Gli operatori del trading online si pongono alcune grandi domande in vista della chiamata agli utili di domani di Home Depot. Wall Street ha grandi aspettative nel rapporto sui guadagni del primo trimestre del rivenditore di articoli per la casa. Le Azioni Home Depot hanno registrato un rialzo di oltre il 35% su dodici mesi e c’è ampio margine per un’ulteriore crescita, secondo gli analisti.

L’azienda ha beneficiato di diverse tendenze positive nell’ultimo anno, tra cui la crescente domanda di progetti di ristrutturazione fai-da-te, l’aumento dei prezzi per input come il legname e un mercato immobiliare in generale espansione.

Tuttavia, la compagnia ha perso diverse quote di mercato in favore di alcuni concorrenti, tra cui Lowe’s (NYSE: LOW). Ciò significa che gli investitori presteranno molta attenzione ai segnali di un rafforzamento del business. Con questo quadro di base in mente, diamo un’occhiata ad alcune metriche da seguire quando Home Depot, domani, annuncerà i suoi risultati trimestrali.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 50$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

67% of investor lose money

Piattaforma: OBRInvest

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: LiquidityX

Deposito: 250$

Licenza: HCMC

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Home Depot e la battaglia delle quote di mercato

Sul fronte crescita, le aspettative difficilmente potrebbero essere più alte di così. Dopotutto, già nel trimestre precedente, Home Depot ha aggiunto 6,5 miliardi di dollari (+25%) alla sua base di vendita. E il mercato immobiliare è rimasto forte fino all’inizio del 2021. Ecco perché gli investitori si aspettano una crescita ancora di circa il 25% nel primo trimestre di quest’anno.

Tuttavia, il dato potrebbe essere influenzato dall’aumento del prezzo di materie prime come il legname. Di conseguenza, le vendite nei negozi comparabili saranno più interessanti da seguire. La catena ha registrato un aumento del 21% su questa metrica nell’anno fiscale 2020, rispetto al picco del 26% di Lowe. I rapporti di questa settimana di entrambi i rivenditori mostreranno come sta procedendo la battaglia delle quote di mercato tra i due rivali.

Prezzi e profitti

La redditività di Home Depot è rimasta incontrastata nell’ultimo anno, con un margine operativo che si è mantenuto a circa il 14% rispetto all’11% di Lowe. I prossimi rapporti potrebbero mostrare un ulteriore inasprimento tra le due società, ma i margini complessivi dovrebbero aumentare grazie all’aumento dei prezzi in molte nicchie. Tra queste, il lavori in casa con il legname.

Sarà interessante anche vedere come le catene hanno gestito questi aumenti di prezzo.

I dirigenti di Home Depot hanno dichiarato a febbraio che il margine operativo dovrebbe rimanere intorno al 14%. Al contempo, Lowe’s prevede un altro piccolo passo verso il suo obiettivo di raggiungere il 13%.

Le prospettive

Il fattore più importante che influenzerà il titolo questa settimana, però, riguarda la prospettiva aggiornata del management. Il CEO Craig Menear e il suo team hanno affermato tre mesi fa che le vendite potrebbero risultare stabili dopo un 2020 record. Tuttavia, non sono stati forniti ulteriori dettagli, tranne che per mettere in guardia gli azionisti sulla volatilità e sulle incertezze sulla crescita economica, sulla domanda dei consumatori e sul percorso del virus COVID-19.

Ad ogni modo, domani Home Depot potrebbe essere in grado di emettere una previsione più dettagliata. La società dovrebbe commentare la forza del mercato immobiliare e le tendenze chiave che supportano la sua attività, compresi i prezzi delle case, il fatturato immobiliare e i salari.

Ognuno di questi fattori sembra in positivo in vista del secondo trimestre. In conclusione,  per gli investitori, non dovrebbe rappresentare una sorpresa un eventuale accenno ad un altro anno di crescita nel 2021. Nel frattempo, nel pre market odierno, le Azioni Home Depot sono in ribasso dello 0,14%, dopo aver chiuso ieri a -0,75% a quota 323.63 dollari.

Altri articoli dello stesso autore:

Il nostro voto