Il mercato obbligazionario USA è ancora una volta al centro dell’attenzione dell’universo del trading online. Infatti, gli investitori potrebbero esitare ancora a scommettere sui titoli growth, se i rendimenti dovessero continuare a salire.

I rendimenti sono aumentati di nuovo venerdì, dopo che il presidente degli Stati Uniti Joseph Biden ha dichiarato che tutti gli adulti americani potranno essere vaccinati entro il 1° maggio. Una simile notizia porta l’economia statunitense più vicina alla piena riapertura. Il rendimento del Tesoro a 10 anni ha toccato un massimo dell’1,642%, il livello più alto in più di un anno, prima di stabilizzarsi ad un valore leggermente inferiore.

Questa mossa ha anche aiutato il Dow Jones Industrial Average a registrare un aumento del 4% settimanale. L’indice mega cap a 30 componenti ha chiuso venerdì a un record di 32.778. In questo caso, gli investitori hanno privilegiato il valore e i cicli rispetto ai titoli growth le cui valutazioni estese sono diventate motivo di preoccupazione, mentre i tassi di interesse sono al rialzo.

Anche il NASDAQ, che include le più grandi azioni tecnologiche, è aumentato del 3% nell’ultima settimana. Ma è sceso del 5,5% nell’ultimo mese. Dato che queste condizioni di mercato volatili prevalgono, per chi desidera investire in azioni potrebbe essere difficile individuare i titoli giusti. Gli analisti ne hanno scelti due: Nike e FedEx.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

67% of investor lose money

Piattaforma: OBRInvest

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: FXPN

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Azioni Nike

Nike (NYSE: NKE) pubblicherà i suoi guadagni del terzo trimestre dell’anno fiscale 2021 giovedì 18 marzo, dopo la chiusura del mercato. Mediamente, gli analisti si aspettano che il gigante dell’abbigliamento sportivo riferisca un profitto azionario di $ 0,758 per $ 11,03 miliardi di vendite.

Dopo il forte rally a seguito del crollo delle Borse dello scorso anno, le azioni Nike non si sono mosse molto in questi primi tre mesi del 2021. Gli investitori attendono ulteriori segnali di ripresa delle vendite, con la riapertura delle economie nei due principali mercati della società: Stati Uniti e Cina.

Se Nike sarà in grado di segnalare una forte ripresa delle vendite, il titolo potrebbe rompere l’attuale range di scambio e raggiungere nuovi massimi. Il titolo ha chiuso venerdì a $ 140,45, sotto il suo massimo record di $ 147,95, raggiunto quest’anno.

La fama del marchio, insieme alla strategia digitale della società, ha posizionato Nike sulla strada di una crescita a lungo termine. La società con sede a Beaverton, nell’Oregon, è tornata in utile nel suo primo trimestre fiscale e ha registrato risultati decisamente migliori di quanto previsto dagli analisti. Tutto questo nonostante i diversi lockdown locali globali e la cancellazione di importanti eventi sportivi.

Azioni FedEx

Anche FedEx (NYSE: FDX) pubblicherà i suoi guadagni del terzo trimestre dell’anno fiscale 2021 dopo la chiusura del mercato, giovedì. Qui, gli analisti si aspettano, in media, un utile per azione di 3,35 dollari su 19,93 miliardi di dollari di vendite.

I guadagni di FedEx, che arrivano quasi un mese prima della maggior parte delle società statunitensi, sono attentamente monitorati. L’attività di consegna è considerata un proxy per la salute dell’economia globale. Gli ultimi rapporti dell’azienda mostrano che la sua attività è in forte espansione, poiché soddisfa la domanda in accelerazione alimentata dalla pandemia.

Tuttavia, il titolo ha perso il suo slancio da quando ha raggiunto un record a dicembre. La motivazione sta nel dichiarato aumento dei costi delle spedizioni aeree che, di fatto, riduce i margini della sua unità a terra. Le azioni FedEx hanno guadagnato circa il 4% quest’anno, chiudendo a $ 270,29 venerdì e dopo essere salite a $ 305,66 a dicembre 2020.

La pandemia continua a sostenere gli acquisti online. Tuttavia, qualsiasi nuvola sulla redditività del settore potrebbe spostare gli investitori dalla loro posizione rialzista su questo tipo di azioni.

Altri articoli dello stesso autore:

  •  
  •  
  •  
  •