L’Amazon Prime Day 2020 non si terrà a luglio come previsto. La notizia era nell’aria già da un po’, per le inevitabili conseguenze del Coronavirus. Tuttavia, gli addetti ai lavori non hanno ancora rilasciato dichiarazioni ufficiali in merito ad una data futura. Stando alle indiscrezioni, la giornata dovrebbe essere rimandata a Settembre. Il Prime Day è un evento molto amato, riservato ai clienti abbonati Amazon e che prevede la vendita di tantissimi prodotti con sconti significativi. Tuttavia, l’azienda non ha ritenuto che ci fossero le condizioni, per i dipendenti, per sostenere un ritmo di lavoro più alto che presupponesse squadre al completo. Inoltre, la crisi economica che il mondo sta attraversando in questo momento non è senz’altro compatibile con una giornata di shopping, purtroppo per molte persone.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: Iq Option

Deposito: 10$

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Amazon: la strategia per battere la concorrenza

Se c’è un settore che ha potuto trarre vantaggi dal lockdown imposto globalmente, per contentere la diffusione del Covid19, è senz’altro quello dello shopping online. Le persone, chiuse in casa, hanno spesso utilizzato le piattaforme e-commerce per non rinunciare agli acquisti.

Nello specifico, Amazon può vantare il dominio del settore praticamente in tutto il mondo, eccetto la Cina, servita da Alibaba.

Rivolgersi ad Amazon significa tante cose. In primis, la possibilità di ricevere milioni di prodotti direttamente a casa, a prezzi scontati e con tempi di consegna rapidissimi. L’azienda si autofinanzia anche grazie ai servizi Cloud, e all’accesso a video, film, serie televisive e libri in formato e-book.

Ma in realtà sono tre gli elementi strategici che hanno portato la società ad espandersi in questo modo. Innanzitutto, le agevolazioni fiscali di Paesi come il Lussemburgo, dove la compagnia, agli esordi, ha piazzato la propria sede legale europea.

Inoltre, al commercio online è consentito fare sconti durante tutto l’anno e non solo in determinati periodi, come nei negozi fisici. Vanno aggiunti i finanziamenti pubblici agevolati con cui l’azienda ha potuto costruire i propri magazzini nel mondo.

Tutto ciò si aggiunge ad una serie di iniziative di marketing sempre molto proficue.

Lo scorso anno, l’azienda ha fatturato ben 280,5 miliardi di dollari. Che significa un fatturato tre volte superiore, ad esempio, di Fiat Chrysler!

Previsioni Titolo Amazon

Durante la scorsa settimana di mercato, il Trading su Azioni Amazon ha visto la quotazione chiudere in leggero in ribasso, dopo un rialzo costante a partire dalla seconda metà di marzo.

Alla riapertura del mercato americano, il Titolo dovrà mostrare se l’attuale tendenza riuscirà a toccare il massimo di 52 settimane di 2.525,45, partendo da 2.437 dollari.

La variazione su 1 anno è in positivo del 33,65% e gli analisti prevedono un dato certamente superiore entro la fine del 2020.

Rimandare il Prime Day a Settembre può rientrare in quelle strategie attuate dalla compagnia per ricavare il massimo possibile. In linea generale, i traders potranno puntare all’acquisto senza rischi eccessivi.

Altri articoli dello stesso autore: