Per mercoledì 27 Maggio 2020, il colosso finanziario Goldman Sachs Group ospiterà una call, per i propri clienti, incentrata sulla crypto Bitcoin, sull’economia USA, sull’oro e sull’inflazione. Per chi decide di comprare e investire in Criptovalute la prossima settimana, dunque, si tratterà di un elemento in più da tenere in considerazione. Tuttavia, gli analisti sottolineano che non necessariamente il fatto che BTC sia incluso nella call di Goldman Sachs significhi un rialzo per l’oro digitale. Certo è che, come già segnalato da diversi esperti, nella crisi finanziaria USA il Bitcoin e le altre principali criptovalute stanno riscuotendo un notevole interesse.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250€

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: eToro

Deposito: 200€

Licenza: Cysec

  • Social/Copy Trading
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Iq Option

Deposito: 10€

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Criptovalute: il sistema Ethereum 2.0 pronto al lancio

L’attesa è stata lunghissima, ma finalmente il nuovo sistema Proof-of-Stake (PoS) Ethereum 2.0 sembrerebbe pronto al lancio.

Stando al parere degli analisti, la transazione dal vecchio al nuovo sistema dovrebbe propiziare l’ingresso di nuovi investitori per la crypto ETH.

Sicuramente, l’imminente innovazione andrà a risolvere diversi problemi, tra cui quello della scalabilità.

Il testnet dell’Ethereum 2.0 dovrebbe essere lanciato a Luglio, anche se Vitalik Buterin, fondatore di ETH, ha parlato di un più generale secondo trimestre 2020.

Secondo gli esperti, ETH 2.0 dovrebbe andare a ridurre l’emissione annuale della criptovaluta. Questo aspetto è molto importante per i traders perché potrebbe significare una condizione deflazionistica che genererebbe, quasi certamente, una spinta rialzista per l’asset.

Al momento, si tratta solo di ipotesi, anche perché il mercato dovrà fare i conti, ancora per molto, con le incertezze scatenate dal coronavirus.

Dash e Tezos: le altcoins più performanti del 2020

Fino a questo momento, in un 2020 caratterizzato dalla più alta volatilità sui mercati degli ultimi 70 anni, il settore delle criptovalute sta riscuotendo sempre maggiore interesse. Naturalmente, in un contesto di crisi finanziaria globale, nemmeno questo segmento è immune dalle incertezze del periodo e dalle sue conseguenti oscillazioni.

Nel mercato delle cryptocurrencies ci sono 2 valute che, al netto dell’emergenza Covid19, hanno brillato particolarmente. E che stanno riprendendo la loro corsa al rialzo ostacolata dalla crollo delle Borse. Si tratta di Dash e Tezos.

Nel mese di Aprile, la maggior parte delle Criptovalute è riuscita a recuperare le perdite.

In particolare, Tezos aveva già superato, nel 2019, le prestazioni di crypto ben più famose, come Bitcoin e Litecoin. Attualmente, XTZ è uno dei pochissimi token che è stato in grado di tornare ai livelli pre pandemia. Ciò significa che, per i prossimi mesi, i traders possono quasi sicuramente puntare al rialzo.

Per la criptovaluta Dash il percorso è stato un po’ più arduo. L’asset, infatti, è stato condizionato da una maggiore volatilità. Tuttavia, rispetto alla quotazione di circa 40 dollari dell’inizio dell’anno, il token viaggia oggi ad oltre 75 dollari. Avendo superato, nei giorni scorsi, anche quota 82 dollari. Ciò significa, rispetto a Gennaio, un rialzo del 100%.

Per ora, gli analisti del mercato delle criptovalute si professano ottimisti, pur mantenendo la dovuta cautela in considerazione della condizione globale dei mercati.

Altri articoli dello stesso autore: