Gli investitori del trading online hanno mostrato un forte entusiasmo per le IPO dei nuovi titoli, durante questo settembre. Secondo il sito di ricerca Dealogic, a livello globale, è stato un mese di successo per le offerte pubbliche iniziali, con accordi per $ 38,2 miliardi di quotazioni in borsa. Si tratta del risultato migliore mai registrato a settembre.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250€

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: eToro

Deposito: 200€

Licenza: Cysec

  • Social/Copy Trading
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Iq Option

Deposito: 10€

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Che cosa sta succedendo?

Mike Novogratz, fondatore e CEO di Galaxy Digital Holdings, ha affermato che in questo momento c’è un grande squilibrio tra domanda e offerta, dato il numero di nuove offerte in arrivo sul mercato durante un periodo di forte insider selling.

Un po’ come accadde nel 1999, nel mercato sembra prevalere una certa mania speculativa.

Un esempio è il prossimo debutto in Borsa di Palantir, una società della Silicon Valley specializzata nell’analisi dei big data. Il Wall Street Journal riporta che la società potrebbe essere valutata circa $ 22 miliardi al suo esordio nei mercati. Si tratta di una valutazione pesante per un’azienda che non ha mai realizzato un profitto.

Una situazione simile a quella di Asana, applicazione web e mobile statunitense progettata per aiutare le aziende ad organizzare, tenere traccia e gestire il proprio lavoro.

Anche Snowflake, una società di cloud data warehousing la cui IPO è avvenuta all’inizio di questo mese, ha visto le proprie azioni salire alle stelle, di oltre il 90%, al di sopra del suo prezzo iniziale di $ 120.

Le nuove quotazioni, in particolare nel settore tecnologico, sono state di grande interesse anche e soprattutto durante la pandemia. Attualmente, gli investitori hanno pochi altri posti dove parcheggiare i loro soldi e generare rendimenti seri. Ma gli analisti avvertono che i trader dovrebbero mantenere il proprio portafoglio diversificato.

Una società da 200 miliardi di dollari

Sedici anni fa, Jack Ma, il famoso imprenditore cinese Presidente di Alibaba Group, creò un servizio di pagamento per rafforzare il suo impero dello shopping online. Pochi si aspettavano che avesse successo. Ora quel servizio, denominato Alipay, costituisce la spina dorsale di Ant Group, un colosso finanziario che potrebbe valere più di $ 200 miliardi.

Ant Group si sta preparando per un’offerta pubblica molto attesa a Hong Kong e Shanghai, che potrebbe rappresentare la più grande IPO di sempre.

Ant Group, attualmente, è una delle più grandi aziende tecnologiche al mondo e la più grande piattaforma di pagamenti online in Cina. Ma tutto è iniziato come un progetto collaterale. Nel 2004, pochissime persone in Cina avevano carte di debito o di credito. Acquirenti e venditori che utilizzavano la piattaforma di e-commerce di Alibaba avevano bisogno di un modo affidabile per gestire i pagamenti.

Jack Ma ha incaricato il team finanziario di Alibaba di creare Alipay. Il servizio avrebbe agito come terza parte, trattenendo denaro dagli acquirenti in deposito e rilasciandolo ai venditori solo dopo la consegna della merce. Tra gli utenti, ci fu subito grande soddisfazione.

All’inizio, il servizio non riscosse molto credito tra gli analisti, per la maggior parte convinti che pochi lo avrebbero usato. Oggi Alipay ha 711 milioni di utenti attivi mensili e ha gestito 118 trilioni di yuan ($ 17,2 trilioni) di pagamenti negli ultimi 12 mesi.

Gli eventi della settimana

Per quanto riguarda la giornata odierna, verranno avviati nuovi colloqui nell’ambito dei negoziati per la Brexit. Martedì avrà luogo il primo dibattito presidenziale USA. Nella stessa giornata, sono attesi diversi dati macroeconomici. Mercoledì, il rapporto sull’occupazione USA, ma soprattutto le IPO di Palantir e Asana. Giovedì e Venerdì ancora una serie di dati economici, tra cui diverse trimestrali e il rapporto sul lavoro statunitense.

Altri articoli dello stesso autore: