, puntando ad offrire soluzioni sempre più smart, personalizzate ed efficaci. Come rimarcato più volte, l’azienda avrà un occhio attento anche alla sostenibilità delle sue operazioni. Dal punto di vista degli obiettivi aziendali, l’azienda milanese cercherà di rafforzare la sua leadership, di ampliare la propria rete di dipendenti e collaboratori, di proporre una customer proposition ancora più ricca e di crescere in maniera sostenibile. Tutti obiettivi che, se raggiunti, porteranno il titolo azionario dell’azienda a picchi ancora maggiori. 

Investire in azioni Amplifon S.p.A

Negli ultimi 5 anni, le azioni Amplifon S.p.A. sono aumentate del 400%, portando degli ottimi risultati agli investitori. I volumi sul titolo non sono molto alti, per questo motivo i broker hanno deciso di non dare la possibilità ai traders di specularci. Attualmente infatti non è possibile tradare sulle azioni Amplifon S.p.A. e tanti operano di conseguenza in modo tradizionale. È consigliato attendere i rapporti trimestrali prima di acquistare o vendere azioni Ampligon S.p.a., poichè queste danno un’indicazione chiara sulla potenzialità del titolo nei mesi successivi. Il grafico sottostante mostra l’andamento storico del titolo Amplifon S.p.A

Grafico azioni Amplifon S.p.A aggiornato in tempo reale

Previsioni titolo Amplifon S.p.A

Per fare previsioni sulle azioni Amplifon S.p.A è necessario consultare il grafico per conoscere il suo andamento sul mercato in tempo reale. Secondo gli analisti la società è in un periodo di stabilità; hanno previsto quotazioni minime (14.40 $), medie (18.37 $) e massime (24 $) superiori, quindi, a quella attuale di 19.54 dollari. Ciò implica un rialzo del titolo Amplifon sul mercato favorendo, inoltre, la crescita dei guadagni dei propri investitori.

Storico quotazioni Amplifon S.p.A

Lo storico delle quotazioni delle azioni Amplifon S.p.A mostra la fase positiva del trend.

Un’analisi generale del mese di maggio 2019 indica un piccolo abbassamento da 20,33 a 19,63. Tuttavia, si prevede un aumento, a breve, del profit. Anche la volatilità giornaliera, analizzata in data 28/05/19, appare equilibrata e in lieve aumento rispetto ai dati dell’ultimo mese.

Dividendi azionari Amplifon S.p.A

I dividendi societari di Amplifon S.p.A vengono distribuiti ogni anno agli azionisti della società che possiedono quote della stessa.

Trading su azioni Amplifon S.p.A

Il trading online su CFD Amplifon S.p.A è stato utilizzato moltissimo dai trader professionisti, non solo nel nostro Paese, ma a livello internazionale, attirando molti investitori per la soddisfacente liquidità e la buona flessibilità finanziaria che offre. Attualmente non è possibile tradare sulle azioni Amplifon S.p.A., poichè i broker hanno deciso di chiudere il titolo per i pochi volumi di speculatori interessati.

Il nostro voto
Sommario
Come comprare e investire in Azioni Amplifon
Nome Articolo
Come comprare e investire in Azioni Amplifon
Descrizione
Come comprare e investire in azioni Amplifon! ✅Scopri le previsioni sul titolo e i dividendi, lo storico delle quotazioni e il grafico.
Autore
Sito Editore
TradingCenter.it
Logo Editore

Il 69-83% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Considera se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu accetti la cookie policy.