Agosto è stato un mese folle per i trader, mentre la guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina infuria, con i tweet di Trump che portano ad una maggiore volatilità. L’ S & P 500 è ora diminuito di circa il 5% nell’ultimo, e cinque titani tecnologici che una volta hanno aiutato a guidare l’economia americana, i cosiddetti titoli FAANG, hanno visto cadere anche le loro quote. Facebook FB, Amazon AMZN, Apple AAPL, Netflix NFLX e Google Parent Alphabet Inc. GOOGL costituiscono il gruppo di cinque titoli tecnologici che sono diventati noti come FAANG.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

BROKER VANTAGGI DEPOSITO MINIMO APERTURA CONTO
Corsi e Webinar Gratis
Indicatori Gratis
Segnali in piattaforma e via sms
Demo Gratis
250 EURO
Demo Gratis
2000+ Asset Disponibili
Spread agevolati
Piattaforma professionale
100 EURO

Agosto disastroso per le azioni

Queste cinque aziende rappresentano quasi il 20% del valore dell’S & P 500 e hanno contribuito più della loro giusta quota alla scalata dell’S & P 500. Ma il loro impatto fuori misura che ha anche danneggiato l’indice nell’ultimo anno, con Facebook l’unica componente FAANG in positivo nelle ultime 52 settimane, con un aumento del 3,3%. Gli investitori vedranno che il titolo NFLX ha registrato la peggiore performance dell’anno scorso, con Amazon al secondo posto. In effetti, tutte e cinque le azioni sono aumentate nel 2019, con Facebook e Apple in crescita di oltre il 30%. Nel frattempo, Amazon è salita del 17%, con GOOGL e NFLX in rialzo, rispettivamente del 12% e del 9%: l’S & P è aumentato di circa il 13%.

Ci sono chiaramente molti fattori macroeconomici da considerare al momento, tra cui un aumento delle preoccupazioni per la recessione globale e statunitense, il calo dei rendimenti obbligazionari e la guerra commerciale tra le due maggiori economie del mondo. Tuttavia, la domanda è: gli investitori devono investire sulle azioni ora?

Dove investire a settembre?

Immediatamente, le uniche promettenti sembrano essere le azioni Alphabet. Google invece fa ancora completamente affidamento sugli annunci. Fortunatamente Google è la più grande azienda di pubblicità digitale negli Stati Uniti e si prevede che conquisterà circa il 38% della quota di mercato nel 2019, contro il 22% del secondo posto di Facebook. Inoltre, le entrate di Alphabet sono aumentate del 19% nell’ultimo trimestre e il management ha autorizzato il suo più grande programma di riacquisto a $ 25 miliardi.

Guardando al futuro, le stime di consenso di Zacks prevedono che le entrate di Alphabet per l’intero anno salteranno del 20,3% per aumentare i suoi utili rettificati del 13,6%. Si prevede che queste impressionanti cifre di crescita arriveranno quasi nella stessa sequenza il prossimo anno. Il titolo Google è inoltre attualmente scambiato con stime degli utili Zacks a 12 mesi forward di 21,3X, che segnano una svalutazione rispetto alla media 27,4X del suo settore e alla sua mediana triennale di 25,1X. Google ha inoltre chiuso il suo trimestre più recente con oltre $ 121 miliardi.

Tuttavia, l’impresa non paga un dividendo perché ritiene che la sua crescita sia ancora un modo più prezioso per restituire valore agli azionisti. Anche le azioni GOOGL attualmente pendono quasi il 10% al di sotto dei massimi di 52 settimane ed è una di quelle azioni stabili che potrebbero valere la pena di afferrare in questo mercato incerto.

Netflix in guerra con Disney e Apple?

Andando avanti, le azioni Netflix sono attualmente in forte crisi. Il titolo NFLX è anche il peggior rendimento di FAANG non solo nel 2019, ma anche negli ultimi 12 mesi, con un calo di oltre il 20%. Questo potrebbe dare spazio alla borsa di Netflix, ma Wall Street sembra preoccuparsi solo delle cifre degli abbonati del gigante della TV in streaming. Pertanto, gli investitori dovrebbero probabilmente stare alla larga da NFLX a meno che non pubblichi una crescita e una guida stellari per gli utenti del terzo trimestre, in particolare con Disney DIS e Apple pronti ad entrare nel mercato dello streaming.

La situazione di Apple

A proposito di Apple, il produttore di iPhone è l’unico di questi titoli tecnologici che paga un dividendo. AAPL attualmente paga un dividendo annualizzato di $ 3,08 per azione, per un rendimento dell’1,51%, che supera il rendimento del Tesoro USA a 10 anni dell’1,46% a partire da mercoledì.

Il rendimento del titolo Apple, combinato con i suoi miliardi di liquidità a portata di mano (e riacquisti), il suo redditizio portafoglio di prodotti e l’unità di servizi in espansione, forse rendono il titolo AAPL uno degli investimenti più stabili al mondo in questo momento.

Amazon promette ancora bene

Amazon è il più ben diversificato delle azioni FAANG. Il principale business di e-commerce della società costituisce ancora la maggior parte delle vendite totali, ma la sua attività di venditore di terze parti a margine più elevato è cresciuta più rapidamente di recente. Inoltre, AWS è ancora il leader nel cloud computing, nonostante le sfide poste da Microsoft MSFT e altri. Al momento è il numero 3 (Hold), si prevede che la crescita delle azioni Amazon superiore rallenti rispetto agli ultimi anni di servizio. Ma il suo quadro di valutazione sembra molto più ragionevole al momento, anche se il suo P / E in avanti resta molto al di sopra della media 25,5X del suo settore a 57,8X.

Facebook ancora blocca la criptovaluta

Facebook ha affrontato più negatività rispetto alla maggior parte delle aziende pubbliche in una vita negli ultimi anni. Con questo in mente, oltre 2,7 miliardi di persone usano almeno una famiglia di servizi di Facebook ogni mese. FB ha anche in programma di lanciare una criptovaluta basata su blockchain e approfondire le offerte in stile servizi. Le azioni Facebook sono comunque scambiate mantenendo un volume alto e potrebbe risalire il prossimo mese.

Altri articoli dello stesso autore:

Condividi l'articolo con i tuoi amici
error
Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.