Silk Road, il famigerato mercato nero del web oscuro in cui gli utenti acquistavano e vendevano praticamente tutto, inclusi passaporti falsi, stupefacenti illegali, armi, software di hacking e sostanze chimiche pericolose, è stato chiuso nel 2013. Quasi sei anni dopo, un uomo dell’Ohio è stato arrestato giovedì con l’accusa di aver tentato di riciclare bitcoin per un valore di oltre 19 milioni di dollari, presumibilmente guadagnato attraverso accordi di droga su Silk Road.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

BROKER VANTAGGI DEPOSITO MINIMO APERTURA CONTO
Corsi Gratis
Indicatori Gratis
Segnali in piattaforma e via sms
Demo Gratis
250 EURO
Demo Gratis
2000+ Asset Disponibili
Spread agevolati
Piattaforma professionale
100 EURO

Gli scambi illegali online

Il governo federale sostiene che Hugh Brian Haney di Columbus, Ohio, è stato coinvolto nel traffico di stupefacenti su larga scala su Silk Road durante un periodo in cui gli agenti delle indagini sulla sicurezza interna lo stavano monitorando nel 2011 e 2012. Silk Road è stata fondata nel 2011 da Ross Ulbricht a soli 26 anni .

Ulbricht, che ha operato sul sito con lo pseudonimo di Dread Pirate Roberts, in seguito ha affermato di voler creare un sito a libero mercato, in cui gli utenti potevano acquistare e vendere tutto ciò che desideravano. Gli oltre $ 200 milioni nelle transazioni sul sito sono stati condotti utilizzando bitcoin, che ha permesso agli utenti di rimanere anonimi e relativamente non rintracciabili.

Entro l’estate del 2011, Silk Road aveva iniziato a generare un notevole ronzio online e un profilo su Gawker ha attirato più attenzione sul sito, il che ha portato alle indagini del Dipartimento di Giustizia e della Drug Enforcement Administration. Silk Road è stata chiusa nell’ottobre 2013 dall’FBI. Ulbricht è stato condannato all’ergastolo nel 2015 dopo essere stato dichiarato colpevole di accuse tra cui traffico di droga, pirateria informatica e riciclaggio di denaro.

Le accuse dell’ FBI

Secondo il governo, diverse migliaia di spacciatori di droga hanno utilizzato Silk Road per vendere droghe e altri prodotti illegali a oltre 100.000 acquirenti anonimi e per riciclare centinaia di milioni di dollari guadagnati da quelle vendite illegali. Dopo la chiusura del sito, l’FBI ha sequestrato bitcoin guadagnati attraverso transazioni illegali che il governo ha successivamente venduto per oltre $ 48 milioni.

I federali affermano che Haney era uno di quegli utenti. Come affermato, Hugh Haney ha utilizzato Silk Road come mezzo per vendere droga a persone di tutto il mondo.

Geoffrey S. Berman, procuratore americano del distretto meridionale di New York sostiene che Haney i ha presumibilmente riciclato i suoi profitti – oltre $ 19 milioni, attraverso la criptovaluta. L’ arresto dovrebbe essere un avvertimento per i rivenditori che vendono le loro droghe sulla rete oscura che non possono rimanere anonimi per sempre, specialmente quando tentano di legittimare i loro proventi illeciti. Haney avrebbe operato su Silk Road con lo pseudonimo di Pharmville.

Scambi illegali tramite criptovalute e Bitcoin

Il governo sostiene che tra novembre 2011 e febbraio 2012, Haney ha guadagnato milioni di dollari di bitcoin da transazioni che coinvolgono narcotici illegali, tra cui OxyContin, ketamina e fentanil. Secondo la denuncia penale , Haney ha trasferito proventi della criptovaluta per un valore di oltre $ 19,15 milioni da tali transazioni a una società di scambio di bitcoin non identificata nel febbraio 2018 e ha scambiato la criptovaluta con denaro depositato su un conto bancario personale. Haney ha detto alla compagnia di cambio di aver guadagnato il bitcoin attraverso il suo mining della criptovaluta.

Continuano le accuse dei principali governi sul mondo delle criptovalute, spingendo sempre di più gli speculatori a investire in Bitcoin a ribasso.

Gli agenti federali hanno successivamente sequestrato quei soldi dal conto bancario di Haney. È accusato di di occultamento di riciclaggio di denaro sporco e di essersi impegnato in una transazione finanziaria utilizzando fondi ottenuti illegalmente. Secondo il Dipartimento di Giustizia, le condanne alle due accuse comportano pene detentive massime rispettivamente di 20 e 10 anni . Haney non ha presentato un ricorso e un’udienza preliminare è prevista per il 30 luglio a Columbus. L’avvocato di Haney, George Chaney, un difensore pubblico a Columbus, non ha immediatamente risposto a una richiesta di commento da parte della CNBC Make It.

Altri articoli dello stesso autore:

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.