Come Comprare e Investire su Azioni Ferrari

Le Azioni Ferrari (Ticker RACE, Codice ISIN NL0011585146) sono emesse dalla casa automobilistica italiana Ferrari S.p.A., facente parte del Gruppo Ferrari N.V. che ha sede ad Amsterdam. Il Titolo Ferrari è quotato sull’indice New York Stock Exchange (NYSE) di Wall Street e sul FTSE MIB della Borsa Italiana, dal 2016. Oltre a rappresentare uno dei costruttori di automobili tra i più famosi al mondo, l’azienda può vantare incredibili risultati in fatto di Brand. Infatti, nel 2013 e nel 2014, il marchio Ferrari è stato riconosciuto come il più influente al mondo. L’azienda ha una storia di oltre mezzo secolo, iniziata nel 1947 con Enzo Ferrari. Fu proprio il suo fondatore che ebbe la genialità di accrescere il brand, coltivando una cultura aziendale incentrata sulla qualità e sul valore. Tali caratteristiche sono evidenti in tutte le auto del marchio, così come negli accessori di lusso.

ferrari azioni previsioni quotazioni titolo

Fare trading sulle Azioni Ferrari può aiutare l’investitore ad aumentare i propri profitti grazie alle ottime possibilità di guadagno offerte da questo bene finanziario. Soffermiamoci su alcuni importanti dettagli.

Le azioni ferrari sono tra le più apprezzate dai trader di tutto il mondo, infatti è tra le più scambiate attualmente nel mercato azionario. Per investire sulle azioni Ferrari è consigliato utilizzare il broker LiquidityX, che è tra i più utilizzati per il trading online sulle azioni. Il minimo deposito di LiquidityX è di soli 200 euro, anche se è possibile richiedere il conto demo in seguito alla semplice registrazione, senza dover depositare del denaro. Oltre al conto demo è possibile documentarsi sul mondo del trading direttamente sulla piattaforma, attraverso i tanti video formativi presenti al suo interno. Per iscriverti a LiquidityX gratuitamente clicca qui.

Apri un Conto Gratis con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: LiquidityX

Deposito: 200€

Licenza: HCMC

  • Demo Gratis
  • Trading Central gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

74% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: XTB

Deposito: Nessun Minimo Richiesto

Licenza: CySEC/KNF/FCA

  • Demo Gratis
  • 0% Commissioni su Azioni

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

79% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: Capex

Deposito: 100€

Licenza: CySEC

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

69% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: Capital.com

Deposito: 20€

Licenza: CySEC

  • Demo Gratis
  • Spread Competitivi

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

83% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: Etoro

Deposito: 50€

Licenza: CySEC

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

78% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Comprare azioni Ferrari: cosa analizzare per conoscere l’azienda?

L’iconico cavallino rampante di Ferrari è ed è stata un’icona inimitabile in tutto il mondo di eccellenza italiana e di stile inconfondibile. Resa celebre anche dal suo comparto legato alle gare di Formula 1 l’azienda rappresenta forse il brand più conosciuto del comparto automobilistico. Comprare le azioni del gruppo Ferrari è sicuramente uno spunto operativo valido da analizzare nella sua complessità tenendo presente i principali elementi fondanti del modo di fare impresa che hanno reso il marchio celebre in tutto il mondo. Tra gli aspetti più rappresentativi analizzeremo:

  1. Il modello di business dell’azienda;
  2. Profitti e perdite presenti negli ultimi bilanci aziendali;
  3. Studio dei competitor dello stesso settore;
  4. Le persone chiave collegate all’azienda (i c-level);
  5. Il sentiment dei lavoratori dell’azienda;
  6. Livello di indebitamento dell’azienda;
  7. La RoadMap societaria.

Il marchio Ferrari non ha di certo bisogno di presentazioni ma la sua struttura interna può essere ripercorsa attraverso 7 punti chiave degli aspetti più rappresentativi!

Il modello di business dell’azienda

Ferrari è una compagnia italiana fondata nel 1947 attiva nel settore automobilistico. L’azienda produce veicoli sportivi di alto livello e auto da corsa settore nel quale è la casa automobilistica che ha vinto più titoli in assoluto. È considerato come il brand più riconosciuto al mondo. Da sempre il design italiano di Ferrari richiama il lusso e l’esclusività diventando nel tempo un vero e proprio status symbol. Le auto del gruppo vengono vendute su più di 60 mercati attraverso una fitta rete di 182 concessionari nel mondo. Per aumentare l’esclusività del gruppo si è deciso di limitare il numero di rivenditori di Ferrari mediante il rilascio di apposite e limitate licenze di vendita.

Profitti e perdite presenti negli ultimi bilanci aziendali

L’azienda Ferrari rappresenta una storia di eccellenza italiana anche nei numeri. Le auto prodotte dal gruppo sono nel tempo diventate molto richieste proprio in quanto status symbol di lusso e benessere. Conoscere nello specifico le prestazioni finanziarie del gruppo Ferrari è cruciale per comprendere cosa ci sia dietro la storia di successo del gruppo e quantificarla in capitale prodotto. Per mezzo dei report finanziari è infatti possibile mettere in evidenza le prestazioni finanziari da cui dedurre i flussi di cassa che interessano il gruppo. Ecco nello specifico i ricavi conseguiti dal gruppo Ferrari dal 2012 al 2021 espressi in milioni di euro:

  • 2012 – 2-225
  • 2013 – 2.335
  • 2014 – 2.762
  • 2015 – 2.854
  • 2016 – 3.105
  • 2017 – 3.417
  • 2018 – 3.420
  • 2019 – 3.766
  • 2020 – 3.460
  • 2021 – 4.271

Studio dei competitor dello stesso settore

Ferrari ha basato la sua storia sull’eccellenza e le altissime prestazioni dei propri prodotti ma soprattutto sull’unicità del proprio marchio che la ha resa celebre nel tempo. La concorrenza di Ferrari ha sempre trovato posti secondari nello spazio di mercato proprio per la capacità nel tempo della compagnia di rendersi unica. Il comparto dedicato alle gare di Formula 1 ha acuito l’unicità del gruppo Ferrari che attualmente è il più titolato del mondo con 223 Gran Premi vinti, 16 titoli mondiali costruttori e 15 titoli mondiali piloti. La concorrenza è un valore da monitorare per avere chiari i punti di forza e di debolezza per mezzo del confronto fra modi di fare impresa. Vediamo nello specifico chi sono i principali competitor del gruppo Ferrari:

  • Audi
  • Aston Martin Lagonda
  • Mercedes-Benz
  • Honda
  • Ford Motor
  • McLaren Technology Group
  • Bugatti
  • Porsche Automobil Holding
  • Lamborghini
  • Bentley
  • Jaguar
  • BMW

Le persone chiave collegate all’azienda (i c-level)

Un’azienda storica come Ferrari ha risentito nel tempo dell’influenza di una serie fortuita di persone chiave legate alla stessa famiglia che hanno contribuito alla sua ascesa senza precedenti. Analizzare gli attuali top manager del gruppo è molto utile al fine di comprendere lo status quo della struttura di governance che dirige e amministra il gruppo al fine di delinearne la caratura imprenditoriale e comprendere la direzione commerciale futura del gruppo. Dai C Level dipendono le sorti del gruppo pertanto conoscerne la visione è cruciale. Le persone chiave di Ferrari sono senza dubbio il Presidente John Elkann e l’Amministratore Delegato Benedetto Vigna.

John Elkann è un imprenditore e dirigente d’azienda italiano nato nel 1976 scelto per la sua successione direttamente da suo nonno Gianni Agnelli. Si laurea presso il Politecnico di Torino per poi iniziare la sua carriera professionale presso il gruppo General Electric con incarichi per Asia, Stati Uniti e Europa fino al 2004 quando arriverà la nomina per il gruppo Fiat da parte di Marchionne. Nel corso della sua carriera ha assunto anche la carica di amministratore delegato del gruppo Exor. John Elkann è presidente di Ferrari e di GEDI gruppo editoriale. In passato ha fatto parte del comitato di presidenza di Confindustria. Fortune lo ha inserito al quarto posto nella classifica dei manager under 40 più influenti al mondo.

Benedetto Vigna è un fisico e dirigente d’azienda italiano nato nel 1969 è laureato in fisica subnucleare all’Università di Pisa. Nel 1995 entra a far parte del gruppo STMicroelectronics. Ha inventato un sensore di movimento tridimensionale usato per airbag e in seguito applicato alla tecnologia di strumenti come Nintendo Wii e per tale invenzione è stato insignito del premio Investitore Europeo del 2010. Dal 2021 è amministratore delegato del gruppo Ferrari.

Il sentiment dei lavoratori dell’azienda

L’analisi interna di un gruppo passa per l’esame accurato dei principali strati a cui è collegata la forza lavoro del gruppo. Tali strati sono abitati dai dipendenti dell’azienda i quali a vario titolo svolgono fisicamente le mansioni inerenti alla produzione. Il settore automobilistico in particolare divide i suoi settori produttivi e l’attività in varie fasi. Misurare il sentiment dei dipendenti ossia il loro benessere psico fisico è dunque cruciale al fine di sondare quanto sia sano il tessuto interno. Ferrari conta un totale di 4.609 dipendenti secondo un sondaggio del 2021. Il sentiment dei lavoratori di casa Ferrari è ottimo. I dipendenti si dicono onorati di far parte di una storia di successo come quella del gruppo. L’ambiente di lavoro offre ampie prospettive di accrescimento delle proprie competenze e retribuzioni giudicate soddisfacenti dai lavoratori.

Livello di indebitamento dell’azienda

Per ricavare il livello di indebitamento di Ferrari è sufficiente sovrapporre il dato sull’equità con quello sulle passività del gruppo al fine di estrapolare la percentuale di riferimento. Il debt to equity ratio di Ferrari per il 2022 è stato pari a 1.14.

La RoadMap societaria

Ferrati è stata, è e continua ad essere una delle principali realtà automobilistiche non solo del comparto sportivo. L’azienda è in continuo sviluppo per mezzo del miglioramento delle prestazioni dei modelli già esistenti e dello sviluppo di nuovi. Le azioni del gruppo costituiscono un investimento stabile dunque anche nel lungo periodo.

Investire in Azioni Ferrari

Il grafico sottostante evidenzia l’andamento storico del titolo Ferrari.

Grafico azioni Ferrari aggiornato in tempo reale

Previsioni Titolo Ferrari

Per eseguire le giuste previsioni sulle Azioni Ferrari è necessario valutare innanzitutto l’andamento delle vendite dei prodotti della casa automobilistica. I settori di riferimento sono tre: auto, lusso e accessori. Naturalmente, le vendite influenzeranno i bilanci, che a loro volta incideranno sulla quotazione in borsa delle azioni societarie.

E’ importante focalizzarsi anche sulle condizioni economiche globali, così come accade per tutti gli investimenti su azioni di aziende che operano in tutto il mondo.

Storico Quotazioni Ferrari

Lo storico delle quotazioni delle azioni Ferrari ci mostra un trend complessivo fortemente al rialzo, dal 2016 fino al terzo trimestre del 2018. Da questo punto in poi, il titolo ha iniziato a registrare un calo significativo, che ha portato la quotazione dagli oltre 120 euro raggiunti, agli attuali 85 euro.

C’è da dire che il titolo è presente sui mercati da pochissimo tempo e, pertanto, è ancora presto per identificare una tendenza definitiva.

Dividendi Azioni Ferrari

I dividendi societari di Ferrari S.p.A. sono stati fino ad ora distribuiti annualmente, a Maggio, per una cifra in aumento dal 2016 ad oggi. Il valore dei dividendi è infatti attualmente pari a 0,71 centesimi di euro, contro 0,46 centesimi di euro di tre anni fa.

Trading su azioni Ferrari

Il trading online su CFD Ferrari, come premesso, consente agli operatori di incrementare i propri guadagni con un investimento tendenzialmente sicuro. Migliori risultati si ottengono sul medio e lungo termine. Tuttavia, gli eventi quotidiani possono aprire a ottime possibilità anche sul breve e brevissimo termine.

Il nostro voto
Sommario
Azioni Ferrari
Nome Articolo
Azioni Ferrari
Descrizione
Trading su azioni Ferrari! ✅ Scopri le previsioni sul titolo e i dividendi, lo storico delle quotazioni e il grafico in tempo reale prima di investire.
Autore
Sito Editore
TradingCenter.it
Logo Editore

Il 63-79% dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu sia d'accordo con la nostra cookie policy che puoi leggere qui.