Secondo un nutrito gruppo di esperti di trading online, l’oro rimane una copertura ideale per l’inflazione e aumenterà in modo sostanziale nel tempo.

L’incertezza sull’esito delle elezioni USA, con Donald Trump che vuole sfidare legalmente qualsiasi risultato sfavorevole, ha però reso l’oro una scommessa difficile.

Durante i primi scambi di oggi, il giorno fatidico delle votazioni statunitensi, i futures sull’oro degli Stati Uniti con consegna a dicembre si sono attestati a $ 1.893, in aumento di 50 centesimi, con un rialzo dello 0,3%. Lo slancio si aggiunge al guadagno dello 0,7% di ieri. Il prezzo oro di dicembre è arrivato a $ 1.900 durante la scorsa seduta, un livello a cui i trader avevano cercato di tornare dal 29 ottobre.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: Iq Option

Deposito: 10$

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

L’oro in questo folle ultimo trimestre 2020

Basta leggere uno qualsiasi dei Corsi di Trading Online in circolazione, per apprendere che l’oro è, da sempre, una copertura contro i problemi politici e l’espansione fiscale.

Ma l’elezione per scegliere il 46 ° presidente degli Stati Uniti ha un doppio significato per il metallo giallo, ben oltre la semplice scelta del candidato. E questo può complicare le operazioni dei trader.

La teoria delle onde blu

Se lo sfidante Joe Biden vincesse con un’onda blu, vale a dire ottenendo contemporaneamente la Casa Bianca e la maggioranza alla Camera dei Rappresentanti e al Senato, il partito democratico approverebbe senza ostacoli il suo pacchetto di stimolo atteso da tempo per l’economia statunitense.

Lo stesso si potrebbe dire se Trump e il suo partito repubblicano ottenessero una schiacciante vittoria.

Entrambi i candidati hanno promesso di varare un piano di sgravio fiscale il più rapidamente possibile dopo le elezioni.

Se così fosse, l’oro, fungendo da copertura contro l’inflazione dall’espansione fiscale, potrebbe schizzare alle stelle. Gli esperti prevedono una similitudine con lo slancio dell’asset tra marzo e agosto. In quel periodo, la Casa Bianca ha approvato il primo pacchetto di stimoli sul coronavirus spingendo il prezzo spot del metallo giallo a guadagnare più di $ 620 l’oncia. L’oro raggiunse il massimo record di circa $ 2.075.

Tuttavia, senza l’onda blu di Biden o la schiacciante vittoria di Trump, il pacchetto di salvataggio finanziario degli Stati Uniti potrebbe diventare una sfida che durerà mesi. In un tale scenario, l’aumento dell’oro sarà limitato. Probabilmente, il metallo giallo verrebbe colpito da significative prese di profitto che lo proietterebbero ad un ribasso fino a $ 1.800.

Lo stimolo economico COVID

A causa della pandemia, a Marzo, i democratici e l’amministrazione Trump hanno approvato di comune accordo il Coronavirus Aid, Relief and Economic Security (CARES). Quel pacchetto ha erogato circa 3 trilioni di dollari come protezione dello stipendio per i lavoratori, prestiti e borse di studio e altri aiuti per i cittadini e i residenti negli USA.

Da allora, i due partiti sono rimasti bloccati in una situazione di stallo in merito ad un successivo piano di aiuti. La controversia ha sostanzialmente riguardato le dimensioni del prossimo stimolo, poiché migliaia di americani, in particolare quelli del settore aereo, rischiano di perdere il lavoro senza ulteriori indennità.

Infine, l’oro probabilmente continuerebbe a raccogliere un’offerta come copertura contro i problemi politici se Trump sfidasse una provvisoria vittoria di Biden.

Le riunioni della Fed e della BoE

Subito dopo le elezioni di oggi, gli investitori dell’oro si concentreranno su un altro importantissimo evento: la riunione mensile di due giorni della Federal Reserve. L’incontro culminerà giovedì con la decisione sulla futura politica dei tassi di interesse degli Stati Uniti. È interessante notare che l’annuncio della Fed avverrà lo stesso giorno della decisione sui tassi della Banca d’Inghilterra.

Anche se nessuna sorpresa è attesa dalle due istituzioni (la Fed dovrebbe mantenere i tassi tra lo zero e lo 0,25% e la BoE allo 0,1%) le conferenze stampa tenute dai capi delle banche centrali potrebbero ancora fornire molto slancio al dollaro e all’oro.

Quindi, come si muoverà l’oro?

Date tutte queste variabili, a cui naturalmente si aggiunge la questione dell’aumento globale dei casi di coronavirus, che direzione prenderà l’oro, da stanotte?

Da un punto di vista tecnico, le prospettive per l’oro spot sembrano inclinate al ribasso, in quanto il prezzo ritaglia un triangolo discendente appena sopra il supporto psicologico chiave a 1.850 $.

Lo sviluppo degli indicatori RSI e MACD suggerisce un aumento dello slancio ribassista, con entrambi gli oscillatori al di sotto dei loro punti medi neutri.

Un rimbalzo verso l’ipotenusa del triangolo discendente e la media mobile a 50 giorni che definisce la tendenza ($ 1.901,68) potrebbe verificarsi se gli acquirenti riusciranno a superare la resistenza alla media mobile di 100 giorni ($ 1.890,71).

Gli analisti suggeriscono che sia necessaria una chiusura giornaliera sopra il massimo di ottobre di $ 1.933,28 per invalidare il pattern grafico ribassista e iniziare il percorso per testare il massimo di settembre di $ 1.992,63.

 

Altri articoli dello stesso autore: