Bitcoin e l’enorme aumento dei prezzi del mercato delle criptovalute negli ultimi anni hanno fatto sì che i criminali iniziassero rapidamente a interessarsi maggiormente alle criptovalute. Un rapido aumento di truffe e furti di criptovalute è arrivato con la consapevolezza dei bitcoin. Ora, i ricercatori della sicurezza informatica hanno avvertito che il malware potrebbe rubare informazioni sui portafogli bitcoin e litecoin.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Investous

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Plus500

Deposito: 100$

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: eToro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Social/Copy Trading
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Aumentare la sicurezza è fondamentale

Una maggiore consapevolezza dei bitcoin, unita all’improvviso aumento del valore del bitcoin e di altre criptovalute, significa che i cyber criminali hanno iniziato a prendere di mira i possessori di criptovalute. Il malware, chiamato InnfiRAT, un cosiddetto trojan di accesso remoto, è in grado di rubare le informazioni sensibili archiviate su un dispositivo tra cui bitcoin e dati sui portafogli di criptovaluta, con i ricercatori di sicurezza informatica di Zscaler ThreatLabZ che nominano bitcoin e portafogli litecoin come potenzialmente a rischio, anche se lo sono anche altri.

Tra le altre cose, InnfiRAT è scritto per cercare informazioni sul portafoglio di criptovaluta, come bitcoin e litecoin, secondo quanto scritto dagli esperti di ThreatLabZ in un post sul blog. Il trojan di accesso remoto cerca i file wallet.dat e, se trovato, li consegna a un server controllato dai cyber criminali. I ricercatori hanno avvertito che i RAT sono generalmente scaricati tramite un allegato o un’app di posta elettronica infetti e hanno avvertito le persone di utilizzare solo fonti attendibili.

Come difendersi dai criminali online?

I continui furti, stanno mettendo molto timore e sempre meno persone anche per questo motivo stanno decidendo di investire in criptovalute. Poiché i criminali informatici prendono sempre più di mira i possessori di bitcoin e criptovaluta, l’industria dovrà trovare modi per proteggere adeguatamente gli utenti, anche se potrebbe essere una lotta in salita. La scorsa settimana, i ricercatori hanno avvertito l’incredibile cifra di quattro dei primi cinque risultati restituiti quando hanno chiesto a Google un generatore di bitcoin qr che ha portato a siti Web di truffa, promuovendo potenzialmente una percezione pubblica negativa su bitcoin e criptovaluta.

All’inizio di questo mese, è stato scoperto che la blockchain di bitcoin è stata dirottata da un nuovo ceppo del malware Glupteba che utilizza la rete per resistere agli attacchi e aggiornarsi, il che significa che può continuare a funzionare anche se il software antivirus di un dispositivo blocca la sua connessione ai server gestiti dal pirata.

Altri articoli dello stesso autore: