Il rally del Bitcoin previsto per il 2020, e iniziato già durante le prime settimane dell’anno, si è bloccato a causa del coronavirus. Tuttavia, fino ad oggi, la quotazione è salita del 30%, tornando a viaggiare attorno ai 10.000 dollari nelle ultime sedute di mercato. Inoltre, ad inizio Maggio, l’oro digitale ha subito il suo terzo dimezzamento. Da alcune settimane continuano a rincorrersi le previsioni più disparate sulla valuta. Quasi tutte hanno un elemento in comune: il rialzo del prezzo.

Si è parlato molto di un futuro lontano, con diversi analisti pronti a scommettere sul un rialzo addirittura fino a 300.000 dollari, in 5 anni. Poco si è parlato, invece, di cosa accadrà nei prossimi mesi. Stando al parere di un analista di Bloomberg, il BTC potrebbe raddoppiare entro la fine del 2020. Ciò significherebbe un ritorno della quotazione al suo massimo storico di circa 20.000 dollari, raggiunto nel 2017.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250€

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: eToro

Deposito: 200€

Licenza: Cysec

  • Social/Copy Trading
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Plus500

Deposito: 100€

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Bitcoin: un ribasso della quotazione è altamente improbabile

In una recente intervista, Mike McGlone, esperto analista di Bloomberg, ha dichiarato che un cambiamento in negativo significativo della tendenza del prezzo BTC è davvero molto improbabile.

Il 2020 si sta trasformando in un’opportunità finanziaria proprio per chi sceglie di fare trading bitcoin oggi. La motivazione è quasi banale, in un contesto di caos sui mercati senza precedenti. Le più forti economie mondiali e, in particolare, quella degli USA, stanno stampando ingenti quantità di denaro, con l’obiettivo di contrastare la crisi economica. Quasi certamente, ciò porterà ad una svalutazione del dollaro e di altri importanti monete. Nessuno, come il Bitcoin, può fungere da porto sicuro, in un simile contesto.

McGlone si dice convinto che, entro la fine di quest’anno, il prezzo BTC potrebbe raddoppiare e arrivare a toccare anche il massimo di 28mila dollari.

McGlone ha anche sottolineato il forte rimbalzo del bitcoin dalla caduta provocata dal coronavirus a marzo, che aveva portato la quotazione sotto i 4.000 dollari. La stessa pandemia sta ora portando i mercati lontano dal denaro fisico e verso la moneta digitale.

Breakout Bitcoin a 12K: un rally a sorpresa?

Il livello chiave a 10mila dollari continua ad essere testato nelle ultime settimane di mercato, per quanto riguarda la quotazione BTC.

Ogni volta che il prezzo si avvicina e supera il target, la quotazione non riesce a fare un ulteriore balzo, quasi come se il traguardo psicologico rendesse il mercato prevedibile. Tuttavia, gli esperti segnalano che questa condizione non potrà durare a lungo e che, anzi, il prossimo target a 12K potrebbe essere raggiunto a sorpresa.

Durante l’ultima settimana di scambi il rialzo oltre i 10.500 dollari è stato respinto per la terza volta consecutiva. Analizzando i dati di Binance, si può notare come non ci siano più ordini significativi a 10.500 dollari. Ciò potrebbe voler dire che i grandi investitori abbiano in mente un nuovo obiettivo tra gli 11.800 dollari e e 13.900.

Più in generale, a livello grafico, incrociando i risultati di vari indicatori, uno scenario rialzista di estensione verso la prima resistenza chiave di 10.500 dollari sembra probabile a breve termine. Le prossime sedute di mercato, dunque, saranno determinanti per capire se potrà verificarsi la svolta tanto attesa.

Altri articoli dello stesso autore: