Bitcoin e criptovalute vengono scambiate in modo diverso in tutto il mondo e l’analisi di tali tendenze potrebbe far luce su ciò che farà cambiare il suo prezzo. Il prezzo del bitcoin, in aumento del 200% circa nei primi sei mesi dell’anno, è ancora solo la metà del massimo storico di quasi $ 20.000 raggiunto alla fine del 2017. Gli ultimi mesi hanno dato fiducia agli investitori e speculatori di bitcoin che si aspettano alla di recuperare completamente le somme perde nel 2018.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

BROKERVANTAGGIDEPOSITO MINIMOAPERTURA CONTO
Corsi e Webinar Gratis
Indicatori Gratis
Segnali in piattaforma e via sms
Demo Gratis
250 EURO
Demo Gratis
2000+ Asset Disponibili
Spread agevolati
Piattaforma professionale
100 EURO

Bitcoin sostituisce le valute locali

Ora, una nuova ricerca sui dati relativi agli asset digitali ha rivelato che il bitcoin è usato come riserva di valore in alternativa alla valuta locale nei paesi ad alta inflazione, mentre nei paesi a bassa inflazione, è generalmente scambiato per la speculazione, indicando potenzialmente un catalizzatore per un significativo aumento positivo del prezzo del bitcoin. Mike Alfred ha notato che nei paesi in via di sviluppo e nei luoghi in cui la politica monetaria e le banche sono meno stabili, il volume degli scambi di bitcoin ha continuato ad aumentare anche mentre il prezzo dei bitcoin stava diminuendo.

La ricerca, che si basa sui dati di trading della piattaforma di trading peer-to-peer di LocalBitcoins, ha mostrato che il volume di scambi di bitcoin nei paesi ad alta inflazione tende a muoversi indipendentemente dal prezzo di bitcoin sottostante, mentre il volume di scambi è molto più correlato con il prezzo di bitcoin nei paesi a bassa inflazione. Durante il drammatico calo dei prezzi dei bitcoin da dicembre 2017 a dicembre 2018, il volume degli scambi mensili per i paesi a bassa inflazione è sceso di circa il 70%, mentre nei paesi ad alta inflazione è aumentato di circa il 60%. C’è un limite a quanti paesi possono prendere in prestito, quanto possono spendere e quanti soldi possono stampare, secondo Alfred.

Bitcoin scende sotto i 10,000 usd

All’inizio di questa settimana, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha sparato un’altra bordata contro la Federal Reserve del paese, chiedendo che i tassi di interesse statunitensi fossero abbassati per aiutare ad alimentare l’economia. Trump, che ha inviato un loop al settore dei bitcoin e delle criptovalute quando ha twittato la sua opposizione al bitcoin e alle criptovalute all’inizio di questo mese, sta spingendo per un netto taglio dei costi di indebitamento, sostenendo che la Fed dovrebbe essere incolpata se l’economia americana si inasprirà.

Nel frattempo, i trader e gli investitori di bitcoin osservano nervosamente il suo andamento, che oggi è sceso sotto il segno psicologico di $ 10.000 e pensano di attendere per investire sulle criptovalute.

Il prezzo del bitcoin è salito finora quest’anno, ma sembra aver raggiunto un tetto massimo nell’ultimo mese. Peters ha anche indicato il nuovo exchange di criptovalute Bakkt, che ha iniziato i test degli utenti all’inizio di questa settimana per i suoi contratti bitcoin. Si pensa che Bakkt possa avere un impatto significativo sul mercato dei bitcoin in quanto è il primo scambio a offrire futures su bitcoin fisicamente regolati anziché i prodotti regolati in contanti.

Altri articoli dello stesso autore:

Condividi l'articolo con i tuoi amici
error