Dallo sviluppo di un vaccino COVID-19 al rafforzamento di una pipeline di prodotti nuovi ed entusiasmanti, il futuro sembra luminoso per l’azienda. Questo è il motivo per cui tantissimi operatori del trading online sono sempre più interessati ad investire in azioni Johnson & Johnson. Tuttavia, dopo l’approvazione del vaccino negli USA e in Europa, molti trader si chiedono se, ora, non sia troppo tardi per scommettere su questo stock. Secondo gli esperti, c’è ancora spazio per guadagnare anche per chi salta sul treno soltando adesso.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 50$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

67% of investor lose money

Piattaforma: OBRInvest

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: LiquidityX

Deposito: 250$

Licenza: HCMC

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Johnson & Johnson e la corsa al vaccino

Johnson & Johnson ha lavorato rapidamente per sviluppare un vaccino COVID-19, così come Pfizer, BioNTech SE, Moderna e AstraZeneca. Al 12 aprile, negli Stati Uniti erano state somministrate più di 6,8 milioni di dosi del vaccino Johnson & Johnson (Janssen).

Dopo sei casi segnalati negli Stati Uniti di un tipo raro e grave di coaguli di sangue in individui che erano stati sottoposti a questo vaccino, il Centers for Disease Control (CDC) e la Food and Drug Administration (FDA) hanno bloccato la somministrazione.

Il 25 aprile un nuovo via libera per il vaccino, con l’obbligo di aggiornare l’etichetta sugli eventi avversi.

Durante le due settimane di stop alla terapia, le azioni Johnson & Johnson sono state scambiate con una certa volatilità. Tuttavia, nonostante le cattive notizie, il titolo è ancora in aumento del 2,6% dall’inizio di aprile. Sebbene la distribuzione del vaccino sia ripresa, è calato il numero di dosi previste, da quasi 5 milioni a settimana a 700.000. Sembrerebbe però solo una misura precauzionale da parte della FDA e del CDC per facilitare la distribuzione del vaccino. Dunque, non dovrebbe trattarsi di un problema a lungo termine per Johnson & Johnson.

Flussi di cassa elevati

Johnson & Johnson è sempre stata un’azienda ad alto flusso di cassa attraverso i suoi numerosi segmenti di attività e la diversificazione tra le regioni. Il suo portafoglio comprende marchi di prodotti di consumo per la salute molto noti come Tylenol, Listerine, Aveeno, Zarbees e Zyrtec. La sua formidabile gamma di prodotti farmaceutici include Stelara (psoriasi a placche), Imbruvica (linfoma) e Darzalex (cancro del sangue). L’azienda gestisce anche un business mondiale di dispositivi medici attraverso due segmenti principali, elettrofisiologia e neurovascolare. Nel 2020, questi tre segmenti hanno fruttato all’azienda rispettivamente 14,1, 45,6 e 23 miliardi di dollari.

La società è anche fortemente diversificata a livello geografico, operando in: Stati Uniti, Europa, Asia e Africa. Solo nel quarto trimestre del 2020, Johnson & Johnson ha ricavato 11,8 miliardi di dollari di entrate dai mercati statunitensi e li ha integrati con i 5,3 miliardi di dollari dall’Europa, 1,4 miliardi di dollari dal resto dell’emisfero occidentale e 4 miliardi di dollari dall’Asia e dall’Africa. Tradotto in percentuali, la società ha ricavato il 52,4% delle entrate totali del 2020 dagli Stati Uniti, il 23,5% dall’Europa, il 17% dall’Asia e dall’Africa e il 6% dal resto dell’emisfero occidentale.

La pipeline di Johnson & Johnson suggerisce anche buone prospettive di crescita per il futuro, con diversi nuovi farmaci in attesa di approvazione

Un ottimo momento per acquistare il titolo

Johnson & Johnson ha recentemente riportato i suoi guadagni con ottimi risultati. La compagnia ha battuto le stime sugli utili per azione GAAP e non GAAP rispettivamente di $ 0,22 e $ 0,24. La società ha anche battuto le stime sui ricavi di quasi l’8% anno su anno e ha aggiornato la sua guida alle entrate per il 2021 rivedendola dal limite inferiore di $ 90,5 miliardi a $ 90,6 miliardi. Non sorprende che questa azienda sia in grado di aumentare la guida agli utili, ma farlo in una recessione la dice lunga sulle sue capacità e potenzialità.

Attualmente, il titolo Johnson & Johnson viene negoziato a un P/E a termine di 17,4. Effettivamente, il suo attuale prezzo delle azioni di circa $ 165 potrebbe rappresentare una grande opportunità di acquisto a una valutazione più economica. Inoltre, Johnson & Johnson offre anche un discreto rendimento da dividendo del 2,4%, che è quasi il doppio dell’1,33% offerto dall’SPDR S&P 500 ETF Trust (NYSEMKT: SPY).

 

 

Altri articoli dello stesso autore:

Il nostro voto