Pfizer e BioNTech hanno annunciato lo sviluppo di una dose di richiamo del loro vaccino Covid19, destinata a neutralizzare la variante delta del virus. In tutto il mondo stanno aumentando le preoccupazioni per il ceppo altamente trasmissibile, che è ormai la forma dominante della malattia. Il covid e la questione vaccini continuano ad influenzare anche gli scambi di trading online sul mercato, con le Azioni Pfizer che hanno chiuso in ribasso dello 0,25% la seduta di ieri, ma che nel pre market di oggi sono in aumento dello 0,71% fino ad ora.

Al contempo, le Azioni BioNTech quotate sul NASDAQ hanno registrato una crescita dello 0,97% durante la scorsa seduta, ma soprattutto sono in rally negli scambi fuori orario che anticipano la seduta odierna. Il titolo della società tedesca è infatti in rialzo del 3,30%, toccando quota 214.80 dollari.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 50$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

68% of investor lose money

Piattaforma: Plus500

Deposito: 100$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

72% of investor lose money

Piattaforma: IQ Option

Deposito: 10$

Licenza: Cysec

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

73% of investor lose money

Vaccino Pfizer, tutti i dati sulla protezione contro la variante Delta

Le due aziende, che lavorano insieme alla terapia dall’inizio della pandemia, hanno affermato di ritenere che la somministrazione della terza dose del loro attuale vaccino (a due dosi) abbia già il potenziale per preservare livelli più alti di protezione contro tutte le varianti attualmente note. Tuttavia, considerata la velocità con cui si sta trasmettendo la variante Delta, Pfizer e BioNTech, in accordo, hanno deciso di sviluppare una versione aggiornata del vaccino.

In una dichiarazione scritta e congiunta, le due compagnie spiegano che:

Come si vede dalle prove del mondo reale rese pubbliche dal Ministero della Salute israeliano, l’efficacia del vaccino è diminuita sei mesi dopo la vaccinazione, mentre la variante Delta sta diventando la variante dominante nel paese. Questi risultati sono coerenti con l’analisi in corso del nostro studio di Fase 3. Ecco perché abbiamo detto, e continuiamo a dire, sulla base della totalità dei dati che abbiamo fino ad oggi, che una terza dose possa essere necessaria entro 6-12 mesi dopo la vaccinazione completa.

Gli studi clinici per una terza dose aggiornata potrebbero iniziare già ad agosto, previa approvazione normativa.

L’annuncio arriva lo stesso giorno in cui gli organizzatori delle Olimpiadi hanno dichiarato che quest’anno bandiranno tutti gli spettatori dai giochi. Il Giappone ha dichiarato lo stato di emergenza per frenare un’ondata di nuove infezioni da Covid-19 dovute in parte alla variante delta.

Cosa sta succedendo nel mondo

L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che la variante Delta sia circa il 55% più trasmissibile dell’alfa, la variante trovata per la prima volta nel Regno Unito. In base alle prove attuali, sembrerebbe che il vaccino Pfizer sia altamente efficace contro la variante Delta nella prevenzione delle forme gravi della malattia. Può però non proteggere dalle forme lievi che diventano, così, veicolo di diffusione.

Lunedì di questa settimana, i funzionari israeliani hanno segnalato una diminuzione dell’efficacia del vaccino Pfizer-BioNTech nella prevenzione delle infezioni e delle malattie sintomatiche, ma hanno affermato che è rimasto altamente efficace nel prevenire malattie gravi.

Negli Stati Uniti, i funzionari sanitari stanno esortando tutti gli americani idonei a vaccinarsi il più rapidamente possibile, soprattutto prima della stagione autunnale. Si prevede già, infatti, che in autunno la variante Delta provocherà un’altra ondata di nuovi casi di coronavirus, in particolare nei luoghi con i tassi di vaccinazione più bassi.

Questa situazione, dal punto di vista finanziario, potrebbe influire ancora nel trading online sulle azioni delle società coinvolte nella partita dei vaccini. Gli aumenti di oggi delle Azioni Pfizer e, soprattutto, delle Azioni BioNTech ne sono un esempio chiaro.

Altri articoli dello stesso autore:

Il nostro voto
Sommario
Pfizer sta testando una possibile terza dose per la variante Delta
Nome Articolo
Pfizer sta testando una possibile terza dose per la variante Delta
Descrizione
Salgono le Azioni Pfizer e le Azioni BioNTech nel trading online di oggi, dopo la conferma di una possibile terza dose aggiornata del vaccino.
Autore
Sito Editore
TradingCenter.it
Logo Editore