Il metallo giallo è sceso molto all’inizio di aprile per via della ripresa dei colloqui commerciali tra Cina e Stati Uniti. Questo anche grazie a un incontro a sorpresa tra il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il leader della Corea del Nord Kim Jong Un. L’oro su ha visto un calo improvviso di oltre l’1,3% non appena i mercati sono stati aperti in Asia all’inizio di oggi con il metallo prezioso scambiato a 1.322,60 dollari.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

BROKERVANTAGGIDEPOSITO MINIMOAPERTURA CONTO
Corsi e Webinar Gratis
Indicatori Gratis
Segnali in piattaforma e via sms
Demo Gratis
250 EURO
Demo Gratis
2000+ Asset Disponibili
Spread agevolati
Piattaforma professionale
100 EURO

Oro sotto i 1400 usd

Dalle stelle alle stalle: l’oro crollaQuesto fine settimana tutti gli occhi erano puntati sui titoli del G20 mentre gli analisti si chiedevano se l’oro sarebbe stato in grado di rimanere sopra il livello di $ 1,400 all’oncia e mantenere i suoi recenti guadagni dopo aver toccato nuovi massimi di 6 anni.

I futures sull’oro di agosto hanno chiuso la settimana in rialzo di circa l’1% a $ 1,415. Gli analisti delle materie prime presso Bank of America Merril Lynch hanno espresso le loro preoccupazioni per la velocità con cui il mercato ha riesaminato la probabilità di tagli dei tassi da parte della banca centrale statunitense. Hanno poi dichiarato che eventuali ritardi nell’erogazione di condizioni monetarie più facili, potenzialmente aggravati da un costruttivo vertice del G20, potrebbero spingere i prezzi dell’oro a scendere a breve termine.

Riavvicinamento USA-Cina

Una delle più grandi notizie del vertice del G20 di questo fine settimana è stata il rilancio dei colloqui sul commercio USA-Cina. Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il presidente cinese Xi Jinping hanno annunciato un cessate il fuoco su eventuali tariffe aggiuntive e una ripresa dei colloqui.

Inoltre, Trump ha parlato di un parziale ritiro delle restrizioni imposte al colosso cinese delle telecomunicazioni Huawei. Un altro pezzo chiave del puzzle geopolitico durante questo fine settimana è stato l’incontro inaspettato tra il leader nordcoreano Kim Jong Un e il presidente degli Stati Uniti Donald Trump. L’incontro è stato organizzato tramite un tweet su Trump. I due leader hanno concordato di spingere avanti i colloqui di denuclearizzazione della penisola coreana, secondo i media statali nordcoreani KCNA.

Accordi sul nucleare

L’ agenzia di stampa KCNA ha affermato che i principali leader dei due paesi hanno concordato di rimanere in stretto contatto anche in futuro, e di riprendere e portare avanti dialoghi produttivi per fare un nuovo passo avanti nella denuclearizzazione della penisola coreana e nelle relazioni bilaterali. Gli analisti d’oro hanno avvertito di un consolidamento dopo un così massiccio rally dei prezzi, affermando che questo tipo di ritmo non era sostenibile.

Il sentimento positivo dopo l’incontro del G20 potrebbe essere la scusa per alcuni di prendere profitti in oro, ha detto a Kitco News l’economista senior di Capital Economics, Ross Strachan. Strachman ha affermato che si aspettava di vedere una significativa mossa di oro durante tutto l’anno come il prezzo di mercato in tassi di interesse più bassi, ma questo rally si è spostato un po’ troppo troppo velocemente.

Altri articoli dello stesso autore:

Condividi l'articolo con i tuoi amici
error