Comincia molto male la settimana per i ha scelto di investire sui titoli azionari bancari europei, che non riescono a reagire alle notizie che arrivano dagli Stati Uniti per via delle quali tutti i mercati sono particolarmente instabili.

In attesa di uno sviluppo chiaro nel parlamento europeo infatti, il nostro indice italiano è retto esclusivamente dalle piccole e medie imprese che stanno svolgendo il loro lavoro nel migliore dei modi.

Dopo il buon riscontro che hanno avuto nel mese di maggio è importante mantenere lo stesso anche in questo mese.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

BROKER VANTAGGI DEPOSITO MINIMO APERTURA CONTO
Corsi e Webinar Gratis
Indicatori Gratis
Segnali in piattaforma e via sms
Demo Gratis
250 EURO
Demo Gratis
2000+ Asset Disponibili
Spread agevolati
Piattaforma professionale
100 EURO

Ottimo inizio di mese per Eni, Toyota e Juventus

L’inizio del mese però mette in luce in particolare tre titoli azionari che daranno molti spunti di speculazione a giugno: Eni, Toyota e Juventus.

Le azioni Eni nel mese di maggio hanno avuto molti alti e bassi e i di conseguenza i vertici della multinazionale romana, vogliono definire una strategia  chiara e ben strutturata, per riportare i valori del titolo a un buon livello.

La nuova strada che ha deciso di percorrere Eni (insieme a Toyota), è quella di educare le persone a utilizzare il più possibile le macchine a idrogeno. 

La decisione di intraprendere una strategia comune porterà sicuramente risultati positivi sia a Eni che alle azioni Toyota.

Per cominciare, l’amministratore delegato di Eni Claudio Descalzi ha deciso di ufficializzare l’apertura di una nuova stazione a idrogeno a San Donato Milanese.

Gli investimenti di Toyota

Toyota dal suo canto invece ha messo sul mercato 13 milioni di vetture elettriche e il suo obiettivo è quello di portare nei prossimi 5 anni un numero pari a quelle a benzina.

Consigliamo di investire a lungo termine su questi due asset molto convenienti, che sembrano gli unici ad aver intrapreso una strategia chiara che potrebbe portarli molto in alto in queste settimane.

Juventus invece, alla luce della vittoria del Liverpool della champions league sabato sera, ha perso molto in borsa questa mattina, dopo aver ricevuto l’ennesima risposta negativa da un allenatore di spessore, per guidare la squadra il prossimo anno.

Il nome che è girato infatti in queste ultimi giorni, nel caso in cui la sua squadra non avesse vinto la coppa, era quello di Klopp.

L’allenatore del Liverpool però, subito dopo la vittoria di sabato, ha ufficializzato che rimarrà in Inghilterra il prossimo anno, facendo così crollare le quotazioni in borsa della squadra torinese.

Le azioni Juventus sono quindi scese del 3% oggi, dopo un’altra brutta notizia per i tifosi, anche se gli analisti prevedono un rialzo a partire da questo mese, in prossimità del calcio mercato.

È possibile quindi sfruttare questa caduta del titolo per fare trading online e acquistare a un prezzo inferiore e guadagnare in proporzione di più sul lungo termine, aspettando il grande colpo di mercato della vecchia signora.

Altri articoli dello stesso autore:

Condividi l'articolo con i tuoi amici
error
Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.