Il settore viaggi è uno dei più colpiti dalla crisi generata dal coronavirus. Di fatto, nei mesi scorsi, il turismo è stato completamente bloccato. Questa situazione ha comportato diverse conseguenze anche sui mercati finanziari, per le aziende coinvolte. Chi si occupa di trading online, oggi può finalmente tornare a confezionare le proprie strategie di investimento anche su quei settori rimasti fermi nelle scorse settimane. Arnold Donald, CEO di Carnival Cruise Lines, colosso del settore delle crociere, ha condiviso i propri pensieri sul futuro di questo segmento del turismo. L’imprenditore ha immediatamente chiarito che, al momento, non ci sono certezze.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250€

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: eToro

Deposito: 200€

Licenza: Cysec

  • Social/Copy Trading
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Plus500

Deposito: 100€

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Carnival Cruise Lines: quando ripartirà la compagnia

I viaggi in crociera sono attualmente sospesi nelle acque degli Stati Uniti (ma anche in Canada e in Australia), fino al 24 luglio. Lo stop ai viaggi in nave potrebbe tuttavia essere prorogato.

La maggior parte delle compagnie del settore ha cancellato le proprie linee almeno fino al prossimo mese. Alcune compagnie si sono spinte addirittura a novembre. Ad oggi, è ripartita solamente una nave da crociera tedesca, dopo il lockdown. Probabilmente, nel brevissimo termine, ripartiranno anche altre compagnie, ma solo in alcune specifiche località più isolate.

Facendo eco ad altri dirigenti delle migliori compagnie di crociera nel mondo, Donald ha suggerito che il calendario della ripartenza dipenderà molto da come e quando cambierà la visione sociale rispetto alla vita in gruppo. A questo proposito, il Ceo di Carnival Cruise ha spiegato che:

La crociera, nella sua essenza, è il raduno sociale, quindi quando la società ricomincerà a radunarsi, allora potremo iniziare a parlare di crociere.

Donald ha osservato come in alcune parti del mondo dove il numero di casi COVID-19 è diminuito in modo significativo, si stanno verificando di nuovo grandi incontri sociali.

In Nuova Zelanda, ad esempio, dove non si registrano nuovi casi di coronavirus da fine maggio, 90mila persone hanno assistitito ad una partita di rugby.

Anche in Italia e in Spagna, i paesi europei più colpiti dalla pandemia, stanno per riaprire luoghi di raduno, come musei e cinema. Gli USA sono ancora indietro nella gestione dell’emergenza, tuttavia, la situazione all’estero fa ben sperare in una ripresa non molto lontana.

Azioni Carnival Corp: news sulla quotazione

Carnival Cruise è un marchio della Carnival Corp., la più grande compagnia di crociere al mondo. I suoi nove marchi rappresentano circa il 45% delle crociere effettuate in tutto il mondo. Nonostante questo, il CEO del gruppo, Arnold Donald, ha dichiarato che la società sta ancora decidendo il da farsi, per quanto riguarda le misure di sicurezza sulle navi.

Mentre la strategia di altre compagnie è stata quella di investire subito in diversi protocolli anti coronavirus (senza avere la certezza dell’efficacia delle operazioni), Carnival ha scelto di attendere le evoluzioni in campo scientifico.

Le dichiarazioni di Donald e la politica attendista attuata dall’azienda hanno portato le Azioni Carnival Corp a chiudere in rialzo del 5,04% l’ultima seduta di mercato. Tuttavia, si tratterebbe di un trend destinato ad invertire a breve. L’imminente futuro del settore è incerto. E la compagnia ha perso oltre il 60% del suo valore sul mercato.

 

Altri articoli dello stesso autore: