Ha preso il via qualche minuto prima delle 23:30 l’attesissimo Battery Day di Tesla. L’evento, in diretta dalla fabbrica Tesla di Fremont, in California, dovrebbe riguardare diverse novità, in particolare sulle nuove batterie a basso costo. Mentre Elon Musk ha preso la parola sul palco allestito per l’occasione, le Azioni Tesla sono in rialzo di circa il 5% nell’After Market di oggi.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250€

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: eToro

Deposito: 200€

Licenza: Cysec

  • Social/Copy Trading
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Iq Option

Deposito: 10€

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Tesla, Musk presenta la nuova versione del software Autopilot

Il CEO della compagnia di San Carlos ha annunciato una nuova versione del sistema di pilotaggio automatico, pur mitigando le aspettative di analisti, investitori e consumatori, per ciò che concerne costi, tempistiche e prestazioni.

Lo stesso Musk ha premesso, nel discorso iniziale del Battery Day, che quelle di Tesla non sono auto economiche. Lo saranno in futuro, ma per realizzare questo obiettivo occorre ridurre il costo delle batterie.

L’imprenditore americano è salito sul palco in maglietta nera e jeans, mentre 240 azionisti si sono seduti ognuno all’interno di una Model 3, nel parcheggio dello stabilimento. Il Battery Day ha preso il via con un “inno” di clacson.

Per quanto riguarda l’Autopilot, Musk ha ribadito che l’azienda ha in programma di lanciare una versione tra un mese, sostenendo che l’entità del miglioramento del software sarà lampante.

Gli investitori, dall’evento, si attendono soprattutto di scovare prove che Tesla sia in grado di aumentare il proprio vantaggio competitivo, soprattutto per quanto riguarda la tecnologia dei veicoli elettrici.

La parte più attesa del Battery Day riguarderà i miglioramenti sulla quantità di energia che le batterie di Tesla potranno immagazzinare. C’è attesa anche per conoscere gli aggiornamenti sul costo di produzione delle celle della batteria, in gran parte visto come un ostacolo all’adozione dei veicoli elettrici su larga scala.

Nel dettaglio, nel 2019, il prezzo delle batterie Tesla ammontava a $ 156 per kWh. Gli analisti si attendono una riduzione a 70/80 per kWh, nei prossimi tre anni. Ciò consentirebbe alla società di risparmiare circa 2300 dollari a veicolo.

Quotazione Tesla dopo il Battery Day

Il Titolo Tesla ha chiuso l’ultima seduta di mercato in ribasso del 5,60%, a quota 424.23 dollari per azione. Nell’After Hours, mentre sta andando in scena il Battery Day, il prezzo è dato in rialzo, attualmente oscillando tra +1% e +5%.

Molto dipenderà dagli annunci di Elon Musk fino al termine dell’evento. Le perplessità degli investitori sul titolo rimangono alte, nonostante un trend da record durante questo 2020.

Innanzitutto, il CEO di Tesla è famoso per i suoi annunci eclatanti che, però, spesso trovano solo un riscontro parziale nella realtà dei fatti. Inoltre, le azioni della compagnia, con un rapporto P/E di 1156.26 punti sono più che ipervalutate.

Tra i trader, dunque, permane un certo scetticismo sul possibile rialzo della quotazione, sia nel breve che nel lungo termine. Chi desidera comprare azioni in questo momento, troverà più certezze in Titoli meno famosi e redditizi, in grado di scampare alla forte pressione del momento sul mercato azionario.

Altri articoli dello stesso autore: