Amazon (NASDAQ: AMZN) ha assunto circa 500.000 nuovi dipendenti lo scorso anno, poiché la pandemia di coronavirus ha portato a un forte aumento degli acquisti online. Tuttavia, gli attuali 1,3 milioni di dipendenti non sembrano sufficienti per gestire il volume di ordini che la società si aspetta nel 2021. Il gigante della vendita al dettaglio online ha dunque in programma di assumere altri 75.000 nuovi dipendenti da impiegare nell sua rete logistica in crescita. Al contempo, le Azioni Amazon sono cresciute di oltre il 33% negli ultimi dodici mesi e, nonostante una certa pressione del mercato sui titoli tecnologici, l’aumento dovrebbe proseguire.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 50$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

67% of investor lose money

Piattaforma: OBRInvest

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: LiquidityX

Deposito: 250$

Licenza: HCMC

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Amazon e le consegne: il tratto distintivo di un business da record

Nel dettaglio, le nuove assunzioni andranno ad aumentare la forza lavoro statunitense di Amazon di circa l’8%. Un’indicazione che evidenzia che la società sta tornando a concentrarsi sull’obiettivo di fornire i pacchi ai clienti il più rapidamente possibile.

Prima della pandemia, una delle principali priorità di Amazon era accelerare le sue operazioni in modo che potesse consegnare più prodotti ai clienti entro un giorno dalla loro ordinazione. Tuttavia, l’impennata delle richieste durante il picco della crisi generata dal virus ha causato diversi ritardi nell’evasione degli ordini.

Lo scorso anno, Amazon ha ampliato del 50% la sua presenza nella rete di distribuzione. Le assunzioni hanno tenuto il passo con tale espansione: la forza lavoro è cresciuta di oltre il 60%. Ma l’azienda sta lavorando per crescere ancora.

Durante la chiamata agli utili del primo trimestre, a fine aprile, la società ha dichiarato che sta continuando a investire e, nell’ambito della logistica, continuerà a farlo per tutto il 2021.

Sebbene i problemi di capacità che hanno portato ai colli di bottiglia dello scorso anno siano stati prevalentemente risolti, gli incessanti investimenti implicano che l’azienda si aspetta una continua forte crescita delle vendite.

Nel dettaglio, le previsioni di Amazon per il secondo trimestre prevedono una crescita delle vendite del 27%. Inoltre, a giugno si terrà l’evento annuale Prime Day e la compagnia avrà bisogno di capacità aggiuntiva per gestire l’ondata di ordini ad esso associata.

Assunzioni a lungo termine

Il Prime Day arriverà verso la metà dell’anno, ma gli investitori non dovrebbero aspettarsi che il tasso di assunzioni della società rallenti nella seconda metà. Come accennato, l’azienda sta continuando a costruire la sua rete logistica in modo da poter gestire la consegna di più pacchi internamente, piuttosto che consegnarli a corrieri di terze parti.

Ciò consentirà ad Amazon di espandere la selezione di prodotti e le finestre degli ordini idonee per la consegna in uno o due giorni.

I 75.000 nuovi posti di lavoro che la compagnia ha appena annunciato riguarderanno principalmente posizioni nei suoi magazzini e nei centri di smistamento. Ma Amazon ha anche in programma di aggiungere più centri di distribuzione alla sua rete e sta aprendo un enorme hub aereo nel Kentucky. Anche questi siti avranno bisogno di lavoratori.

E’ evidente che tutto ciò avrà un grande impatto sul flusso di cassa e sui margini operativi per il rivenditore. In particolare, il riferimento è alle spese operative che includono le nuove sedi e le nuove assunzioni.

La principale indicazione per il trading online sulle azioni Amazon è che la società avrà molta domanda da soddisfare. Nel 2020, quando Amazon ha speso molto per le nuove assunzioni e per espandere la sua rete di distribuzione – oltre a miliardi di dollari in spese legate al COVID – il margine operativo ha fatto ancora un grande balzo al 5,9%. Proprio grazie alla forte domanda. Successivamente, il margine è aumentato ancora a +8,2% nel primo trimestre del 2021.

In conclusione, Amazon ha dimostrato che se la domanda è abbastanza forte, può spendere molto e diventare contemporaneamente più redditizia. Ed è ciò che i trader dovrebbero aspettarsi anche quest’anno.

Altri articoli dello stesso autore:

Il nostro voto