Il nuovo partner di Fiat Chrysler Automobiles per lo sviluppo di veicoli a guida autonoma è supportato da Amazon: parliamo di Aurora Innovation, azienda che in passato ha già collaborato con Google, Tesla e Uber. Ora, FCA afferma che collaborerà con Aurora per integrare la piattaforma autoprodotta Aurora Driver in veicoli commerciali. Le aziende hanno già firmato un memorandum d’intesa ma i termini finanziari non sono stati ancora resi pubblici. Un portavoce della FCA ha affermato che tale tecnologia sarebbe stata utilizzata per la prima volta negli Stati Uniti con la possibilità di trasferirla sul mercato europeo. Le tempistiche? Parliamo di un periodo compreso tra i 3 e i 5 anni.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: 24option

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Plus500

Deposito: 100$

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Qual è la visione di FCA nello sviluppo della tecnologia self driving?

E’ chiaro l’approccio di FCA nell’affrontare le nuove sfide tecnologiche: meglio stringere partnership con aziende del settore già attive da tempo nel campo della guida autonoma. Simile è l’approccio di General Motors che ha acquisito Cruise Automation e della Ford che investito grossi capitali in Argo AI.  Sempre per competere maggiormente nello sviluppo delle tecnologie self driving, FCA ha stretto ulteriori partnership con BMW, Intel, Mobileye e Waymo.  Il CEO di FCA, Mike Manley, ha chiarito che sono tutte collaborazioni necessarie per essere maggiormente competitivi in questo settore in continua e rapida evoluzione.

Aurora Innovation: qualche dettaglio sulla società

Aurora ha stretto partnership con Volkswagen, Hyundai e la cinese Byton, una compagnia di auto elettriche. Ha sede a Palo Alto, in California, a Pittsburgh e ha anche un ufficio a San Francisco. Parliamo di una società con oltre 250 dipendenti che recentemente ha raccolto più di 600 milioni di dollari con investitori come Amazon e Sequoia. Ecco spiegato l’aumento del titolo in questi giorni: una manna dal cielo che ha deciso di investire in azioni Amazon.

Sterling Anderson, uno dei tre co-fondatori di Aurora, ha guidato la progettazione, lo sviluppo e il lancio del pluripremiato Tesla Model X, e inoltre è stato a capo del team che ha prodotto Tesla Autopilot (tutte informazioni contenute sul sito web ufficiale di Aurora Innovation).  Sempre Sterling ha precisato che la compagnia non è in vendita: lo scopo di Aurora Innovation è quello di rivoluzionare l’intero settore, cosa che sarebbe impossibile se fossero di proprietà di un singolo costruttore di auto.

Altri articoli dello stesso autore: