Le azioni Immuron Limited quotate negli Stati Uniti sono aumentate fino al 1000%, ieri, dopo che il Naval Medical Research Centre ha richiesto un incontro con la FDA, sullo sviluppo di un farmaco per prevenire la diarrea infettiva. Immuron e il Naval Medical Research Center si sono uniti per lavorare allo sviluppo del farmaco. Il CEO di Immuron, il dott. Jerry Kanellos, ha confermato di aver ricevuto una notifica formale di avvio del lavoro e l’approvazione per iniziare. Soltanto Lunedì, il prezzo delle azioni della società chiudeva la seduta a 2,10 dollari. Nella giornata di mercato di ieri, il Titolo è salito di oltre dieci volte il suo valore, raggiungendo quota 28,99 dollari, per poi stabilizzarsi a 20,00 dollari.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250€

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: eToro

Deposito: 200€

Licenza: Cysec

  • Social/Copy Trading
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Iq Option

Deposito: 10€

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Nasdaq da record trascina anche l’Europa

Nella giornata di contrattazioni di ieri, il Nasdaq ha segnato diversi record. La fiducia degli investitori si è propagata anche nel Vecchio Continente. Madrid fa registrare il miglior avvio odierno, ma sono in positivo anche Milano, Francoforte e Parigi.

C’è ora grande attesa per la conclusione della riunione della Fed che dovrà pronunciarsi sui tassi di interesse. La conferenza stampa di Jerome Powell, numero uno della banca centrale USA, è prevista alle 20:30 (ora italiana).

Nel frattempo, il cambio EUR/USD continua a muoversi al rialzo, con la valuta UE spinta dagli stimoli della BCE e dal programma di ripresa economica avviato da Bruxelles.  

Secondo gli analisti del trading Forex, gli investitori puntano al nuovo target di 1,15 per la coppia euro dollaro. Tuttavia, gli esperti consigliano comunque di agire con cautela. Se il prezzo dovesse centrare l’obiettivo, la quotazione potrebbe entrare in una condizione di ipercomprato. Il che significherebbe, anche a breve termine, un eventuale calo più consistente, con i conseguenti maggiori rischi.

Previsioni economia USA

L’Istituto Nazionale per la Ricerca Economica USA ha confermato che l’economia degli Stati Uniti è in recessione. Le proiezioni sui dati per il 2020 sono drammatiche.

Gli investitori, vista la scontata situazione attuale, si stanno concentrando maggiormente nel capire quando avverrà una prima ripresa significativa. I dati USA sull’occupazione e sul settore manufatturiero hanno rilevato, a sorpresa, una crescita. Ciò non significa che l’economia americana sia già in netta ripresa. Ad ogni modo, che il rialzo avvenga in pochi mesi o in alcuni anni è il punto di maggior riflessione per i mercati.

Naturalmente, l’andamento del dollaro dipenderà dalle suddette tempistiche. Attualmente, la Fed non avrebbe alcuna intenzione di bloccare la consistente iniezione di denaro che sta aumentando il rally delle Borse.

Al contempo, occorrerà valutare anche la risposta dell’UE alla crisi globale. La valuta del Vecchio Continente, in questo momento, sembra più forte del biglietto verde. Ma il calo del dollaro sta apprezzando, in generale, tutte le principali valute rivali.

Un occhio di riguardo anche agli eventi politici in programma, in primis le prossime elezioni presidenziali USA. Le attuali proteste sul territorio statunitense, principalmente contro il razzismo, stanno diventando spunto politico per la campagna elettorale dei democratici. La seconda metà del 2020 si delinea sempre più decisiva per l’andamento futuro delle economie globali.

Altri articoli dello stesso autore: