Gli organizzatori di un’amichevole della Juventus in Giappone sono al centro di un’indagine di polizia. Questo dopo che Cristiano Ronaldo non è riuscito a giocare alcuna parte nella partita contro la K-League All-Stars, secondo quanto riferito in Spagna. I fan sudcoreani sono furiosi perché l’asso della Juventus non è apparso in una partita dopo che 60.000 persone hanno acquistato i biglietti per vederlo giocare.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: 24option

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Plus500

Deposito: 100$

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

I motivi dell’assenza

L’allenatore della Juve, Maurizio Sarri ha affermato che Ronaldo, 34 anni, soffriva di affaticamento muscolare e doveva stare a riposo. Ma AS riferisce che l’avvocato di LKB e Partners Oh Seok-hyun ha denunciato la Juventus e l’agenzia che ha organizzato la partita alla polizia per frode. Il loro rapporto aggiunge che la massima pena potenziale è di un anno di reclusione per i presunti crimini. Ronaldo ha saltato la partita nonostante gli organizzatori affermassero che era scritto nel contratto che apparisse per almeno 45 minuti.

E ora i furiosi sostenitori hanno incaricato un avvocato di chiedere un risarcimento dopo aver affermato di essere stati ingannati nell’acquistare un biglietto per guardare il loro eroe. A Kim Min-ki è stato affidato il compito di organizzare una partita impegnativa, The Fasta Inc, ripaga fino a 60.000 sostenitori più un risarcimento, un conto che potrebbe superare i 46 milioni di sterline. Kim ha dichiarato che molti hanno acquistato i biglietti per vedere Ronaldo .

Accordo non rispettato

L’immagine della Juventus in campo internazionale è fondamentale per l’andamento in borsa del titolo. Dopo aver riportato in alto i suoi numeri in borsa, molti speculatori hanno approfittato per investire sulle azioni Juventus. La Fasta ha reso noto che la compagnia aveva un accordo con la Juventus che prevedeva che Ronaldo avesse giocato per almeno 45 minuti e che Ronaldo avrebbe organizzato un evento per la firma ai fan. Lo stesso ha anche affermato che normalmente in questi casi ai querelanti verrà rimborsato il prezzo dei biglietti, ma questo è un caso speciale poiché la società, attraverso false pubblicità, ha approfittato dei fan della stella del calcio.

Per ora ci sono due querelanti che hanno fatto causa alla società, ma oggi all’organizzatore sono arrivate molte chiamate e presume che ce ne saranno altre 60.000. La causa sta richiedendo £ 48 per biglietto, 70£ per la commissione e ulteriori £ 696 ciascuno a titolo di risarcimento per angoscia mentale. Kim ha aggiunto che per quanto riguarda la parte dell’angoscia mentale, alcuni di loro sono fan sfegatati, i veri fan più accaniti. Quindi per loro è molto doloroso perché amano Ronaldo e vogliono proteggerlo, ma non possono, vista la situazione. L’amministratore delegato della Fasta Robin Chang insiste sul fatto che il contratto con la Juve prevedeva che Ronaldo giocasse 45 minuti.

Altri articoli dello stesso autore: