Differentemente dai colossi che compongono l’oriente, la Corea del Sud ha deciso di investire molto sui nuovi metodi di risparmio legati alla borsa. Questi sistemi prevedono un investimento a lungo termine dei propri risparmi gestiti da terze parti. La maggior parte degli economisti però prevedono che questa sia una bolla, pronta a scoppiare.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: 24option

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Plus500

Deposito: 100$

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Gli Auto-callables offrono rendimenti fissi

I nuovi prodotti di risparmio complessi, che avevano rivoluzionato la Corea del Sud come Super Lizard, Cobra o Boosters stanno scomparendo, poiché gli investitori al dettaglio hanno cambiato il loro modo di investire, cercando di ottenere dei profitti mentre i tassi di interesse sono bassi.

Ma gli analisti avvertono questo modo di speculare, sta causando anomalie di mercato e potenzialmente alimenterà molti problemi più ampi. I cosiddetti auto-callables sono certificati strutturati che offrono rendimenti fissi mentre vendono opzioni su indici azionari, offrendo un rendimento maggiore di quello che si può guadagnare da più prodotti di risparmio convenzionali. Tali investimenti sono stati a lungo popolari tra i risparmiatori giapponesi che hanno lottato con bassi tassi di interesse dagli anni ’90, e negli ultimi anni sono cresciuti in Europa per ragioni simili.

Ma la Corea del Sud è emersa come l’epicentro dell’industria auto-callables.

A circa 100 miliardi di won ($ 93,2 miliardi), secondo gli analisti il mercato è ora grande come gli equivalenti in Europa e negli Stati Uniti messi insieme. Tuttavia, alcuni investitori sostengono che, mentre i derivati azionari incorporati nelle auto-callables attenuano per lo più la volatilità del mercato, la loro struttura complessa può aggravare le turbolenze quando i mercati sono particolarmente instabili.

Tutto questo poiché le banche che li strutturano e li vendono devono costantemente tenere sotto controllo la propria esposizione.

I più grandi economisti hanno molta sfiducia

Ad esempio, la banca francese Natixis ha subito una perdita di $ 293 milioni legata agli auto-callables asiatici nel quarto trimestre dello scorso anno. Russel Clark capo degli investimenti di Horseman Global ha spiegato che in realtà sono molto stabili per i mercati, ma possono creare un pandemonio quando si rompono e che la storia insegna che questi tipi di prodotti tendono sempre ad esplodere.

Un funzionario del Servizio di supervisione finanziaria della Corea del Sud ha detto che le autorità di regolamentazione hanno intensificato il monitoraggio del mercato, rilevando il rischio di perdite per le società di valori mobiliari locali causate dal cosiddetto comportamento del branco da parte dei clienti. Ha spiegato poi che se un indice azionario scende, si puo’ vedere una grande quantità di futuri venduti, che trascineranno ulteriormente l’indice.

Per ora, però, gli analisti sostengono che le auto-callebles stanno sottomettendo le turbolenze del mercato ben oltre le coste della Corea del Sud.

Le auto-callebles includono in genere sia le opzioni di call che put.

Il rendimento extra offerto viene generato vendendo le opzioni call, la possibilità di comprare un asset entro un certo periodo ad un certo prezzo, sugli indici o sui titoli a cui si riferiscono, limitano effettivamente i guadagni in cambio di un premio costante. Quando l’indice sale sopra un certo livello, il prodotto viene automaticamente restituito.

Allo stesso modo, le opzioni put, la possibilità di vendere, generano premi vendendo un’assicurazione contro forti cessioni. Tuttavia, l’enorme offerta di opzioni integrate in auto-callables sembra trascinare verso il basso i livelli di volatilità popolare come l’indice Vix, che si basano sui prezzi delle opzioni. Ciò, a sua volta, ha un effetto frenante sull’effettiva volatilità dei mercati azionari. Questo sta diventando particolarmente evidente in alcuni mercati.

L’Eurostoxx, il benchmark delle azioni europee, è diventato un riferimento popolare per gli auto-callables sudcoreani perché la regione è storicamente più turbolenta rispetto al mercato azionario statunitense e pertanto ci sono più certificati da riscuotere attraverso le vendite put.

Peter van Dooijeweert, responsabile delle coperture istituzionali presso Man Group ha affermato che ormai gli auto-callables sudcoreani si sono diffusi a macchia d’olio e sono diventati globali, ha poi asserito che Il volume sta sopprimendo la volatilità in questi mercati. Tuttavia, le dinamiche relative ai derivati in periodi di turbolenza del mercato possono essere ingannevoli per navigare.

Come speculano gli Auto-callables

Le put sono in genere pesantemente out of the money, in altre parole, vengono attivate solo quando l’indice di riferimento cade di una quantità significativa. Ma mentre i mercati scivolano e si avvicinano allo strike price, le banche che strutturano gli auto-callables devono proteggere la propria esposizione, che in circostanze estreme può provocare il panico.

Anche quando le banche alla fine non perdono denaro, gestire l’esposizione può essere molto complicato, come ha sottolineato la grande perdita di Natixis l’anno scorso. Nel frattempo, la copertura inadeguata continua a trascinare i profitti delle banche locali. Lo scorso anno l’autorità di regolamentazione del mercato avrebbe rafforzato la vigilanza a causa delle preoccupazioni di fallimento del mercato tra gli investitori locali, quasi la metà dei quali ha più di 60 anni.

Il signor van Dooijeweert ha manifestato la sua preoccupazione ponendo attenzione sul fatto che potrebbe succedere un disastro e che questo tipo di prodotti sembra causare molti problemi a rivenditori e acquirenti nei periodi di stress di mercato, rendendo tutto il sistema più fragile.

Altri articoli dello stesso autore: