Chi ha scelto di investire in Azioni Novartis sa che la società ha una potenza finanziaria importante per attuare nuove acquisizioni, nonostante il debito netto di $ 26 miliardi. Tuttavia, secondo quanto affermato dall’ amministratore delegato della compagnia, Vas Narasimhan, la pandemia COVID-19 avrebbe reso più difficile individuare i candidati migliori da inserire nel processo.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: Iq Option

Deposito: 10$

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Novartis, le parole del CEO che preoccupano gli investitori

Nell’ambito di un in’intervista al quotidiano svizzero Neue Zuercher Zeitung, Narasimhan ha dichiarato che Novartis è in grado di generare un flusso di cassa libero molto elevato. Ciò consente alla compagnia di finanziare i dividendi per gli azionisti, ma anche di indirizzare il capitale verso altri scopi.

Tuttavia, da un punto di vista strutturale, gli investimenti per nuove acquisizioni sono rallentati.

Narasimhan ha anche riconosciuto tutta la propria delusione per il fatto che i farmaci esistenti di Novartis non si siano dimostrati realmente utili contro il COVID-19. Il produttore svizzero, infatti, come anche altre case farmaceutiche, ha abbandonato la sperimentazione dell’idrossiclorochina, dopo che diversi test scientifici ne hanno smentito l’efficacia sui pazienti affetti da coronavirus con sintomi.

Inoltre, Novartis sperava di essere più veloce nello sviluppo di nuovi farmaci contro il COVID-19 e avrebbe potuto e voluto trarre vantaggio da una maggiore cooperazione con le piccole aziende biotecnologiche. Il gruppo si è concentrato maggiormente sulle sue attività interne.

Molti dei farmaci che Novartis fornisce ai pazienti colpiti da COVID-19 provengono dalla sua unità generici Sandoz. Per ora, Narasimhan ha confermato che Novartis non è interessata a vendere Sandoz, ma piuttosto a continuare a lavorare per aumentare le sue vendite e i margini di profitto, schiacciati dalla pressione sui prezzi statunitensi.

Il prezzo delle azioni Novartis è sceso del 15% quest’anno, rispetto all’aumento del 2% del competitor Roche Holding AG.

La società ha dovuto scontare la questione della perciolosità del nuovo farmaco per gli occhi Beovu.  Narasimhan ritiene che i problemi di sicurezza emersi per tale farmaco siano costati alle azioni Novartis il 10% del loro valore.

Quotazione Novartis oggi 24 Agosto

Sulla Borsa svizzera, il Titolo Novartis è attualmente quotato a 79.38 CHF, in rialzo dell’1.10% quest’oggi. Il minimo e il massimo di 52 settimane sono pari rispettivamente a 65.09 e 96.38 CHF, con la variazione su dodici mesi in negativo del 10.1%.

Nonostante le parole di Narasimhan abbiano generato qualche dubbio tra gli investitori di Novartis, il titolo viene spinto anche dal rialzo generale dei mercati europei.

Si registra un cauto ottimismo dopo che le autorità statunitensi hanno dato il via libera ad un nuovo potenziale trattamento contro il Covid-19, durante il fine settimana.

Tutte le principali borse europee, al momento, sono in aumento. Al di là dei movimenti che riguardano il coronavirus, l’obiettivo principale di questa settimana rimane l’attesissimo del presidente della Federal Reserve. Jerome Powell parlerà al simposio di Jackson Hole giovedì, con gli investitori che cercheranno ulteriori indicazioni sulle prospettive di politica monetaria degli Stati Uniti.

Per quanto riguarda l’Europa, il calendario economico di oggi risulta piuttosto scarso.

Altri articoli dello stesso autore: