Intel riporterà i risultati del primo trimestre del 2021 oggi, giovedì 22 aprile, dopo la chiusura del mercato. Gli analisti si aspettano un guadagno di 17,78 miliardi di dollari e un EPS di $ 1,14. Per il trading online di oggi, si tratta di un’indicazione di acquisto. Le Azioni Intel hanno chiuso ieri a + 1,59%, a quota 63.70 dollari. Nel pre market odierno, si registra, attualmente, un’ulteriore rialzo dello 0,20%, destinato ad aumentare, secondo le previsioni, durante la giornata.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

67% of investor lose money

Piattaforma: OBRInvest

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: FXPN

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Azioni Intel, un prezzo che racconta tante cose

Il rally delle azioni Intel (NASDAQ: INTC) nel 2021, fino ad ora, risulta particolarmente promettente, soprattutto perché arriva dopo anni difficili. Da gennaio, il titolo è cresciuto di oltre il 25%, sovraperformando sia il NASDAQ ad alto contenuto tecnologico che il benchmark del settore, il Philadelphia Semiconductor Index, con un ampio margine.

Il rally è accelerato a marzo dopo che il nuovo CEO Pat Gelsinger ha annunciato un nuovo piano industriale. La strategia di Gelsinger dovrebbe invertire la tendenza degli ultimi anni, ovvero alimentare la crescita e mantenere il ruolo di Intel come il più grande produttore di chip al mondo.

Nel recente passato, Intel non è riuscita a sfornare chip di nuova generazione prima dei concorrenti, che hanno esternalizzato gran parte della loro produzione alla Taiwan Semiconductor Manufacturing (NYSE: TSM). Una battuta d’arresto nella produzione che ha aiutato i competitor a guadagnare quote di mercato, punendo severamente gli azionisti Intel.

Nel 2020, gli altri produttori di chip hanno visto i prezzi delle loro azioni salire alle stelle grazie all’aumento della domanda. Nello stesso periodo, le azioni Intel si sono mosse appena. Anzi, il titolo è sceso di oltre il 3%, mentre le azioni NVIDIA sono più che raddoppiate in valore.

Nonostante il recente slancio, tuttavia, gli investitori non dovrebbero aspettarsi una grande sorpresa sugli utili di oggi. Infatti, si prevede che le vendite diminuiranno del 10% durante quest’anno fiscale, dopo essere aumentate dell’8% lo scorso anno e solo dell’1,6% nel 2019.

20 miliardi di nuove attività

In mezzo a queste prestazioni non proprio buone, Intel sta cercando di invertire la rotta, alimentando l’ottimismo degli investitori. Il mese scorso, Gelsinger ha presentato un nuovo piano strategico che include la creazione di una nuova attività che produrrà chip per altre società, per 20 miliardi di dollari. Il nuovo CEO ha anche in programma di utilizzare le fabbriche dei concorrenti per esternalizzare la produzione di più componenti Intel.

Nonostante lo scetticismo di molti analisti, traspare comunque il forte impegno del nuovo leader, che è ciò che sta valorizzando maggiormente chi ha scelto di investire in azioni sulla società di Santa Clara.

L’analista di JP Morgan Harlan Sur ha ribadito un rating di acquisto su Intel a gennaio, con un obiettivo di prezzo di $ 70 per azione. Sur ritiene che il cv di Gelsinger gli fornisca il giusto background per navigare all’interno dell’azienda e del mercato durante questo difficilissimo periodo per il business.

Conclusioni

Le azioni Intel rappresentano una scommessa di inversione di tendenza che si adatta agli investitori a lungo termine. Infatti, si prevede che il boom dei chip durerà molti anni tra carenze ad ampio raggio e l’urgenza politica di costruire le proprie capacità interne.

Ma per avere successo in questa corsa globale, le aziende devono spendere molto e attendere il guadagno negli anni a venire. Intel sembrerebbe muoversi proprio con questo approccio.

Altri articoli dello stesso autore:

  •  
  •  
  •  
  •