Reuters ha lanciato la notizia che Ant Group Co Ltd avrebbe ricevuto l’approvazione dall’autorità di regolamentazione di Pechino per la doppia quotazione da circa 35 miliardi di dollari. Le due fonti che hanno riferito l’indiscrezione hanno preferito rimanere anonime. La notizia è di grande interesse per gli operatori del trading online poiché la società cinese intende quotarsi contemporaneamente a Hong Kong e sul mercato STAR di Shanghai in quella che potrebbe essere la più grande offerta pubblica iniziale (IPO) del mondo, superando il record di Saudi Aramco di 29,4 miliardi di dollari stabilito a dicembre.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: Iq Option

Deposito: 10$

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

I dettagli

Ant Group avrà l’approvazione per la quotazione alla borsa di Hong Kong e a Shanghai oggi, pur non essendo la notizia ancora pubblica.

La società, controllata dal gigante e-commerce cinese Alibaba Group Holding Ltd (BABA.N9988.HK), ha rifiutato di commentare.

Lunedì scorso, Refinitiv aveva riportato l’approvazione da parte della China Securities Regulatory Commission (CSRC) per la quotazione a Hong Kong. La pubblicazione affermava anche che la CSRC sarebbe stata pronta ad approvare l’IPO Star Market di Ant questa settimana.

L’azienda prevede di iniziare un breve periodo di pre-marketing questa settimana prima di aprire gli ordini, la prossima settimana. Le azioni di Ant inizieranno probabilmente a essere scambiate pochi giorni dopo le elezioni presidenziali statunitensi del 3 novembre.

Stando a quanto riportato da Reuters.com, Ant, originariamente, mirava a quotarsi sulla borsa di Hong Kong il 24 settembre e lanciare l’IPO dopo le vacanze per la Giornata nazionale cinese che si è conclusa l’8 ottobre. 

La scorsa settimana, altre fonti avevano affermato che il CSRC stava indagando su un potenziale conflitto di interessi nella quotazione pianificata, ritardandone l’approvazione.

In particolare, il regolatore stava esaminando il ruolo di Alipay, la piattaforma di pagamento di punta di Ant, come unico canale di terze parti degli investitori al dettaglio, per gli acquisti in cinque fondi cinesi che investono nell’IPO.

Ant mira a vendere dal 10% al 15% del suo capitale azionario ampliato nell’IPO, diviso equamente tra Hong Kong e Shanghai. Non prevede di offrire una tranche fondamentale a Hong Kong in previsione della forte domanda da parte degli investitori istituzionali.

Le prossime IPO sul mercato globale

Stando alle ultime notizie dal mondo degli investimenti sul mercato azionario, potrebbe essere in arrivo una IPO (offerta pubblica iniziale) di Instacart. L’app di consegne ne sta parlando con diverse banche.

Nel frattempo, la società ha ottenuto altri $ 200 milioni di finanziamenti privati che portano il suo valore a $ 17,7 miliardi.

Instacart è stato uno dei grandi vincitori della pandemia. L’azienda offre infatti un servizio digitale per la consegna della spesa a casa. In brevissimo tempo, l’app Instacart è passata dall’essere una comodità a diventare un’ancora di salvezza per milioni di persone. Grazie al successo degli ultimi mesi, la società ha ottenuto finanziamenti da Valiant Peregrine Fund e D1 Capital Partners.

Instacart è stata fondata nel 2012 da un ex ingegnere di Amazon (NASDAQ: AMZN), Apoova Mehta e alcuni amici. L’azienda ora serve 500 rivenditori e possiede 40.000 sedi.

Altri articoli dello stesso autore: