Il mercato italiano e’ nettamente in calo per via della situazione instabile delle banche, come spiegato nell’articolo della scorsa settimana, ovvero quello del 15 maggio 2019 .

Se prima l’obiettivo del Ftse Mib era quello di puntare ai 21,000 usd, ora terminare la settimana sopra i 20,500 è fondamentale per affrontare le elezioni europee che potrebbero causare una forte perdita per il nostro mercato.

Apre molto male l’azione Telecom oggi (-1,99%) in attesa di notizie sull’operazione di mercato che potrebbe procedere con l’acquisto di Open Fiber, che come abbiamo analizzato ieri, potrebbe offrire moltissime possibilità agli speculatori di borsa.

Andamento ancora ribassista per Bper

Chi continua nel suo andamento ribassista è Bper, che come preannunciato ieri ha seguito il suo andamento ribassista, aprendo anche oggi a -1,3%.

La situazione poco chiara sui controlli dell’antitrust e la generale situazioni delle banche italiane (intesa -1% e Unicredit -0,7%) sta portando l’azione di Bper a una situazione molto grave.

Come abbiamo anticipato ieri, c’è stato il ribasso di Bper sul breve termine, anche se è troppo rischioso ora continuare a specularvi e consigliamo quindi di chiudere.

L’indice italiano per il momento riesce a mantenere la situazione stabile grazie a pochi titoli, che però si stanno muovendo in maniera superlativa.

Ancora in positivo il trend di Juventus

L’asset che sicuramente sta sorprendendo tutte le aspettative da aprile in poi è sicuramente il titolo Juventus.

Dopo la stangata dell’eliminazione dalla champions league, dove il titolo ha perso quasi il 30% portando la società a chiudere l’asset per un giorno, l’azione ha ripreso il suo percorso rialzista che l’ha accompagnata da agosto in poi dopo l’acquisto di Cristiano Ronaldo.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

BROKERVANTAGGIDEPOSITO MINIMOAPERTURA CONTO
Corsi e Webinar Gratis
Indicatori Gratis
Segnali in piattaforma e via sms
Demo Gratis
250 EURO
Demo Gratis
2000+ Asset Disponibili
Spread agevolati
Piattaforma professionale
100 EURO

Attualmente la Juventus si trova in una situazione di stallo, dove l’allenatore Allegri ha annunciato insieme alla società che non proseguirà l’anno prossimo con la vecchia signora.

Questa notizia ha inizialmente avuto un impatto negativo sulle quotazioni del titolo, in quanto ogni qual volta un dirigente di una grande società decide di ritirarsi, questo è sinonimo di instabilità.

La dirigenza ha però in seguito spiegato che non è stata una scelta unilaterale, ma entrambe le parti erano d’accordo che era necessario lasciarsi per proseguire con l’obiettivo principale della prossima stagione, la champions league.

Pavel Nedved, ex giocatore e amministratore attuale, ha inoltre aggiunto che le stelle della squadra non saranno venduti e vi saranno inoltre ritocchi per migliorare la rosa e raggiungere i prossimi obiettivi stagionali.

Dopo queste notizie il titolo ha ricominciato all’aumento del prezzo, ritrovando una stabilità che mancava ormai da un mese.

Questa mattina l’asset ha aperto a -1,9%, vista l’attuale incertezza su chi sarà ad allenare l’anno prossimo la squadra.

Il prescelto sarà infatti, insieme ai risultati che porterà, il motivo di un’ulteriore impennata per l’azione Juventus.

Consigliamo attualmente di speculare sfruttando il rialzo delle ultime settimane, aspettando il grande nome che potrebbe riportare il titolo ai valori precedenti alla sfortunata partita contro l’Ajax.