Nel mercato delle criptovalute, comprare e investire in Bitcoin rimane l’investimento più diffuso tra i traders. Non a caso, un recente rapporto di ZUBR Research spiega che entro il 2028 la domanda al dettaglio di bitcoin supererà l’offerta. I dati evidenziano che, nei prossimi otto anni, con la riduzione del tasso di offerta di Bitcoin, i traders inizieranno a consumare tutta la nuova scorta del token. Anche il prossimo Halving Bitcoin del 2024 potrebbe vedere gli operatori al dettaglio acquisire il 50% dei bitcoin in circolazione. Poco prima del terzo dimezzamento del BTC, avvenuto l’11 Maggio, l’emissione attiva dell’offerta era di circa il 3,8%. Oggi quel numero è in costante calo.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250€

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: eToro

Deposito: 200€

Licenza: Cysec

  • Social/Copy Trading
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Iq Option

Deposito: 10€

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Calo dell’offerta di Bitcoin: lo studio

Il 29 giugno, una ricerca pubblicata da ZUBR Research ha rilevato che, in otto anni, la domanda di BTC supererà il tasso di emissione di lungo periodo.

Lo studio, intitolato “Retail Investors Steady in Physical Bitcoin Snatch-Up” spiega come la rete BTC sia entrata nella prossima era di ricompensa. Con il 90% di tutti i Bitcoin già estratti, si stima che l’offerta rimanente impiegherà circa 120 anni per arrivare sul mercato. Come scrive ZUBR, questa cifra mostra quanto sia già scarsa la criptovaluta in circolazione.

Con il tempo, uno dei maggiori oneri sarà la liquidità e i Bitcoin fisici diventeranno più difficili da trovare.

Inoltre, gli analisti di ZUBR hanno evidenziato anche che potrebbe esserci una correlazione tra l’oro digitale e l’oro reale. E che dunque, la domanda di bitcoin, pur rimanendo scarsa, potrebbe far salire il prezzo alle stelle. Il prossimo Halivng sosterrà una maggiore domanda al dettaglio, ma il quinto dimezzamento potrebbe far registrare una pressione di acquisto incontrollabile.

Bitcoin può essere compreso meglio comprendendo il sistema monetario

Tutti coloro interessati a comprare e investire in Criptovalute sanno che la loro attività non può prescindere dalla conoscenza del BTC.

La realtà è che, effettivamente, il Bitcoin non è per tutti. Questo è uno dei motivi per cui molte persone con gli stessi obiettivi di trading investono in oro.

Innanzitutto, Bitcoin ha una storia molto giovane ed è ancora difficile spiegare la sua esistenza alle persone e, soprattutto, fargliela accettare.

Secondo alcuni analisti, per capire il funzionamento della valuta digitale si può partire dalla comprensione del sistema monetario.

È anche importante sfatare i molti miti che ruotano attorno al token. Gli oppositori potrebbero infatti non guardare al potenziale reale della moneta. Tuttavia, BTC esiste e rappresenta uno degli asset finanziari più negoziati del trading online.

I millennials stanno guidando l’economia Bitcoin. Si prevede che questa generazione condurrà l’umanità in un’era di fintech, favorendo l’adozione di BTC nel prossimo decennio.

Uno dei fattori più importanti da valutare riguarda l’aspetto digitale. I millennials sono cresciuti con l’evoluzione di Internet e ne sono stati plasmati. Preferiscono pagare con i portafogli digitali e l’online banking. Quindi Bitcoin, essendo la prima valuta digitale al mondo, viene utilizzata più naturalmente da questa generazione.

E mentre i tradizionalisti continueranno a considerare le crytpocurrencies una gorssa bolla, è proprio il processo del sistema moneratio che porterà il BTC ad attrarre sempre più persone.

Altri articoli dello stesso autore: