Buone notizie per i traders interessati ad investire in Azioni Tesla. Il Titolo più controverso di Wall Street potrebbe essere in procinto di diventare mainstream!

Tesla Inc sembra sul punto di entrare a far parte dell’S&P 500. Un risultato importante per Elon Musk, CEO della società. Gli analisti sono convinti che questo traguardo scatenerà un’impennata della domanda per le azioni del produttore di auto elettriche, che sono già aumentate del 500% nell’ultimo anno.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250€

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: eToro

Deposito: 200€

Licenza: Cysec

  • Social/Copy Trading
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Iq Option

Deposito: 10€

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Le vendite di Tesla

Il numero di consegne di veicoli per il secondo trimestre 2020 è stato più elevato del previsto, come annunciato dalla società stessa, la scorsa settimana. Gli esperti sono sicuri che l’azienda annuncerà un ottimo profitto anche nella sua relazione trimestrale del 22 luglio, per la quale c’è molta attesa. Se così fosse, si tratterebbe del primo profitto cumulativo consecutivo in un anno per Tesla, un ostacolo chiave affinché il Titolo venga aggiunto all’S&P 500.

Con una capitalizzazione di mercato di circa $ 250 miliardi, Tesla sarebbe tra le società più ricche mai aggiunte all’S&P 500, superiore al 95% dei componenti attuali dell’indice. Ciò avrebbe un impatto notevole sui fondi di investimento che seguono l’indice.

Analisti e investitori hanno sempre più fiducia nel titolo della società di Elon Musk. Tuttavia, non mancano pareri contrastanti.

Howard Silverblatt, analista senior dell’indice S&P 500, presso S&P Dow Jones, ha segnalato come bisogna guardare indietro all’era delle dotcom, per ricordare una situazione analoga. Nel 1999, Yahoo salì del 64% in cinque giorni di negoziazione, tra il momento dell’annuncio dell’aggiunta all’indice il 30 novembre di quell’anno, e la sua inclusione dopo la chiusura delle negoziazioni del 7 dicembre. La capitalizzazione di mercato di Yahoo all’epoca era di circa $ 56 miliardi.

In crescita del 43% nelle ultime otto sessioni, Tesla è tra le azioni più amate e odiate di Wall Street. È la scommessa di chi ama giocare in Borsa più avvincente del mercato azionario statunitense, con il sostegno della campagna sociale legata all’aumento delle energie rinnovabili e al declino dei combustibili fossili. Anche la berlina Model 3 di Tesla ha fatto importanti progressi tra i consumatori.

E gli Orsi?

Nonostante lo scenario appena descritto, i venditori allo scoperto scommettono $ 19 miliardi che le azioni di Tesla cadranno, il più alto livello short registrato per una società americana, in dollari, secondo S3 Partners.

L’attività degli orsi indica la forte concorrenza di colossi come Porsche, General Motors e altri rivali più affermati. C’è anche parecchio scetticismo in merito alla gestione amministrativa societaria di Musk, che nel 2018 ha accettato di pagare $ 20 milioni e di dimettersi da presidente, per risolvere la questione delle accuse di frode.

I traders che scommettono che Tesla potrebbe essere aggiunta all’S&P 500 hanno quasi sicuramente contribuito al recente rally. Tuttavia, proprio per le alte aspettative che ciò avvenga, lo stock potrebbe crollare se Tesla non venisse poi effettivamente aggiunta all’indice.

La quotazione ha chiuso l’ultima seduta di mercato in rialzo del 2,08%, al prezzo di 1,394.28.

 

 

Altri articoli dello stesso autore: