Imparare come iniziare a fare trading online è un desiderio di tante persone. Perché? Perché il trading online, oggi, è una grande opportunità per guadagnare soldi extra o per cambiare lavoro.

Tuttavia, chi non ha minimamente esperienza in questo settore, nemmeno a livello di nozioni generali, potrebbe avere delle difficoltà nell’individuare i passi giusti da fare.

C’è un luogo comune che recita così: Chi ben comincia, è alla metà dell’opera. E mai come nel gioco in Borsa si tratta di una grande verità.

Per iniziare a fare trading nel modo corretto, è importante seguire alcune regole di base che saranno determinanti per il successo della tua carriera.

Noi di TradingCenter.it ne abbiamo individuate 4 che ti consentiranno di non sbagliare le mosse iniziali.

Ricorda che puoi avere tutto il supporto che desideri, affidandoti alle migliori piattaforme di trading per investire in Borsa. Tra queste, ti consigliamo eToro se desideri fare trading on line subito, attraverso il copy trading. Cliccando QUI puoi iscriverti gratis alla piattaforma eToro. (68% of retail investor accounts lose money when trading CFDs with this provider. You should consider whether you can afford to take the high risk of losing your money)

Per qualsiasi dubbio, domanda o considerazione, commenta pure qui sotto. Ti forniremo una risposta nel minor tempo possibile.

LEGGI ANCHE: Come diventare trader, 5 consigli per iniziare da zero

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 50$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

68% of investor lose money

Piattaforma: Plus500

Deposito: 100$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

72% of investor lose money

Piattaforma: IQ Option

Deposito: 10$

Licenza: Cysec

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

73% of investor lose money

1.Iniziare a fare trading: una questione di approccio

C’è una cosa che devi sapere prima di tutte le altre sul trading online: come funziona.

Lo riassumiamo in poche righe. Fare trade significa negoziare un bene finanziario quotato sulla Borsa. L’obiettivo di un trader è realizzare un profitto dalle negoziazioni.

Per generare guadagni dagli scambi finanziari è necessario partecipare al mercato con la giusta posizione. Per fare questo, occorre analizzare i prezzi dei beni quotati, l’andamento delle Borse e una serie di altri dati.

Così facendo, il trader avrà una sua idea su come si muoveranno i prezzi analizzati nel futuro. E aprirà una posizione sul mercato di conseguenza.

Tutto sta, dunque, nel concetto di previsione. Fare delle buone previsioni di mercato dipende soprattutto dall’approccio al trading da parte dell’investitore.

Per determinare l’approccio che dovresti avere per iniziare trading, devi porti alcune domande.

Quanto tempo vuoi dedicare agli investimenti? Quanto vuoi guadagnare? Preferisci le scadenze lunghe o brevi? Sei una persona analitica che ama la matematica? Leggi molti quotidiani di economia? Sei esperto in un particolare settore?

Rispondendo a queste domande, potrai capire che tipo di trader sei.

Ad esempio, potresti sentirti poco portato per la matematica, hai già un altro lavoro e non puoi dedicare troppo tempo al trading. Inoltre, la materia in sé non ti appassiona particolarmente. Nonostante questo, anche tu potrai iniziare il trading online, scegliendo l’approccio giusto.

In questo caso, si tratta di un approccio passivo, incentrato sulla lettura piuttosto che sul calcolo. Potresti beneficiare, dunque, della formula del trading automatico, di cui parleremo più avanti.

Intanto, ora hai chiara la prima regola per il trading on line: come iniziare bene? Determina l’approccio. Capisci che tipo di trader sei. Individua le tue esigenze e i tuoi obiettivi.

CLICCA QUI se desideri accedere gratis al software di trading automatico di eToro. (68% of retail investor accounts lose money when trading CFDs with this provider. You should consider whether you can afford to take the high risk of losing your money)

2.Quanto investire nel trading online: lo decidi tu

Ora sai come vuoi fare trading. A questo punto, come seconda regola, puoi iniziare a pensare ai soldi.

Tieni presente che, per non rischiare brutte sorprese, non si investe MAI denaro che non ci si può permettere di perdere.

Il rischio di perdita di denaro è una caratteristica degli investimenti online, così come lo è del trading tradizionale e degli investimenti in generale.

Concentrati sulle tue finanze: quanti soldi puoi destinare al trading?

Attenzione, perché non sarebbe corretto pensare a questo budget come soldi da buttare. Il rischio di perdite di denaro, nel trading, è pari alla possibilità di profitto.

Ciò significa che, nella maggioranza dei casi, pensando al peggio, non perderai tutto il tuo denaro.

Diciamolo ancor meglio e chiaramente: nel trading, oggi puoi investire 10 e perdere 7, ma domani puoi guadagnare 20. E così via.

Attenzione anche ad un altro punto cruciale. Ne parleremo meglio nel prossimo paragrafo, ma intanto lo accenniamo. Se desideri imparare come si fa trading online, devi avere una buona conoscenza anche dei broker finanziari.

Sicuramente, avrai sentito parlare di deposito minimo. In effetti, le migliori piattaforme di trading chiedono una cifra fissa per l’apertura di un conto trading presso la loro società. Esattamente come fanno le banche. E proprio come in banca, non si tratta di un costo. Tutto il denaro del primo versamento rimane di proprietà del trader per i suoi investimenti.

I migliori broker regolamentati richiedono dai 10 ai 250 euro come deposito minimo. La maggior parte, poi, consente ai clienti di avviare operazioni di mercato anche da 1 euro.

Più investi e più puoi guadagnare, questo è chiaro. Ma non dimenticarlo: per imparare come iniziare a fare trading on line, la scelta del budget è determinante.

LEGGI ANCHE: Diventare Broker di Borsa, guida pratica per principianti

3.La scelta del broker

Terza importantissima regola per iniziare a fare trading nel modo giusto: scegli bene il tuo broker di fiducia!

Per chi parte da zero, il broker online è, essenzialmente, il fornitore del software che consente ai trader di accedere ai mercati finanziari.

Tutto si svolge sul web e il broker, effettivamente, appare come un sito internet qualsiasi.

Dai un’occhiata a www.etoro.com per capire di cosa stiamo parlando.

Tramite i broker, un trader può aprire il proprio conto di investimento; può utilizzare un conto demo o un conto reale; può intraprendere un corso di trading attraverso la sezione formativa; può consultare grafici e notizie; può richiedere il supporto di un operatore esperto.

Ma come scegliere il broker di trading? C’è un fattore, su tutti, che devi considerare come assolutamente fondamentale: la regolamentazione.

Un broker regolamentato è un broker vigilato. Un broker senza licenza operativa, invece, è il primo veicolo di una possibile truffa trading online.

La regolamentazione nel trading impone innanzitutto la trasparenza informativa. Un broker affidabile informa e chiarisce. E tutti i dati societari sono riportati sul sito, assieme ai termini e alle condizioni dei servizi.

Un broker regolamentato ha costruito il proprio portale sui più alti standard di sicurezza, sia in termini di gestione dati, sia per quanto riguarda il funzionamento della piattaforma.

I conti dei clienti di un broker regolamentato sono gestiti in modo separato. Ciò significa che, in caso di fallimento dell’intermediario, i soldi dei trader non verranno toccati.

4.Le strategie di trading: passa all’azione

Quarta regola: ora sei pronto per creare e seguire le tue strategie di trading.

Tantissimi trader neofiti che desiderano imparare come iniziare il trading ci chiedono se esiste una strategia migliore di tutte. La risposta è NO, nessuna strategia di trading è affidabile al 100%. Inoltre, una strategia efficace per un trader può non dare gli stessi risultati ad un altro.

Molto dipende dal tuo approccio. Ad esempio, se hai molto tempo da dedicare al trading e prediligi i guadagni a breve termine, la tua strategia ideale potrebbe essere lo scalping.

Con questa tecnica, il trader apre e chiude tante posizioni in una giornata di mercato, con operazioni anche di pochi secondi.

Puoi testare le strategie di trading tramite conto demo, ovvero un conto di investimento dedicato alla simulazione.

Tutti i migliori broker regolamentati offrono questo spazio per fare tutte le prove che desideri. Dalle strategie alle funzioni della piattaforma, il trading online demo è uno dei mezzi più efficaci per capire, nella pratica, come iniziare a fare trading.

CLICCA QUI per aprire SUBITO un conto demo con eToro. (68% of retail investor accounts lose money when trading CFDs with this provider. You should consider whether you can afford to take the high risk of losing your money)

Trading Online, le modalità di investimento più diffuse

Le modalità più diffuse per fare trade sono essenzialmente 2:

  1. Trading autonomo
  2. Trading automatico.

Come abbiamo accennato nel paragrafo dedicato alla prima regola per iniziare il trading, la scelta della modalità per investire dipende dall’approccio del trader.

In sostanza, un investitore può avere un approccio attivo o passivo. Nel primo caso, sarà in grado di dedicarsi autonomamente agli investimenti. Nel secondo caso, potrà utilizzare specifici strumenti per il trading automatizzato.

Andiamo a spiegare meglio le due modalità.

Il trading autonomo

Fare trade autonomamente significa aprire un conto di trading presso un broker finanziario e avviare da soli le proprie negoziazioni.

Qui, il trader ha studiato i mercati e come si investe. Sa usare la piattaforma in tutte le sue funzioni e sa quali strategie applicare ai propri ordini. E’ un trader che segue l’andamento del mercato e del suo lavoro e che sa fare analisi.

Il trading automatico

Chi non ha tempo per fare trading, per studiare, per seguire i mercati e via dicendo, potrebbe trovare la sua soluzione nel trading automatico.

Come si può intuire, si tratta della possibilità di commerciare beni finanziari online tramite strumenti pilotati.

Il trading automatizzato può essere svolto in due modi:

  • Tramite i robot trading
  • Scegliendo il copy trading

I robot di trading sono dei software che, tramite dati pre impostati, sono in grado di calcolare le possibili variazioni dei prezzi di un bene quotato.

Il copy trading, invece, consente ai trader di copiare le operazioni di mercato di investitori esperti.

Questa formula rientra in un settore più vasto, che è quello del social trading.

Negli ultimi due anni, gli investimenti via social hanno avuto un riscontro incredibile. Un esempio eclatante è il caso delle Azioni GameStop, portate a prezzi esorbitanti da accordi presi dai trader proprio tramite i social.

La migliore piattaforma per fare copy trading è eToro. Possiamo dire, effettivamente, che il copy trading è stato inventato, nella sua moderna accezione, proprio da questo broker.

La registrazione alla piattaforma di copy trading di eToro è molto semplice

(68% of retail investor accounts lose money when trading CFDs with this provider. You should consider whether you can afford to take the high risk of losing your money)

LEGGI ANCHE: Trading Online Opinioni, vantaggi e rischi reali

Cosa si può negoziare tramite il trading online?

Abbiamo parlato di beni finanziari in tutti i precedenti paragrafi. Ma cosa sono? Su cosa si può investire con il trading online?

Ecco i mercati principali sui quali è possibile negoziare beni finanziari:

  • Azioni: è il mercato dei titoli societari. Una società con determinati requisiti può scegliere di diventare pubblica, quotandosi in borsa. I prezzi delle azioni salgono e scendono per diversi fattori che possono influenzare direttamente o indirettamente la salute di una determinata azienda.
  • Forex: è il mercato dove vengono negoziate le valute mondiali. Una valuta può avere più valore di un’altra per tanti motivi, dalla politica all’economia, passando per guerre e disastri ambientali.
  • Criptovalute: si tratta del mercato delle valute digitali, come il Bitcoin.
  • Indici: si tratta di gruppi di titoli azionari, come ad esempio l’indice NASDAQ.
  • Materie Prime: sono rappresentate da beni come l’oro, il petrolio, il caffè e tutto ciò che corrisponde a risorse naturali.

 CLICCA QUI per investire in azioni con eToro. (68% of retail investor accounts lose money when trading CFDs with this provider. You should consider whether you can afford to take the high risk of losing your money)

 CFD, i Contratti per Differenza

Oltre ai beni finanziari, nel trading online è anche importante il concetto di prodotto finanziario.

Un esempio di prodotto finanziario è rappresentato dai CFD, acronimo di Contract for Difference, ovvero contratti per differenza.

I CFD sono contratti semplici e poco costosi che consentono di negoziare un’ampia gamma di beni finanziari, andando però a tradare il prezzo e non il bene reale.

Facciamo un esempio. Il prezzo delle azioni Tesla di oggi è di 757 dollari circa. E’ possibile acquistare un’azione della società per questa cifra. Oppure, è possibile fare trading online su CFD Tesla e operare con qualsiasi budget, scegliendo semplicemente se entrare sul mercato in acquisto o in vendita.

Ridotto all’osso, i Contratti per Differenza consentono di investire sul rialzo o sul ribasso del prezzo di un determinato bene finanziario.

L’analisi tecnica e l’analisi fondamentale

Una delle domande che ci vengono poste più frequentemente da chi vuole capire come iniziare a fare trading online è: come decidere se acquistare o vendere un bene finanziario in maniera autonoma?

Le strade percorribili sono essenzialmente due: l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale.

Facendo analisi tecnica, si vanno a studiare diverse variabili che, in passato, per un determinato bene, hanno prodotto specifiche variazioni di prezzo. Il concetto di base è che, alle stesse condizioni, ciò che è accaduto può accadere di nuovo.

Fare analisi fondamentale, invece, significa analizzare i dati macro-economici di un determinato asset. Ad esempio, si utilizza il calendario economico per individuare gli eventi che possono influenzare uno specifico bene finanziario, come il rilascio dei dati trimestrali per un’azienda.

Non è possibile affermare con certezza quale dei due approcci sia il migliore.

E’ principalmente una questione di predisposizione e strategia. E di capacità del trader. D’altro canto, un trader professionista, spesso, utilizza entrambe le tipologie di analisi.

Conclusioni

Siamo giunti alla conclusione di questa guida nella quale ti abbiamo fornito tutte le nozioni essenziali per capire come si fa trading online partendo da zero. Hai imparato le regole di base e quali sono i broker più affidabili.

Sei pronto ad iniziare un percorso formativo più approfondito, ma se desideri iniziare a guadagnare subito con il trading online, CLICCA QUI per iscriverti GRATIS a eToro e accedere alla piattaforma di copy trading. (68% of retail investor accounts lose money when trading CFDs with this provider. You should consider whether you can afford to take the high risk of losing your money)

Copiando i migliori trader iscritti al sito, potrai iniziare trading immediatamente.

FAQ: domande frequenti

Cosa devo sapere prima di iniziare a fare trading online?

 Sono svariate le informazioni necessarie per fare trade in modo autonomo. L’utente deve conoscere, innanzitutto, quali sono i mercati su cui si può negoziare, come si muovono i prezzi in borsa, come funzionano le piattaforme di trading, come gestire i rischi, quanto capitale utilizzare.

 Dove iniziare a fare trading online?

 Lo spazio digitale ideale per iniziare a fare trading è quello creato dai broker regolamentati. Gli intermediari del trading che operano online offrono ai propri clienti tutti gli strumenti necessari per tradare in sicurezza e profittevolmente. Dai corsi di formazione a piattaforme user-friendly, passando per i segnali di trading e le news in tempo reale. L’iscrizione al broker è dunque necessaria.

 Qual è la migliore piattaforma per fare trading online?

 Come per altri aspetti del trading, anche la scelta del broker, posto che si tratti si una società autorizzata, dipende dalle esigenze e dagli obiettivi del trader. Per un neofita che desidera iniziare subito senza dedicare troppo tempo allo studio dei mercati, può essere più indicata una piattaforma come eToro, specializzata nel trading automatico. 

 Quanto si guadagna con il trading online?

 Una risposta universale a questa domanda non esiste. Con il trading puoi guadagnare pochi euro a settimana come riuscire a ricavarne uno stipendio piuttosto alto. Tutto dipende dalle capacità del trader, dalla frequenza con cui investe, dalle sue scelte e dagli strumenti utilizzati. La capacità più importante per avere successo nel trading online è la gestione: delle proprie emozioni, dei propri soldi e dei rischi del mercato.

 Commenta qui sotto per ulteriori domande.

Altri articoli dello stesso autore:

Il nostro voto
Sommario
Come iniziare a fare trading online, 4 regole per non sbagliare
Nome Articolo
Come iniziare a fare trading online, 4 regole per non sbagliare
Descrizione
Chi desidera imparare come fare trading online dovrebbe seguire alcune regole di base: qui scoprirai quali.
Autore
Sito Editore
TradingCenter.it
Logo Editore