Visa Inc (NYSE: V) ha appena dichiarato che consentirà l’uso della criptovaluta USD Coin per le transazioni sulla sua rete di pagamento. L’ennesimo segnale della crescente accettazione delle valute digitali da parte del settore finanziario tradizionale. Per la società statunitense, probabilmente, si tratta anche di una strategia per aumentare il proprio valore. Al momento, la notizia non sembra aver smosso gli investitori del trading online che, anzi, nel pre market di oggi, stanno scambiando le Azioni Visa in lieve ribasso dello 0,14%. Il titolo, però, ha chiuso venerdì a +2,67%, raggiungendo quota 213.53 dollari per azione.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

67% of investor lose money

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: FXPN

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Visa e le criptovalute: tutti i dettagli

Visa ha lanciato il programma pilota con la piattaforma di pagamento crittografica Crypto.com. La società, in base a quanto dichiarato, prevede di offrire l’opzione a più partner entro la fine dell’anno.

USD Coin (USDC) è una criptovaluta stablecoin il cui valore è ancorato direttamente al dollaro USA.

La mossa di Visa arriva mentre le principali società finanziarie tra cui BNY Mellon (NYSE: BK), BlackRock Inc (NYSE: BLK) e MasterCard Inc (NYSE: MA) hanno adottato anch’esse alcune monete digitali. Per gli analisti si tratta di segnali importanti che indicano che le criptovalute diventeranno presto una parte normale dei portafogli di investimento.

Anche il numero uno di Tesla Inc, Elon Musk, ha dichiarato la scorsa settimana che i clienti potranno acquistare i suoi veicoli elettrici con bitcoin. Anche in questo caso, si tratta di un significativo passo avanti per l’uso della criptovaluta nel commercio.

Cuy Sheffield, head of crypto di Visa, ha specificato che:

Vediamo una crescente domanda da parte dei consumatori di tutto il mondo per essere in grado di accedere, detenere e utilizzare valute digitali e stiamo assistendo alla richiesta da parte dei nostri clienti di essere in grado di creare prodotti che forniscano tale accesso ai consumatori.

Come funzionerà

Al momento, se un cliente sceglie di utilizzare una carta Visa Crypto.com per pagare un caffè, la valuta digitale contenuta nel portafoglio deve essere convertita in denaro tradizionale.

Il portafoglio di criptovaluta depositerà la valuta fiat tradizionale in un conto bancario, da collegare a Visa alla fine della giornata per regolare eventuali transazioni, aggiungendo costi e complessità per le aziende.

Il progetto di Visa, che utilizzerà la blockchain di Ethereum, elimina la necessità di convertire la moneta digitale in moneta tradizionale affinché la transazione possa essere regolata.

Visa ha dichiarato di aver collaborato con la banca di asset digitali Anchorage e di aver completato la prima transazione questo mese, con Crypto.com che invia USDC all’indirizzo Ethereum di Visa ad Anchorage.

Data l’importante presenza sul mercato di Visa, questa mossa consentirà a innumerevoli utenti di accedere alle criptovalute. Ciò significa un possibile aumento in Borsa sia per l’azienda che per le monete digitali interessate. Tuttavia, in questa partita avrà un ruolo determinante anche la possibile regolamentazione da parte del governo di token come Bitcoin e altre crypto. Tutto è ancora da capire, ma nel frattempo Visa si adegua.

Altri articoli dello stesso autore: