Il folle 2020 del Bitcoin continua a regalare forti emozioni ai traders. Dopo il crollo di marzo sotto i 5000 dollari, la criptovaluta si trova ora vicinissima al breakout di 10000 dollari. Un trend che cerca di consolidarsi da ben 2 settimane. Qualora dovesse essere superata la resistenza chiave, gli analisti prevedono nuovi scenari rialzisti, con la crypto proiettata, nei prossimi mesi, verso il massimo di 52 settimane, ovvero di 13.764 dollari. Il primo trimestre del 2020 si è chiuso con un aumento del 65% dei volumi di scambio sul dark web. Mentre scriviamo, la coppia BTC/USD è in rialzo del 2,11%, a quota 9.777,9. Le prossime ore saranno decisive per capire se la spinta rialzista è davvero così forte come sembra.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250€

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: eToro

Deposito: 200€

Licenza: Cysec

  • Social/Copy Trading
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Iq Option

Deposito: 10€

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Bitcoin verso un rialzo del 400% su 18 mesi

Andando ad analizzare i dati in modo ancora più approfondito, si rileva che, su 18 mesi, il BTC potrebbe far registrare un rialzo del 400%.

La visione comune di tutti coloro che hanno scelto di investire in Bitcoin, ma anche degli analisti dei mercati finanziari, è senz’altro positiva.

Questa visione è, innanzitutto, legata a ciò che sta accadendo alle economie globali. La crisi generata dalla diffusione del coronavirus sta spingendo le banche centrali dei vari Paesi a stampare sempre più moneta. In ambito finanziario, un simile contesto avvantaggia gli asset digitali deflazionistici come proprio il Bitcoin. Inoltre, occorre ricordare che, nei giorni scorsi, c’è stato il dimezzamento della ricompensa per i minatori della crypto, evento che genera sempre un rialzo del BTC.

Detto in maniera ancora più chiara e semplice, non c’è nulla, al momento, che possa far prevedere un’inversione ribassista della tendenza.

Il sentiment generale, dunque, esprime la certezza che, prima o poi, il breakout a 10.000 dollari venga sfondato. Al momento risulta però difficile stabilire quando. Potrebbe trattarsi di un’attesa di poche ore o ancora di qualche settimana.

Lo stesso Presidente della Fed ha recentemente dichiarato che il PIL USA potrebbe crollare oltre il 30%. E che, dunque, non stupirebbe l’interesse della popolazione per il Bitcoin che, anzi, potrebbe risollevare le sorti della nazione.

Previsioni Criptovalute

Le monete più importanti del settore delle criptovalute seguono le orme dell’oro digitale. Mentre scriviamo, anche Ethereum è in rialzo sul dollaro USA dell’1,53%. Rispetto ad un anno fa, la quotazione ha perso il 18,49%. Tuttavia, sembrerebbero esserci, anche in questo caso, tutte le premesse per un futuro più che roseo.

In rialzo che il Litecoin, ora a quota 45,320 contro il dollaro USA. Per questa crypto la situazione è più negativa, con la perdita, in 1 anno, di oltre il 50% del suo valore. Stessa situazione per la criptovaluta Ripple, comunque anch’essa in rialzo oggi, contro il biglietto verde.

Menzioniamo infine la crypto DASH che ha chiuso il primo trimestre 2020 con un rialzo del 58,47%, superando tutte le altre maggiori crypto.

In conclusione, dunque, il mercato delle criptovalute apre a scenari molto interessanti, sicuramente da seguire nelle prossime settimane.

Altri articoli dello stesso autore: