Per i trader interessati ad investire in azioni oggi, una delle notizie principali riguarda il Titolo Puma, fortemente in calo del 3,5%. La quotazione ha iniziato a scendere subito dopo che il gruppo di lusso francese Kering ha dichiarato di aver completato la vendita di una quota del 5,9% della società tedesca di abbigliamento sportivo, per circa 656 milioni di euro (772 milioni di dollari).

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250€

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: eToro

Deposito: 200€

Licenza: Cysec

  • Social/Copy Trading
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Iq Option

Deposito: 10€

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Azioni Puma, cosa sta succedendo

Negli ultimi anni, Kering si è concentrata sempre di più sui suoi marchi di lusso ad alto margine, come Gucci, Saint Laurent e Balenciaga, cedendo il 70% di Puma ai suoi azionisti, nel 2018.

L’azienda tedesca ha attraversato un momento di crisi, dopo essere stata acquistata da Kering per 5,3 miliardi di euro nel 2007. Tuttavia, negli ultimi anni, la società ha goduto di una rinascita, aiutata dalle sponsorizzazioni delle migliori squadre di calcio e dalle partnership con celebrità come Rihanna e Selena Gomez.

Ora, la vendita riduce la partecipazione di Kering in Puma al 9,8%, da un precedente 15,7%. Kering, che poche ore fa ha annunciato il suo piano di vendita della quota, ha affermato che la transazione corrisponderà ad un prezzo di vendita di 74,50 euro per azione.

Alle ore 10:45 (ora italiana), il titolo Puma commerciato sulla Borsa tedesca è in ribasso del 2% a quota 76.48 euro per azione.

A luglio, Puma ha comunicato che le vendite del secondo trimestre sono diminuite del 30,7% a 831 milioni di euro. Anche gli utili al lordo di interessi e tasse sono crollati, con una perdita di 114,8 milioni di euro. Il calo è dovuto al coronavirus: a causa delle misure di lockdown, l’azienda ha chiuso per mesi la maggior parte dei suoi negozi, su scala globale.

Puma ha attualmente una capitalizzazione di mercato di 11.29B, con oltre 149 milioni di azioni in circolazione. Il rapporto P/E è di 31.26 punti.

Mercato azionario europeo debole: pesano le preoccupazione per il coronavirus

Nel frattempo, dopo le prime ore di contrattazioni di oggi, tutti i mercati azionari europei stanno registrando un ribasso. Le preoccupazioni per il coronavirus hanno mitigato l’entusiasmo generato dai segnali di ripresa nel settore manifatturiero tedesco e ridotto l’incertezza politica degli Stati Uniti.

In questo momento, il DAX in Germania è in discesa dello 0,1%, il CAC 40 in Francia è in calo dello 0,1% e l’indice FTSE del Regno Unito è in ribasso dello 0,5%.

Per quanto riguarda più specificatamente le aziende, un faro nel buio è acceso dalle azioni Suez (PA: SEVI) che sono aumentate del 5% dopo che la rivale Veolia (PA: VIE), in aumento dell’1,4%, ha acquistato il 29,9% della società francese da Engie e ha lanciato un’offerta pubblica di acquisto sul resto della capitale.

In forte aumento anche le azioni Premier Oil (LON: PMO) che hanno registrato un rialzo del 12% fino a questo momento. L’azienda ha annunciato l’intenzione di fondersi con Chrysaor, riunendo due dei maggiori produttori di petrolio e gas del Mare del Nord del Regno Unito.

 

Altri articoli dello stesso autore: