Bitcoin e molte altre principali criptovalute ottengono il loro valore dalla loro scarsità: quando l’offerta si riduce, il valore dovrebbe aumentare, la logica funziona. Il prezzo del Bitcoin, che alcuni si aspettano che aumenterà l’anno prossimo a seguito di un taglio alla fornitura di ricompensa di mining nota come halving, ha calpestato iniziato il suo corso da quando improvvisamente è saltato alla fine di ottobre.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

BROKER VANTAGGI DEPOSITO MINIMO APERTURA CONTO
Corsi Gratis
Indicatori Gratis
Segnali in piattaforma e via sms
Demo Gratis
250 EURO
Demo Gratis
2000+ Asset Disponibili
Spread agevolati
Piattaforma professionale
100 EURO

Stellar continua a salire preoccupando il Bitcoin

Ora, il rivale di Bitcoin Stellar, la decima più grande criptovaluta per capitalizzazione di mercato, è improvvisamente salito alle stelle dopo che la Stellar Development Foundation ha bruciato oltre metà dell’offerta del token digitale, per un valore di $ 4,7 miliardi. l’amministratore delegato della Stellar Development Foundation Denelle Dixon alla conferenza Stellar Meridian, ha riferito di non aver iniziato con il desiderio di bruciare parte dei token.

Dopo l’annuncio che la Stellar Development Foundation, l’organizzazione no profit che supporta lo sviluppo della rete stellar blockchain, ha bruciato 55 miliardi di token XLM, il prezzo stellar è balzato di quasi il 20%, aggiungendo oltre $ 200 milioni di dollari al valore totale. Dixon ha dato la sua spiegazione su questo strano comportamento del mercato affermando che è come l’ecosistema si sente al riguardo. Lo stesso continua poi dichiarando di aver ricevuto molte risposte positive dall’ecosistema perché si sta ridimensionando ciò che la fondazione ha e la fondazione regge.

Il prezzo del Bitcoin rimane stabile

Il prezzo del Bitcoin è rimasto sostanzialmente invariato dopo le notizie, mentre altri token più piccoli, incluso l’XRP di Ripple, sono leggermente aumentati. In questi casi gli investimenti sulle criptovalute sono spesso presi con molto distacco dagli speculatori, perché è molto difficile prevederne l’andamento nei giorni successivi.

La Stellar Foundation ora controlla circa 30 miliardi di XLM, suddivisi tra fondi di sviluppo e operativi. La Stellar Foundation in un post sul blog ha dichiarato di aver bruciato 5 miliardi di Lumen facendo calare il prezzo che attualmente ammonta a 12 miliardi di lumen. Questa riduzione non è in alcun modo un ritiro dalla missione. È un riconoscimento per essere il più efficiente possibile nel lavoro.

Poiché lo stellar non è stato creato dai miner allo stesso modo del bitcoin e della maggior parte delle altre principali criptovalute, i lumen ora in mano pubblica sono lì perché l’azienda ha lavorato duramente per farli lì negli ultimi quattro anni, ha scritto la Fondazione Stellar.

Altri articoli dello stesso autore:

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.