NFT: cosa sono, come investire, comprarli e venderli

Se ne sente parlare sempre di più, eppure non sono moltissime le persone che possono dire di sapere in modo approfondito cosa sono gli NFT. Quando parliamo di NFT possiamo ben affermare che si tratti di una nuova frontiera del trading online, per la verità apparsa già nel 2017, ma che soltanto negli ultimi mesi sta riscuotendo un successo più ampio.

In questa guida proveremo a fornire ai nostri lettori una spiegazione degli NFT chiara e semplice. Alla fine della lettura, dovresti poter essere in grado di sapere come funziona il mondo NFT nel suo insieme e quali sono i siti NFT market a cui rivolgerti per guadagnare con questa tipologia di trading.

nft cosa sono comprarli vendirli come investire marketplace

Apri un Conto Gratis con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: LiquidityX

Deposito: 200€

Licenza: HCMC

  • Demo Gratis
  • Trading Central gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

74% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: XTB

Deposito: Nessun Minimo Richiesto

Licenza: CySEC/KNF/FCA

  • Demo Gratis
  • 0% Commissioni su Azioni

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

79% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: Capex.com

Deposito: 100€

Licenza: CySEC

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

69% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: Capital.com

Deposito: 20€

Licenza: CySEC

  • Demo Gratis
  • Spread Competitivi

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

83% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Piattaforma: Etoro

Deposito: 50€

Licenza: CySEC

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

78% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Che cos’è un NFT?

L’acronimo NFT sta per Non Fungible Token: si tratta di un oggetto digitale unico che può essere comprato e venduto, potenzialmente anche per migliaia di dollari. Il valore degli NFT in vendita, tuttavia, è legato a diversi elementi, come ad esempio il seguito del venditore, le caratteristiche dell’oggetto e la domanda del mercato. Potenzialmente, qualsiasi cosa può diventare un NFT, anche una semplice foto che hai scattato da qualche parte.

Se desideri trasformare un oggetto in tuo possesso in NFT, puoi caricarlo su un sito apposito che, a fronte di una commissione, lo renderà disponibile sul mercato. Come puoi notare, il significato di NFT – Non Fungible Token è abbastanza semplice. Addentriamoci dunque nei dettagli del funzionamento degli NFT.

Come funzionano gli NFT?

Posto che esistono nft immagini o nft foto e tanto altro, qualsiasi sia l’oggetto o l’opera a cui facciamo riferimento, tutti i file caricati devono passare attraverso uno specifico processo prima di poter diventare NFT completamente autorizzati. Nel dettaglio, i file vengono ratificati da alcuni membri della blockchain su cui poggia la tecnologia NFT. Questi operatori svolgono i calcoli necessari per trasformare un’opera d’arte o un oggetto da collezione in NFT. Dopodiché, il bene, sotto forma di NFT, viene immesso nel mercato. Tutti questi passaggi hanno un costo, sia in termini di lavoro che di tasse. Non è raro che il costo della creazione di un NFT superi l’incasso generato dalla sua vendita.

NFT: è possibile prevedere il prezzo dei token non fungibili?

I token non fungibili, o NFT, esistono da diversi anni, ma l’interesse per questo settore ha subito un’impennata incredibile solo nel 2021, complici alcune vendite di alto profilo. Dal momento che un NFT può rappresentare qualsiasi cosa, è molto difficile prevedere l’andamento dei token non fungibili. Tuttavia, gli analisti hanno rilevato tre fattori principali che influenzano un prezzo NFT. Nel dettaglio, parliamo delle caratteristiche visive dell’oggetto, delle vendite precedenti di NFT correlati e della popolarità dell’acquirente o del venditore. Quel che è certo è che, al momento, gli NFT stanno rivoluzionando il modo in cui i contenuti digitali vengono prodotti e scambiati. La produzione, l’adozione e il commercio di NFT in un’ampia gamma di discipline, può portare senza dubbio il settore a crescere.

NFT Esempi: quali sono gli NFT più venduti?

Nft e arte sono due settori strettamente collegati quando si tratta di comprare NFT. Non a caso, l’arte digitale NFT è l’ambito in cui la domanda e l’offerta di token non fungibili è più alta. Come premesso, gli NFT possono rappresentare qualsiasi cosa, in tutti i settori. Un esempio è il sito Motogp Ignition dove vengono offerti giochi, proprietà e possibilità di guadagno sotto forma di NFT, per tantissimi oggetti legati al Moto GP (da una marmitta rara alla figurina di un motociclista).

Tra gli esempi di NFT più significativi non possiamo non menzionare, naturalmente, gli NFT più venduti. L’NFT più costoso della storia, attualmente, è un collage digitale realizzato con più di 5000 immagini dall’artista statunitense Beeple. L’opera, denominata “Everydays: the First 5000 Days”, è stata venduta all’asta per quasi 70 milioni di dollari. Un’altra vendita NFT sorprendentemente alta è stata quella del popolare meme “Disaster Girl”. Chi frequenta assiduamente i social network si sarà sicuramente imbattuto in una foto virale che ritrae una bambina con un sorriso birbante davanti ad una casa in fiamme. Quella bambina si chiama Zoe Roth e oggi ha 21 anni. Roth ha venduto l’NFT della sua foto per circa mezzo milione di dollari. Spicca anche l’NFT del primo Twitter della storia, scritto dal fondatore del social Jack Dorsey e venduto per quasi tre milioni di dollari. Tra gli NFT più venduti segnaliamo i cryptopunk, una collezione di ben 10.000 personaggi realizzati in pixel tramite un software automatico.

NFT marketplace: quali sono le piattaforme di trading NFT

Non esiste un sito ufficiale NFT, ma i token non fungibili possono essere creati e/o commerciati su diversi marketplace e svariate piattaforme. Uno dei più grandi marketplace NFT al mondo è OpenSea. Non sono necessarie specifiche competenze tecniche per imparare come funziona OpenSea: la piattaforma è molto intuitiva e consente di creare NFT in tantissime categorie. Un esempio è la categoria OpenSea Art che contiene i sopracitati CryptoPunks e tantissime altre opere e creazioni digitali.

E’ possibile investire in NFT su Binance o commerciare NFT su crypto.com che sono due delle app di trading crypto più famose. In particolare, Binance ha lanciato anche la NFT Box, ovvero dei pacchetti di NFT con diversi livelli di valore. E ancora, menzioniamo la piattaforma NFT-ART, il marketplace Airnfts, Hic et nunc NFT, il mercato ARTDECO crypto, Ethernity chain NFT platform e la community NFT Tron. Anche la SIAE ha lanciato milioni di NFT associati ai diritti di oltre 95.000 autori. Tra piattaforme di trading, marketplace e altri siti correlati, la Borsa NFT ha ormai un seguito altissimo impegnato tra compravendite e dibattiti.

NFT Gratis: come ottenere NFT gratuiti

Come abbiamo spiegato precedentemente, creare NFT da vendere ha un costo. Questo costo include l’interazione con la blockchain e il lavoro di calcolo per modificare il registro delle transazioni. Tuttavia, esistono alcuni siti NFT dove vengono offerti gratuitamente diversi token non fungibili. Ad esempio, OpenSea ha lanciato una funzione che consente di creare NFT gratis, semplicemente collegando il proprio account ad un portafoglio Bitcoin.

Un altro metodo per ottenere NFT gratuitamente è iscriversi ad un gioco per PC basato su NFT. Generalmente, in questo ambito, gli NFT sono concepiti come premi per i giocatori. Molte comunità di gioco, come Alien Worlds, offrono anche ricompense per la partecipazione attiva. In questo caso, producendo meme del proprio coinvolgimento nel gioco, è possibile ottenere un tipo di NFT token chiamato cryptomonKeys. Infine, puoi ottenere NFT gratis anche da aziende che offrono omaggi, ad esempio su Twitter.

NFT Controversie: il problema dell’impatto ambientale

Il valore degli NFT include diverse opportunità di guadagno molto interessanti, ma anche alcune problematiche. Più specificatamente, la comunità dei trader NFT è alle prese con il problema dell’impatto ambientale della creazione degli NFT. Un po’ come è accaduto per il Bitcoin. Ma cosa hanno a che fare le NFT con il cambiamento climatico? Detto in termini semplici, il processo attraverso il quale i token non fungibili vengono aggiunti alla blockchain e le transazioni commerciali annesse implicano un grande consumo di energia.

Si è inoltre posto un problema etico riguardante lo sfruttamento del lavoro degli artisti emergenti. Gli NFT rappresentano un mercato decentralizzato, soggetto a pochi controlli. E spesso non si riesce a garantire che il creatore di un NFT sia l’autore stesso dell’opera, nonché il suo proprietario. In sostanza, i furti di opere digitali sono all’ordine del giorno ed è uno dei principali limiti degli NFT, assieme allo spreco energetico.

Pro e Contro degli NFT

Il valore di alcuni NFT è salito alle stelle nell’ultimo anno. Ciò ha attirato l’attenzione di tantissimi trader al dettaglio, pronti a sfruttare questa nuova occasione di guadagno. Tuttavia, come accade in qualsiasi ambito del trading finanziario, ci sono anche dei rischi. Vediamo dunque quali sono i vantaggi e gli svantaggi della compravendita di NFT.

Tra i vantaggi, segnaliamo che:

  • Alcuni oggetti da collezione fisici, come ad esempio alcune opere d’arte, hanno alle spalle una lunga storia di crescita del loro valore. Ciò significa che anche l’arte digitale potrebbe crescere, a livello di prezzi, nello stesso modo.
  • L’acquisto e la vendita di risorse digitali come gli NFT sono attività attualmente accessibili ad un numero molto più ampio di acquirenti e venditori rispetto al passato.
  • I contratti smart possono garantire che artisti e creatori vengano pagati in base all’uso e alla rivendita del loro lavoro.

Tuttavia, ci sono anche alcuni svantaggi nell’utilizzo degli NFT, e sono i seguenti:

  • Gli NFT rappresentano per lo più attività statiche che non generano alcun reddito da sole. Ciò significa che il loro valore dipende principalmente da metriche soggettive come la domanda dell’acquirente. Di conseguenza, un prezzo NFT oggi alle stelle potrebbe facilmente crollare domani.
  • La creazione (e la vendita) di NFT non è gratuita e le commissioni possono superare persino il valore stabilito dal mercato per un determinato NFT.
  • Gli NFT e la tecnologia blockchain su cui sono basati hanno un impatto ambientale significativo, poiché includono un notevole consumo di energia.

Prima di investire in NFT è bene che un trader conosca tutti gli aspetti che riguardano questo modo, in modo tale da poter procedere in piena consapevolezza.

Conclusioni

Come abbiamo premesso fin dall’inizio, il commercio NFT è un nuovo movimento nell’ambito del trading online e al momento non possiamo sapere come evolverà. Quel che è certo è che, sia a livello economico che a livello sociale, la creazione e la vendita di risorse digitali attraggono sempre più persone. Non esiste una regola fissa per capire quale oggetto da collezione aumenterà di valore e quale no. Ma identificare in anticipo una nuova tendenza NFT può portare ad enormi guadagni.

In base a tutte queste considerazioni, riteniamo che investire in NFT possa rappresentare la scelta giusta in primis per tutti coloro che hanno occhio e naso per arte, musica e, più in generale, per gli oggetti da collezione. A chiunque ci chieda: gli NFT sono una bolla? Non possiamo rispondere, tanto più che le bolle, solitamente, vengono rivelate solo con il senno di poi. Si diceva lo stesso del Bitcoin, eppure il prezzo attuale del BTC dimostra che il cammino delle criptovalute è ben solido.

Ciò che deve fare qualsiasi trader professionista, a prescindere dall’asset che desidera commerciare, è limitare i rischi dei propri investimenti. E il primo passo per fare questo è conoscere il più possibile il prodotto su cui si vuole fare trade. Ciò vale per tutto il settore del trading online e non solo per gli NFT.

NFT FAQ: Domande Frequenti

Cosa sono gli NFT?

Gli NFT sono risorse digitali non fungibili (Non Fungible Token) e uniche, che possono essere commerciate come una proprietà. E’ possibile fare trading NFT su diversi mercati e tramite svariate piattaforme dedicate.

Qual è la differenza tra gli NFT e le criptovalute?

Quando acquista una criptovaluta, come ad esempio il Bitcoin, il trader entra in possesso di un bene simile al denaro reale. Acquistando NFT, invece, si va a possedere qualcosa di simile ad un certificato di proprietà unico. Le criptovalute sono beni fungibili, i token NFC sono invece non fungibili.

Come vengono creati gli NFT?

La creazione di NFT è open source e avviene attraverso specifiche piattaforme su cui è possibile caricare un’opera, come una canzone, un dipinto, una foto o un oggetto da collezionare, per trasformarlo in NFT. Questa operazione ha un costo rappresentato dalle commissioni necessarie per il lavoro di coloro che operano sui registri virtuali.

Esistono NFT gratis?

In alcuni casi, o più precisamete su alcune piaffaforme, è possibile ottenere NFT gratuiti, come ad esempio in diversi siti di gioco dove i token non fungibili vengono offerti come premio fedeltà.

Il nostro voto

Il 69-83% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Considera se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu accetti la cookie policy.