Mentre i casi di coronavirus continuano ad aumentare a livello globale, Pfizer e BioNTech hanno finalmente diffuso buone notizie sul loro potenziale vaccino. A livello finanziario, ciò si è tradotto in una corsa nel comprare Azioni Pfizer, nell’intento di ottenere alti profitti sia nel breve che nel lungo termine.

Tuttavia, per capire bene cosa potrà accadere sui mercati e nella società del prossimo futuro, è importante capire bene tutto ciò che c’è dietro al vaccino Pfizer. La prima cosa chiara è che la terapia non sarà pronta immediatamente, nonostante la sua alta percentuale di efficacia. Ma c’è di più.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: Iq Option

Deposito: 10$

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Pfizer, cosa hanno scoperto gli scienziati?

A luglio, Pfizer e BioNTech hanno avviato una sperimentazione clinica in fase avanzata su un vaccino contro il coronavirus. La metà dei volontari coinvolti ha ricevuto il vaccino, l’altra metà ha ricevuto un placebo. Le due società hanno quindi aspettato che i pazienti si ammalassero per determinare se il vaccino offrisse protezione.

Fino ad ora, solo 94 partecipanti su quasi 44.000 si sono ammalati di Covid-19. Un comitato di esperti indipendente ha esaminato quante di queste 94 persone avevano ricevuto il vaccino e quante il placebo. Questa prima analisi ha suggerito che il vaccino è stato efficace oltre il 90%.

Come è standard per gli studi clinici, i dati sono rimasti privati. Nessuno, tranne il consiglio di amministrazione indipendente, sa quante delle 94 persone affette dal virus hanno ricevuto il vaccino o il placebo. Data la stima dell’efficacia del vaccino, si può tuttavia presumere che pochissime persone vaccinate abbiano contratto il virus.

Si tratta di un ottimo risultato se si considera che la Food and Drug Administration aveva fissato un limite minimo di efficacia del 50% per le aziende che volessero presentare il proprio candidato vaccino.

Per avere un’idea di quanto siano buoni questi risultati, vale la pena fare delle considerazioni sui vaccini autorizzati che le persone ricevono regolarmente. Nella fascia bassa, i vaccini antinfluenzali sono efficaci nel migliore dei casi dal 40 al 60%, perché il virus dell’influenza continua a evolversi in nuove forme anno dopo anno. Al contrario, due dosi del vaccino contro il morbillo sono efficaci al 97%.

Con queste premesse, i trader interessati ad investire in azioni nel settore farmaceutico, hanno mostrato grande fiducia nei confronti del vaccino Pfizer.

Il vaccino Pfizer è sicuro?

Finora Pfizer e BioNTech non hanno segnalato effetti collaterali di rilievo per il loro vaccino. Prima di eseguire l’attuale studio su larga scala, le due aziende hanno condotto sperimentazioni cliniche più ristrette, a partire da maggio. Sono state testate quattro versioni del vaccino. Infine, è stata selezionata la terapia che ha prodotto il minor numero di casi di effetti collaterali lievi e moderati, come febbre e affaticamento.

I partecipanti alla sperimentazione saranno comunque monitorati per due anni, anche se il vaccino dovesse ricevere l’autorizzazione alla distribuzione nei prossimi mesi.

Pfizer sarebbe in grado di produrre da 30 a 40 milioni di dosi entro la fine dell’anno. Un quantitativo sufficiente per 15-20 milioni di persone per una prima dose e un richiamo tre settimane dopo.

Non è stata ancora decisa la tipologia di popolazione che potrà accedere alle dosi iniziali, ma è probabile che i gruppi a più alto rischio di infezione o più vulnerabili al virus abbiano la priorità. Saranno inclusi gli operatori sanitari, gli anziani e coloro che soffrono di altre rischiose patologie.

Pfizer e BioNTech potrebbero poi aumentare la produzione fino a 1,3 miliardi di dosi all’anno. Al momento, si tratta di una quantità insufficiente per soddisfare il bisogno mondiale.

Entro fine mese, le società chiederanno l’autorizzazione a procedere.

Occorre comunque specificare che, sebbene i risultati preliminari offrano alcune prove convincenti dell’efficacia del vaccino, non è ancora possibile sapere la durata dell’immunità. L’efficacia e la durata di un vaccino possono essere stabilmente determinate solo una volta che milioni di persone lo hanno utilizzato.

Un’altra nota importante è che la sperimentazione ha incluso sia anziani che bambini.

Il vaccino Pfizer fa parte dell’operazione governativa Warp Speed?

A luglio, Pfizer ha ottenuto un accordo da 1,95 miliardi di dollari nell’ambito dell’operazione governativa Warp Speed, lo sforzo multi-agente per lanciare un vaccino sul mercato, per fornire 100 milioni di dosi del vaccino. Si tratta di un accordo di acquisto anticipato, il che significa che l’azienda non verrà pagata fino a quando non consegnerà i vaccini. Pfizer non ha accettato finanziamenti federali per lo sviluppo e la produzione del vaccino, a differenza di Moderna e AstraZeneca.

Altri articoli dello stesso autore: