Facebook Inc potrebbe essere costretta a vendere le sue preziose risorse WhatsApp e Instagram. La Federal Trade Commission USA e quasi tutti gli stati della nazione hanno intentato azioni legali contro la società di Zuckerberg, per aver usato il proprio potere contro i concorrenti.

Facebook diventa la seconda grande azienda tecnologica ad affrontare una grande sfida legale quest’anno. In ottobre, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha citato in giudizio Google di Alphabet Inc, accusando la società da $ 1 trilione di usare il suo potere di mercato per difendersi rivali.

Nell’ambito del trading online, dopo la notizia, le Azioni Facebook sono in calo di oltre l’1% nel pre market di oggi, dopo aver chiuso a meno 1,93% la seduta di ieri.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

67% of investor lose money

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: FXPN

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Tutti contro i Big Tech

Le cause evidenziano il crescente consenso bipartisan per ritenere le compagnie Big Tech responsabili delle proprie pratiche commerciali. E segnano un raro momento di accordo tra l’amministrazione Trump ei Democratici.

Nel dettaglio, la denuncia contro Facebook si concentra sull’acquisizione dell’app di condivisione di foto Instagram per $ 1 miliardo nel 2012 e dell’app di messaggistica WhatsApp per $ 19 miliardi nel 2014.

I regolatori federali e statali hanno affermato che le acquisizioni dovrebbero essere annullate. Una mossa che probabilmente darà il via a una lunga sfida legale poiché gli accordi sono stati risolti anni prima dalla stessa FTC.

Secondo la coalizione di Stati, Facebook avrebbe utilizzato il proprio potere per schiacciare i rivali più piccoli e soffocare la concorrenza, a discapito degli utenti. Il legale della società di Zuckerberg sostiene invece che sia Instagram che WhatsApp siano cresciute sensibilmente proprio grazie agli investimenti di Facebook.

Ma la notizia più rilevante, in questa situazione, è che il governo USA sta lanciando un chiaro messaggio alle imprese americane: nessuna vendita è mai definitiva!

Il parere degli investitori

Quelle di Instagram e WhatsApp sono acquisizioni di oltre sei anni fa e anche per un tribunale, a questo punto, potrebbe essere difficile cambiare le cose.

Tuttavia, una lotta protratta potrebbe essere comunque deleteria per Facebook, come accadde nella causa contro Microsoft Corp del 1998. In quel caso, alla fine, tutto si risolse, ma la lunga battaglia giudiziaria e i controlli sulla società impedirono alla compagnia di Redmond di contrastare la concorrenza per un lungo periodo.

Il mese scorso, Facebook ha avviato l’acquisizione della start-up del servizio clienti Kustomer, in un’operazione che il Wall Street Journal ha valutato $ 1 miliardo.

Zuckerberg ha anche recentemente acquistato Giphy, un popolare sito web per creare e condividere immagini animate. Tale acquisizione ha già attirato il controllo del garante della concorrenza del Regno Unito.

Il mercato ha già mostrato di non tollerare la nuova causa contro il social blu, svalutando il titolo, nel complesso, di circa il 3%.

So dodici mesi, la quotazione rimane in crescita di circa il 40%. Attualmente, Facebook vale 277 dollari per azione, dopo aver toccato, ad Agosto, il massimo storico di 304.67 dollari per azione.

Altri articoli dello stesso autore: