Il CEO di Metalla Royalty & Streaming, Brett Heath, ha espresso tutta la sua perplessità sul trading di criptovalute, avvertendo che questo settore potrebbe generare la prossima crisi finanziaria. In particolare, Heath ha avvertito che investire in Bitcoin potrebbe rivelarsi più rischioso di quel che sembra, mettendo in dubbio il valore intrinseco dell’oro digitale.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

67% of investor lose money

Piattaforma: OBRInvest

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: FXPN

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Bitcoin, l’ecosistema crypto ancora non convince tutti

Metalla Royalty & Streaming è una società canadese fondata nel 1983. La compagnia ha un patrimonio netto attuale di quasi mezzo miliardo di dollari e offre esposizione ai metalli preziosi attraverso royalties e flussi di oro e argento.

Il CEO della società, intervistato da Kitco News poche ore fa, ha paragonato il boom delle criptovalute a quello tecnologico che ha indotto il mercato alla crisi nei primi anni 2000 e a quello dei crediti che ha poi portato alla crisi economica mondiale del 2008.

Il fattore comune, secondo Heath, sarebbe l’adozione di massa di un nuovo prodotto finanziario o di una nuova tecnologia, senza che tali risorse siano davvero ben comprese.

In sostanza, l’imprenditore crede che, non appena la massa raggiungerà l’accettazione delle criptovalute, lo scenario che si verrà a creare condurrà il mercato ad una nuova crisi.

Ma Heath sostiene anche che nel caso delle criptovalute vi sia un elemento ancora più preoccupante. Ovvero l’investimento di massa in una classe di attività, in particolare il bitcoin, che non detiene nessun valore intrinseco.

Quotazione Bitcoin oggi 28 Maggio

Nel frattempo, il mercato continua a muoversi in una fase di attesa e monitoraggio. Il Bitcoin lotta ancora al di sotto del livello chiave a 40k. Nel dettaglio, la coppia BTC/USD viene scambiata, in questo momento, a circa 36,800 dollari.

Tuttavia, gli indicatori rialzisti abbondano. Infatti, mentre i piccoli trader al dettaglio stanno approcciando al mercato con un atteggiamento attendista, diversi dati indicano, al contrario, importanti mosse rialziste da parte dei giocatori più grandi. Questi ultimi hanno sfruttato il recente calo del BTC entrando in acquisto.

Secondo Micah Spruill, managing partner e chief investment officer di S2F Capital, la maggior parte delle vendite che è stata osservata ai minimi recenti ha avuto origine da nuovi operatori sul mercato che hanno venduto in perdita. Questa tendenza, al momento, sembra essersi esaurita.

In linea generale, gli analisti ritengono che, adesso, il mercato abbia sicuramente bisogno di un catalizzatore al rialzo o al ribasso per riprendere a muoversi in una direzione netta.

Infatti, un periodo troppo lungo senza alcun catalizzatore potrebbe portare gli investitori alla stanchezza e spingerli ad incassare per cercare altre occasioni di mercato. Uno scenario di questo tipo andrebbe ad agire come forza di gravità su tutto il settore delle criptovalute, trascinandolo al ribasso. In questo contesto, le prossime settimane saranno particolarmente indicative.

Altri articoli dello stesso autore:

Sommario
Bitcoin, valore dubbio: le criptovalute causeranno la prossima crisi finanziaria?
Nome Articolo
Bitcoin, valore dubbio: le criptovalute causeranno la prossima crisi finanziaria?
Descrizione
Il Bitcoin e le criptovalute potrebbero causare la prossima crisi finanziaria globale? Secondo un noto investitore è così: ecco i motivi.
Autore
Sito Editore
TradingCenter.it
Logo Editore
  •  
  •  
  •  
  •