Quando ci troviamo di fronte a nuove opportunità di cui non conosciamo dettagliatamente le caratteristiche, siamo spesso portati a rinunciare. Tuttavia, quando si tratta di opportunità senza una scadenza, andare ad informarci è il modo migliore per cambiare approccio. Ed ecco perché, con questa guida, vogliamo aiutarti a capire come investire in Borsa anche senza esperienza, dal momento che questa attività è, ormai, una conclamata e riconosciuta opportunità di guadagno online.

Gli investimenti in Borsa, infatti, rappresentano un modo per ottenere denaro sfruttando gli scambi sui mercati finanziari. Oggi, chiunque può accedere ai mercati, anche se non l’ha mai fatto prima. Naturalmente, ci sono pro e contro che andremo ad esaminare insieme in questa guida.

Prima di procedere, ti invitiamo a contattarci in qualsiasi momento, anche commentando questa guida, per qualsiasi domanda ti venga in mente su questo argomento. Risponderemo il prima possibile cercando di aiutarti in maniera efficace.  

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 50$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

67% of investor lose money

Piattaforma: OBRInvest

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: LiquidityX

Deposito: 250$

Licenza: HCMC

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Investire in Borsa con il trading online: tutti i vantaggi

Prima di individuare lo modalità più semplici e sicure per operare in Borsa, è importante capire alcuni concetti.

Gli investimenti in Borsa non sono sinonimo di trading online. Fare trading è solo un modo per investire in Borsa da casa, ma ce ne sono altri.

Ad esempio, tutti coloro che hanno un conto corrente aperto presso una banca possono investire nelle azioni o in altri prodotti finanziari, rivolgendosi al broker dell’istituto e utilizzando una parte dei propri risparmi sul conto. In questo caso, l’utente si affida totalmente alle scelte della banca.

Spesso, le banche, investono sui cosiddetti fondi di investimento, ovvero fondi che replicano l’andamento di un determinato settore, con il vantaggio della diversificazione. Ad esempio, un fondo di investimento nel settore tecnologico contiene più titoli che possono avere un andamento simile, ma anche opposto, per diversi motivi.

Le Azioni Apple e le Azioni Facebook fanno parte entrambe del settore tech e spesso sono inserite in molti fondi del settore. In un determinato momento, il Titolo Apple può salire grazie al lancio di un nuovo prodotto. Contemporaneamente, il Titolo Facebook può scendere per non aver saputo gestire, come social, alcune fake news riguardo un argomento importante. In questo caso, il risparmiatore compenserà le perdite su FB con i guadagni di Apple. Oltre ai rischi, però, anche i guadagni sono più bassi, con questa modalità di investire in Borsa.

Il trading online risolve il problema, soprattutto lì dove l’approccio del potenziale investitore è: voglio investire in Borsa, ma desidero ottenere guadagni in poco tempo e ho pochi soldi da utilizzare. Scopriamo di più.

Che cos’è il trading online: l’ultima frontiera dei mercati finanziari

Il trading online è il metodo più popolare per puntare in Borsa. Si tratta di un’attività che è possibile svolgere grazie ai servizi dei broker online, come ad esempio eToro, che essenzialmente operano attraverso piattaforme web che collegano utenti e Borse. Per avere un’idea più chiara, puoi aprire un conto demo gratis su eToro QUI e accedere alla piattaforma del broker per testarne il sistema.

Le piattaforme di trading dei broker forniscono tutti i tipi di strumenti finanziari come Azioni, materie prime, valute, criptovalute, Indici, ETF, etc.

Tradizionalmente, quando un acquirente voleva investire soldi in Borsa, chiamava la sua società di brokeraggio e chiedeva di presentare una richiesta per aprire una determinata posizione di mercato. Il broker, dopo alcune indagini, avrebbe presentato al cliente il prezzo di mercato del prodotto scelto. L’invio ufficiale dell’ordine avveniva dopo la conferma, da parte del cliente, di prezzo, budget, commissioni e scadenza.

Come è evidente, questo modo prevedeva più passaggi ed era piuttosto lungo. Non sorprende, dunque, che le piattaforme di trading online abbiano preso il sopravvento sull’intero panorama del trading, grazie ad alcuni vantaggi.

Innanzitutto, attraverso il trading online, gli utenti possono aprire, gestire e chiudere più account su diverse piattaforme, comodamente seduti a casa: basta un dispositivo connesso ad internet.

Il denaro necessario per effettuare un ordine sul mercato è più basso. Grazie a specifici prodotti finanziari, è oggi possibile acquistare o vendere anche solo una parte di un bene, guadagnando sulle variazioni del prezzo del bene stesso.

Gli ordini di mercato, con il trading online, sono praticamente immediati. Inoltre, tutti gli utenti possono accedere ad una vastissima gamma di asset, inclusi nomi inaccessibili degli investimenti in Borsa tradizionali.

In base a quanto detto fino ad ora, se ti stai chiedendo come iniziare ad investire in Borsa, la risposta di TradingCenter.it è: con il trading online. Tuttavia, ci sono 3 modi che possono aiutarti ad imparare facilmente come scommettere in Borsa grazie al trading. E questi modi sono: il Copy Trading, il conto demo trading e il trading azionario. In questa guida alla Borsa, vogliamo soffermarci proprio su queste tre possibilità.

Copy Trading: come entrare in Borsa immediatamente

Se non sai quando investire in Borsa né come quotare in Borsa, il Copy Trading potrebbe essere la soluzione migliore per te.

Nel dettaglio, il copy trading consente agli utenti di copiare le operazioni eseguite da altri investitori nei mercati finanziari. L’obiettivo del copy trading è che un trader neofita possa aprire le stesse posizioni dell’investitore che sta copiando.

Quando si copia un altro trader, non si riceve il layout della sua strategia, ma si seguono semplicemente le sue stesse operazioni.

Il copy trading nasce nel 2005, come evoluzione del mirror trading. In questo caso, però, i trader andavano a copiare le posizioni consigliate da determinati algoritmi, dando vita ad una sorta di trading automatizzato.

Nel corso del tempo, il broker eToro (www.etoro.com), ha intuito che copiare un trader reale risultava più profittevole, come attività, che copiare semplicemente un algoritmo. Ne è nata la community di Copy Trading di eToro, diventata famosa in tutto il mondo e che permette ai neofiti di investire soldi in Borsa, praticamente partendo da zero (apri subito un account eToro cliccando QUI).

Se vuoi imparare come entrare in Borsa, cosa c’è di meglio che farlo osservando come lo fanno i professionisti?

Conto Demo Trading: l’approccio formativo agli investimenti in Borsa

Per chi desidera investire in Borsa, come si fa è il primo concetto da imparare. Puoi farlo osservando gli altri, ma puoi farlo anche osservando tu stesso come si muovono i mercati. In questo caso, la soluzione è aprire un account demo e iniziare a capire come entrare in Borsa, osservando l’andamento dei prezzi.

Ma andiamo con ordine. Un conto demo consente ai clienti di una piattaforma di trading di utilizzare fondi virtuali per imparare ad investire in Borsa senza rischi. I migliori broker di trading online, generalmente, propongono un conto demo in tutto e per tutto identico al conto reale. Per renderti conto meglio di ciò di cui stiamo parlando, registrati ora su OBRInvest, una delle migliori piattaforme di investimento attualmente attive sul web che offrono un conto demo gratis.

La differenza sostanziale tra un conto demo e un conto reale è che, nel primo, i soldi utilizzati per gli ordini sul mercato sono totalmente virtuali. Quindi nessuna operazione vincente porterà al trader un reale guadagno. Al contempo, nessun ordine fallimentare comporterà una perdita. Dov’è il vantaggio? Nel fare pratica direttamente sul campo.

E’ un po’ come avviene quando impari a guidare un’automobile. Metterti in auto, su strada, ti consente di capire più velocemente come si guida, da un punto di vista meccanico, ma anche cosa significa muoversi insieme ad altre auto. Un conto demo è come un auto dell’istruttore con i doppi comandi. Rischi ridotti all’osso, ma sei sul campo. Come probabilmente saprai, se hai preso la patente, dopo un certo numero di lezioni sarai in grado di guidare in completa autonomia. L’esame della patente può essere paragonato al primo giorno di negoziazioni reali sul mercato.

È importante notare che anche i trader esperti utilizzano spesso un account demo. Ad esempio, ogni volta che vogliono testare una nuova strategia di trading.

C’è un unico neo su cui vale la pena riflettere e riguarda la gestione delle emozioni.

Operare in Borsa virtualmente, naturalmente, non implica la possibilità di vincere o perdere denaro proprio. Di conseguenza, c’è un coinvolgimento emotivo minimo che, però, qualsiasi guida per investire in Borsa ti consiglierà di non sottovalutare, quando opererai con il conto reale. Ma ci torneremo su tra qualche paragrafo.

Investire in Azioni, punta sulle tue passioni!

Perché riteniamo che investire in Azioni rappresenti uno dei 3 modi più semplici e profittevoli per investire in Borsa?

Rispondi a queste brevi domande: quanto ne sai degli ultimi prodotti Apple e quando ne sai sul Petrolio? Quanto utilizzi Google e quanto ne sai sul Bitcoin? Quanti acquisti fai su Amazon e quanti sono, invece, gli Indici azionari che conosci?

A meno che tu non sia un esperto appassionato del mondo della finanza, comprendere il valore di un’azienda ti risulterà senz’altro più semplice che valutare altri tipi di beni finanziari. E’ proprio una questione di cultura generale in base a ciò che rappresenta il quotidiano nella nostra società.

Facciamo un esempio pratico. Sei un possessore di iPhone e MacBook e vuoi anche iniziare ad investire soldi in Borsa. Non conosci bene il mondo del trading, ma sai che Apple sta per lanciare un nuovo prodotto sul mercato. Cosa puoi fare? Apri un conto reale su eToro in pochi minuti e scegli di comprare Azioni Apple. Se il lancio del nuovo prodotto con il brand della mela morsicata andrà bene, probabilmente il tuo investimento sarà un successo.

Al contrario, investire in criptovalute, ad esempio, può comportare molti più rischi. Prima di tutto, il funzionamento delle monete crittografiche non è così semplice da comprendere. L’utilizzo di questi token nel mondo reale è molto più limitato rispetto alla diffusione, ad esempio, di uno smartphone. Infine, sono molto più facilmente reperibili, in rete, le notizie che riguardano un’azienda piuttosto che una criptovaluta. Nel caso delle crypto, è più facile trovare notizie sui blog che trattano specificatamente dell’argomento.

Appare chiaro, quindi, che investire nelle azioni ha i suoi vantaggi, soprattutto per un trader neofita.

Quanto costa investire in Borsa?

Veniamo ora ad una delle questioni più spinose. Il trading online ha reso i mercati accessibili a chiunque. Tuttavia, l’accessibilità da un punto di vista operativo è un conto, l’accessibilità da un punto di vista economico è un altro.

In ogni caso, abbiamo delle buone notizie. Grazie al trading online, infatti, è possibile iniziare a investire in Borsa da casa con pochi soldi. Nient’altro che l’importo del deposito minimo richiesto dai broker di trading.

Ad esempio, per iniziare a fare trading online con OBRInvest bastano 250 euro. Attenzione, perché si tratta di soldi che comunque rimangono a disposizione dell’utente per i suoi investimenti. Il broker ti chiede un deposito minimo più come una garanzia della tua reale intenzione di investire. Mantenere una piattaforma efficiente con strumenti di qualità ha comunque un costo per il broker che, in cambio, chiede un impegno minimo. Ma tutti i soldi che riuscirai a guadagnare con quel budget saranno sempre e comunque tuoi.

Ma allora, come guadagna una piattaforma di trading online? Il modello usato maggiormente dai migliori broker per investire online è quello dei costi variabili.

Scendendo ancor più nei dettagli, le migliori piattaforme di trading applicano il cosiddetto spread, ovvero una minima differenza tra il prezzo di mercato di un bene finanziario e il prezzo a cui viene venduto al trader. Generalmente, lo spread corrisponde ad una percentuale variabile.

C’è un aspetto importante da sottolineare, in questo contesto. Quando un broker guadagna da un sistema basato sullo spread, il suo principale obiettivo è che il trader esegua più ordini possibili. E, naturalmente, un trader attivo è un trader che vince (in caso contrario perderebbe il proprio budget e chiuderebbe il conto).

Detto in maniera ancora più semplice, i broker regolamentati non hanno alcun interesse nello spingere i propri clienti a perdere. Al contrario, faranno di tutto per aiutarlo a vincere, per una questione di convenienza reciproca, ma anche perché, legalmente, un broker che possiede una licenza operativa è obbligato a tutelare gli interessi dei propri clienti.

L’importo del deposito minimo non è uguale per tutte le piattaforme. Tuttavia, il prezzo indicato sopra è il più diffuso e anche il più intelligente. Un budget troppo basso presuppone investimenti troppo piccoli. Di conseguenza, sarebbe difficile raggiungere guadagni soddisfacenti in breve tempo.

Come gestire le emozioni negli investimenti

Lo avevamo promesso ed eccoci qui a parlare di una materia molto sottovalutata nell’ambito degli investimenti in Borsa, ma che invece è molto, molto importante: la gestione delle emozioni.

Infatti (e qualsiasi professionista del settore può confermarlo) saper controllare le proprie emozioni durante il trading può fare la differenza tra successo e fallimento. Il tuo stato mentale ha un impatto significativo sulle decisioni che prendi, in particolare se sei nuovo nel trading. Mantenere un atteggiamento calmo è dunque importante per imparare come scommettere in Borsa in modo potenzialmente profittevole.

In linea generale, le emozioni (sbagliate) più comuni che i trader sperimentano includono paura, nervosismo, convinzione, eccitazione, avidità e eccessiva sicurezza. Ciò che il trader deve imparare, semplicemente, è l’autocontrollo.

Per farlo, ti suggeriamo 5 modi:

  1. Crea le tue regole personali, come ad esempio qual è il rischio tollerabile in base alle esigenze.
  2. Fai trading sempre nelle giuste condizioni. A meno che tu non sia un professionista esperto di pura speculazione, non è intelligente entrare sul mercato nel bel mezzo, ad esempio, di una crisi politica.
  3. Mantieni ridotte le dimensioni dei tuoi investimenti. Quando inizi a investire sui mercati, non è necessario puntare grosse somme di denaro. Anche tante piccole vincite gonfiano il portafoglio.
  4. Tieni un diario di trading, ti aiuterà e migliorare le tue strategie e a tenere nota degli errori commessi.
  5. Sii rilassato. Investire dovrebbe rappresentare una cosa che ti piace fare e che ti interessa fare. Approccia al trading con calma e con passione. Non è una gara. I mercati sono lì, aperti tutti i giorni, sempre colmi di opportunità.

Investire in Borsa online legalmente: come fare?

L’ultimo punto che vogliamo toccare in questa guida per investire in Borsa è l’importanza della regolamentazione nel trading.

Nello specifico, la regolamentazione del trading ha un obiettivo principale: la tutela degli investitori.

Può sembrarti strano, ma solo il 5% dei broker di trading che puoi trovare online possiedono una licenza operativa legale per il paese in cui svolgono la propria attività. Ciò significa che, sotto questo punto di vista, il 95% dei broker è pronto a truffarti. Abbiamo dedicato ampio spazio a questo argomento nella nostra guida alle piattaforme di trading regolamentate. Dalle un’occhiata se sei veramente intenzionato ad iniziare a fare trading online, perché la scelta del broker è assolutamente fondamentale per il successo della carriera di un investitore.

Detto questo, riteniamo di averti fornito tutti gli elementi basilari per capire come funzionano gli investimenti in Borsa e come puoi cominciare anche se, fino ad ora, non lo hai mai fatto.

Ti ricordiamo, inoltre, che puoi commentare qui sotto scrivendoci tutti gli ulteriori dubbi che ti vengono in mente. Saremo felici di aiutarti e cercheremo di farlo nel più breve tempo e nel miglior modo possibile.

Altri articoli dello stesso autore:

Il nostro voto
Sommario
Investire in Borsa, 3 modi per iniziare senza esperienza
Nome Articolo
Investire in Borsa, 3 modi per iniziare senza esperienza
Descrizione
Come investire in Borsa con profitto anche senza esperienza? Ecco 3 modi con i quali puoi iniziare partendo da zero.
Autore
Sito Editore
TradingCenter.it
Logo Editore