Molti trader che vogliono comprare azioni nel settore bancario pensano a Wells Fargo (NYSE: WFC) come a quella banca afflitta da scandali, che ha sottoperformato i suoi più grandi concorrenti negli ultimi cinque anni. Tuttavia, le cose sono gradualmente cambiate recentemente. Secondo la Federal Reserve, Wells Fargo è, oggi, la terza più grande banca degli Stati Uniti. E in effetti, quest’anno, la società ha sovraperformato i suoi concorrenti, con un aumento di circa il 32%.

Dunque, è confermato: le azioni Wells Fargo stanno attualmente vincendo. A questo punto, gli investitori vogliono sapere i motivi e se questo rally è sostenibile. La risposta è abbastanza semplice e chiara: una migliore gestione del rischio e una più efficiente supervisione.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

67% of investor lose money

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: FXPN

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Un business rischioso

Molto è stato scritto sui problemi di Wells Fargo, che hanno afflitto la banca per quasi otto anni e sono costati miliardi di dollari in multe. Lo scandalo ha anche portato ad un ricambio della leadership esecutiva e al crollo del prezzo delle azioni.

Le cose, però, sono iniziate a cambiare nell’ottobre 2019, quando Wells Fargo ha assunto Charles Scharf come nuovo CEO. Scharf è arrivato a Wells Fargo dalla Bank of New York Mellon, ma è stato anche CEO di Visa e presidente dei servizi finanziari al dettaglio presso JPMorgan Chase. Qui Scharf ha studiato sotto la guida del suo attuale rivale, Jamie Dimon.

Una delle prime importanti iniziative di Scharf è stata quella di riorganizzare le linee di business per migliorare l’affidabilità e la responsabilità dell’esecutivo. Ora ci sono chief risk officer per tutte e cinque le linee di business: consumer e small business, commercial banking, corporate and investment banking, wealth and investment management e consumer lending. Tutti e cinque i CRO riferiscono a un CRO generale.

Wells Fargo ha anche altri team di gestione del rischio organizzati per tipo di rischio, nonché un chief compliance officer e un responsabile della gestione del rischio operativo.

Il superamento dei limiti

In particolare, gli investitori dovrebbero conoscere un importante sviluppo sul fronte della gestione del rischio. A febbraio, Bloomberg ha riferito che la Federal Reserve approverà il piano di revisione di Wells Fargo per quanto riguarda le operazioni di gestione del rischio e governance.

La Federal Reserve aveva imposto un limite alle attività di Wells Fargo nel 2018. Queste non avrebbero potuto superare l’importo totale delle attività riportate alla fine del 2017, fino a quando non fossero state soddisfatte diverse condizioni. Una tra le condizioni era la necessità di elaborare e attuare un nuovo piano di gestione del rischio.

Si è trattato di un grosso ostacolo e, sebbene ce ne siano altri da eliminare, Wells Fargo è sulla buona strada per liberarsi dei limiti imposti, forse entro la fine dell’anno.

Insieme a tutti gli altri problemi che Wells Fargo ha dovuto affrontare, inclusi la pandemia e altri problemi interni, il blocco della FED è stato uno dei motivi per cui la banca ha sottoperformato i competitor.

Scharf ha posizionato Wells Fargo sulla strada giusta, compiendo sforzi per diversificare il flusso di entrate e sostenendo l’attività di investment banking. Ora, il rapporto di rendimento di Wells Fargo è molto alto (83%), il che significa che le sue spese sono più alte rispetto alle sue entrate. Ma Scharf prevede di tagliare le spese di $ 10 miliardi.

Inoltre, la società ha annunciato a febbraio che sta vendendo la sua attività di gestione patrimoniale alle società di private equity GTCR e Reverence Capital Partners per $ 2,1 miliardi. Questa appare come una mossa strategica per concentrarsi sui settori: banca, gestione patrimoniale e investment banking/intermediazioni. Inoltre, aiuterà il bilancio.

Qualsiasi crescita futura delle azioni Wells Fargo dipende da quanto la società riuscirà a mettere in ordine la propria attività dal punto di vista della gestione del rischio. Ciò sembra finalmente accadere in maniera continua e solida.

Altri articoli dello stesso autore: