Jerome Powell, Presidente della Federal Reserve, dice no ai tassi negativi per supportare la crisi economica generata dalla diffusione del virus Covid19 negli USA. Dopo le sue parole, il dollaro ha mantenuto forza, restando ai livelli massimi di tre settimane. Il biglietto verde è in rialzo contro tutte le valute principali estere. Soffrono, in particolare, il dollaro australiano, a causa dei dati sulla disoccupazione aumentata ai livelli massimi degli ultimi 5 anni. E la sterlina, dopo una contrazione dell’economia britannica del 5,8% attestata a Marzo. Chi sceglie di investire nel Forex oggi, dovrà attendere due importanti appuntamenti: i dati sulla disoccupazione settimanale Usa che usciranno nel pomeriggio, e le statistiche sul PIL del primo trimestre UE, che verranno pubblicate domani.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250€

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: eToro

Deposito: 200€

Licenza: Cysec

  • Social/Copy Trading
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Iq Option

Deposito: 10€

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Mercato Forex: le parole di Jerome Powell

Le dichiarazioni del numero uno della Federal Reserve hanno senz’altro scosso il mondo degli investitori del mercato valutario.

In sostanza, Powell ha rispedito al mittente l’invito del Presidente Trump e degli investitori di ricorrere a tassi negativi per contrastare la crisi economica.

L’avvocato e banchiere, piuttosto, ha risposto con una contro proposta: niente tassi negativi, bensì incrementare la spesa federale. Si tratta di una provocazione molto forte a Washington, chiamata a fare di più.

Powell ha poi ribadito quanto questa crisi stia colpendo soprattutto i meno abbienti. Secondo recenti statistiche effettuate dalla Banca Centrale, quasi il 40% delle famiglie con redditi inferiori ai 40mila dollari l’anno ha perso almeno un impiego. Tantissime anche le piccole aziende in fallimento.

Tornando ai tassi, Powell ha specificato che il parere interno alla Federal Reserve è unanime:

Il giudizio del Comitato sui tassi negativi non è mutato. Non è qualcosa che stiamo considerando. Gli strumenti che la Banca centrale ritiene più efficaci sono altri, a cominciare dalla guidance su futuro e dagli acquisti di asset.

Previsioni EUR/USD: la moneta unica è inaffidabile

La crisi economica globale di questo periodo ha posto l’accento sulla coppia valutaria EUR/USD. La moneta UE, dopo un breve rafforzamento nella giornata di ieri, è tornata oggi a subire la maggiore solidità del dollaro USA.

A livello grafico, gli analisti segnalano la formazione di una candela molto ribassista. Inoltre, la volatilità che, al momento, caratterizza i mercati, dovrebbe rappresentare un ulteriore ostacolo per una ipotetica inversione rialzista.

In sostanza, il mercato sembra avere molta più fiducia negli USA che nell’UE.

Tuttavia, gli esperti invitano ai traders alla cautela, sostenendo che, al momento, la coppia EUR/USD è adatta soprattutto alle operazioni a breve termine. Sfruttare il buon prezzo del dollaro sembrerebbe l’unica strada sicura.

Mentre scriviamo, il cambio euro dollaro è in ribasso dello 0,06%, a quota 1,0810. Graficamente parlando, dopo il tonfo di marzo, la quotazione non ha fatto altro che salire e scendere costantemente, mantenendosi comunque sempre vicina al prezzo attuale. La variazione su 1 anno è, attualmente, di -3,44%.

Certamente, la pandemia del Covid19 continuerà ad influenzare i mercati ancora a lungo. Sarà la risposta alla crisi dei governi USA e UE a fare la differenza.

Altri articoli dello stesso autore: