Comprendere le posizioni aperte, i tassi di finanziamento e le differenze tra i contratti futures è il punto di partenza per qualsiasi investitore interessato al trading online di derivati basati su criptovalute.

In particolare, negli ultimi due anni, i contratti futures sono diventati molto popolari tra chi ha scelto di investire in criptovalute. I dati mostrano che l‘interesse sui derivati è più che raddoppiato in tre mesi.

Un’ulteriore prova della crescente popolarità di questo tipo di investimento è arrivata quando il fatturato dei futures ha superato l’oro, che è un mercato consolidato con $ 107 miliardi di volume giornaliero.

Tuttavia, ogni borsa ha il proprio portafoglio ordini, calcolo dell’indice, limiti di leva e regole per il margine incrociato e isolato. All’inizio queste differenze potrebbero sembrare superficiali, ma possono fare un’enorme differenza a seconda delle esigenze dei trader.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

67% of investor lose money

Piattaforma: OBRInvest

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: FXPN

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Posizioni Aperte

Come accennato in precedenza, l’interesse totale aggregato sui futures è passato da $ 19 miliardi agli attuali $ 41 miliardi in tre mesi. Nel frattempo, il volume di scambi quotidiani ha superato i $ 120 miliardi. Più dei $ 107 miliardi dell’oro.

Mentre i futures di Binance detengono la quota maggiore di questo mercato, un numero di concorrenti ha raggiunto volumi rilevanti e posizioni aperte. Tra questi, FTX, Bybit e OKEx. Alcune differenze tra gli scambi sono evidenti, come FTX che addebita contratti perpetui (swap inversi) ogni ora invece della solita finestra di 8 ore.

Da segnalare anche come CME detenga la terza posizione nei futures su Bitcoin (BTC), nonostante offra esclusivamente contratti mensili. I tradizionali mercati dei derivati CME si distinguono anche per la richiesta di un deposito di margine del 60%, sebbene i broker possano fornire leva per clienti specifici.

Stablecoin VS contratti con margini di token

Per quanto riguarda gli scambi crittografici, la maggior parte degli exchange consente una leva finanziaria fino a 100x. Gli ordini Tether (USDT) sono generalmente denominati in termini BTC. Nel frattempo, i libri ordini inversi perpetui (con margini di token) vengono visualizzati in contratti, che potrebbero valere $ 1 o $ 100 a seconda dello scambio.

Ad esempio, l’immissione di ordini futures Bybit USDT richiede una quantità denominata in BTC e la stessa procedura si svolge su Binance. Di contro, OKEx e FTX offrono agli utenti un’opzione più semplice che consente di inserire una quantità USDT, con conversione automatica in BTC.

Oltre ai contratti basati su USDT, OKEx offre una coppia USDK. Allo stesso modo, Binance perpetual futures offre anche un libro Binance USD (BUSD). Pertanto, per coloro che non desiderano utilizzare Tether come garanzia, sono disponibili altre opzioni.

Tassi di finanziamento variabili

Alcune borse consentono ai clienti di utilizzare una leva molto elevata. Sebbene ciò potrebbe non rappresentare un rischio complessivo grazie alla presenza di motori di liquidazione e fondi assicurativi per queste situazioni, la leva eserciterà comunque una pressione sul tasso di finanziamento. Pertanto, i long sono generalmente penalizzati su tali scambi.

Bybit e Binance, di solito, mostrano un tasso di finanziamento più alto, mentre OKEx presenta costantemente il più basso. I trader devono capire che non ci sono regole che impongono il tasso e questo può variare tra le attività o aumentare momentaneamente la domanda.

Anche una differenza dello 0,05% equivale all’1% di costi aggiuntivi a settimana. Il che significa che è essenziale confrontare il tasso di finanziamento ogni tanto, specialmente durante i mercati rialzisti, quando la commissione tende a salire rapidamente.

Si ricorda infine che ogni mossa di investimento e trading comporta dei rischi. Al di là dei consigli dati, che rimangono pure e semplici indicazioni, il trader dovrebbe sempre condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione.

Altri articoli dello stesso autore:

  •  
  •  
  •  
  •